Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Alluvione di Ahrweiler: vaccinazioni Corona per tutti nel bus delle vaccinazioni

È ancora difficile capire l’entità della devastazione. Sempre più persone stanno lavorando nelle aree colpite dalle inondazioni per ripulire o aiutare a prendersi cura delle persone colpite. Con acqua dolce, per esempio. O attraverso nuovi power bank e telefoni cellulari offerti da un operatore residente di un negozio di telecomunicazioni che è stato esso stesso una vittima dell’alluvione per altre vittime dell’alluvione.

Gradualmente vengono allestiti centri di soccorso per coloro che hanno perso tutto nel disastro, come qui al Nürburgring. Non è sempre facile coordinare il numero degli aiutanti volenterosi. Il desiderio di aiutare non è solo enorme quando si tratta di donazioni in natura. Molti vogliono solo una mano.

Ma c’era anche quest’altro problema a cui, ovviamente, nessuno nella zona del disastro poteva prestare attenzione. Ecco perché ora c’è una presentazione semplice della vaccinazione contro la corona ad Ahrweiler.

Olaf Colak, Coordinatore del Centro vaccinale di Coblenza
Potrebbe essere necessario dirlo chiaramente: sono tutti scappati a nuoto da qui, tranne questo dannato virus sfortunatamente. E poiché le persone ora devono lavorare insieme così da vicino, non c’è assolutamente alcuna possibilità di rispettare le regole per la corona. Dovremmo almeno cercare di fornire la massima protezione possibile attraverso la vaccinazione”.

In particolare, molti ora accettano con gratitudine la seconda vaccinazione spontanea.

Jörg Bruckner, assistente del distretto di Francoforte
“Sì, era naturale che domani ricevessi il mio secondo appuntamento per la vaccinazione tramite l’azienda. // E l’azienda è a Troisdorf. Sono qui da una settimana per aiutare e ho preso una vacanza in più a causa del disastro. “

Bantenburg di seta, da Ahrweiler
“Purtroppo, la mia nomina è scaduta a causa della mia missione speciale qui nella zona del disastro. Ecco perché sono così felice e grato di aver ricevuto la mia seconda vaccinazione lì. La protezione vaccinale ora aumenterà. Nel bel mezzo del tutto il casino: penso che la protezione sia la cosa migliore che può aiutarci.

Tutti i vaccini approvati sono in mostra qui sull’autobus.

READ  Corona: l'ospedale universitario di Colonia è costretto a trasportare i primi pazienti | regionale

Olaf Colak, il bus mobile per la vaccinazione di Ahrweiler
“Beh, tutti quelli che sono stati qui finora hanno notato che sono molto felici che questo onere che è chiaramente ancora nella parte posteriore delle loro menti sia stato portato via da loro. Da dove posso ottenere la seconda vaccinazione da ora? Lo ottengono qui “, e anche lì Molti sono stati vaccinati dal medico di famiglia. Questo in parte non funziona più. Spero che tutti possano venire qui, vacciniamo”.

E tutto questo senza burocrazia.

Bantenburg di seta, da Ahrweiler
“Non ho un documento d’identità, non ho un certificato di vaccinazione, niente con me. È andata così – grazie mille!”