Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Aggiornato Corona: il tasso di infezione a livello Paese continua a diminuire

Il Robert Koch Institute (RKI) ha riportato 189.105 test positivi entro 24 ore. Si tratta di 20.684 casi in meno rispetto a sabato una settimana fa, quando sono state segnalate 209.789 nuove infezioni. Il tasso di infezione a sette giorni a livello nazionale è sceso a 1.350 dai 1.372 del giorno prima. 210 persone sono morte a causa del virus. Ciò aumenta il numero di decessi segnalati a 121.202. Finora, in Germania, oltre 13,4 milioni di test per il coronavirus sono risultati positivi.

Tuttavia, i numeri hanno solo un significato limitato. Gli esperti presumono un gran numero di casi che non sono registrati nei dati RKI. Le capacità di test e le autorità sanitarie sono al limite in molti luoghi e il tracciamento dei contatti è solo in misura limitata. Per questo utilizziamo il dashboard SZ Corona per mostrare il valore medio dei rapporti degli ultimi sette giorni, che hanno lo scopo di compensare le fluttuazioni quotidiane. Puoi trovare maggiori informazioni su questo su Blog sulla trasparenzaE il Maggiori dati e grafici sulla pandemia qui. (19/02/2022)

Biden prolunga l’emergenza Corona

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha esteso l’emergenza nazionale oltre il 1 marzo a causa della pandemia di Covid 19. Entro tale data lo stato di emergenza dichiarato dall’ex presidente Donald Trump nel 2020 era automaticamente terminato. Biden ha detto che 900.000 americani sono già morti per Covid-19. Quindi è ancora essenziale che il governo federale sia in grado di rispondere alla pandemia con tutte le sue forze. (19/02/2022)

Il governo federale rimuove quasi 20 paesi dall’elenco dei rischi

Il governo federale rimuoverà quasi 20 paesi dall’elenco delle aree ad alto rischio per la corona questa domenica, tra cui Gran Bretagna, Irlanda, Spagna e Stati Uniti. Lo ha annunciato il Robert Koch Institute (RKI). Anche Tunisia, Marocco e India, tra gli altri paesi, saranno rimossi dall’elenco. È facile per i viaggiatori provenienti da paesi che non sono più classificati come aree ad alto rischio tornare in Germania. Questa volta, nessun paese è stato nuovamente designato come area ad alto rischio. Chiunque entri nel Paese da una zona ad alto rischio e non sia stato vaccinato completamente – di solito due volte – o si riprenda, deve essere in quarantena per dieci giorni e può liberarsene non appena cinque giorni dopo essere entrato con un test negativo. Per i bambini di età inferiore ai sei anni, l’isolamento termina automaticamente cinque giorni dopo il ricovero. La designazione come zona ad alto rischio è associata a un avviso di viaggio del Dipartimento federale di Stato per viaggi turistici non essenziali. È facile per i turisti cancellare gratuitamente i voli già prenotati, ma ciò non significa un divieto di viaggio.

READ  Il segretario alla Brexit Frost si dimette

I paesi e le regioni ad alto rischio di infezione sono classificati come aree ad alto rischio. Tuttavia, non è solo il numero di infezioni a essere il fattore determinante in questo. Altri criteri sono la velocità con cui si sta diffondendo il virus, l’onere per il sistema sanitario e la mancanza di dati sul caso del coronavirus. (18/02/2022)

Lauterbach: “Per quanto possiamo permetterci di rilassarci”

Il ministro federale della sanità Karl Lauterbach (SPD) fa appello ai primi ministri, non a quelli individuati nell’ultimo giro di stati federali Corona misura il rilassamento Per uscire ha detto prima della conferenza stampa federale che questo era “tutto cucito sul bordo” e “per quanto possiamo permetterci di rilassarci”. Grazie a vari accorgimenti, “è riuscito finora ad attraversare l’onda omicron”. Tuttavia, non si può escludere un nuovo aumento del numero di casi. Lauterbach ha affermato di sostenere un approccio conservatore, che ha ripetutamente chiesto restrizioni abbastanza rigide. “Non siamo ancora in acqua sicura”.

Il politico SPD ha affermato che la variante Omicron BA.2 era più contagiosa della variante BA.1 precedentemente dominante. Si deve anche presumere che i cicli siano un po’ più seri, sebbene ciò sia stato finora dimostrato solo negli studi sugli animali. Per ora, ha detto Lauterbach, non vede il rischio che gli ospedali siano sovraccarichi. RKI riporta nel suo rapporto settimanale che la percentuale di casi di corona esaminati da BA.2 in un campione è recentemente salita al 14,9%.

Il vicepresidente di RKI Lars Schaad ha affermato che non si aspetta che il virus scompaia a medio termine. “Dobbiamo essere preparati al fatto che ci saranno più ondate di Covid”. Anche se ora il picco dell’onda omicron è superato, non significa che ci sia relax, soprattutto per gli ospedali. “Il picco per le unità di terapia intensiva non è stato ancora raggiunto”. Il rischio di infezione rimane elevato e gli anziani devono essere più protetti. Lauterbach ha preparato le persone per molti anni ad affrontare la minaccia di una pandemia. Si potrebbe pensare a questo in un periodo di dieci anni.

Lauterbach ha anche fatto alcuni annunci per la prossima settimana: “Lunedì ci aspettiamo 1,4 milioni di dosi di Novavax”, ha annunciato la consegna del cosiddetto vaccino inattivato. Questi dovrebbero essere utilizzati principalmente per attuare la vaccinazione obbligatoria nelle case di cura o per gli anziani. Lauterbach ha anche affermato di voler fornire i dettagli del premio per l’assistenza già dalla prossima settimana. Il Partito Socialdemocratico, il Partito dei Verdi e il Partito Libero Democratico avevano concordato nell’accordo di coalizione di mettere a disposizione un miliardo di euro per la ricompensa. Lo stipendio deve essere pagato agli infermieri che sono stati particolarmente colpiti dalla pandemia. I dettagli concreti sono stati più volte rimandati, prima all’inizio e poi a fine gennaio.

READ  Bruxelles: ci sono segni di uno straordinario cambiamento nella politica migratoria dell'UE

In un’intervista a taz Il ministro della Salute critica anche la segnalazione di foto– Un giornale tagliente sulla sua politica. “Il fotoHa detto che -Zeitung e Springer-Verlag stanno facendo una campagna contro di me e diffondono bugie. Il loro obiettivo è “ridurre l’epidemia e screditare le misure preventive”.

Il foto Sotto il titolo giovedì scorso: “Le unità di terapia intensiva non erano sovraccariche”. In un’intervista a taz Lauterbach ha detto che questa è una “manipolazione perversione” di foto può essere. Al culmine dell’epidemia, il 70 per cento dei reparti di terapia intensiva era “parzialmente o completamente sovraccaricato”. “Non c’è stato un sovraccarico nazionale del sistema sanitario, quindi non era presente in tutti i luoghi allo stesso tempo”, ha affermato il ministro. Tuttavia, i pazienti Corona hanno dovuto essere trasferiti da uno stato federale all’altro o addirittura all’estero a causa della mancanza di letti di terapia intensiva. Il fatto che la situazione fosse così drammatica era questo fotoLauterbach ha aggiunto che i redattori sono ben consapevoli. “Il fotoZeitung lo sa e ne esce: non c’è mai stata una minaccia. Questo è un trucco di manipolazione”. (18/02/2022)

Più di 200 parlamentari sostengono la vaccinazione obbligatoria a partire dai 18 anni

Secondo un rapporto dei media, più di 200 membri del Bundestag hanno firmato una richiesta per fornire una vaccinazione generale contro Corona dall’età di 18 anni. “Finora, 218 membri del parlamento hanno aderito alla nostra proposta di introdurre la vaccinazione obbligatoria universale e ne vengono aggiunti altri ogni ora”, ha affermato il vice leader dell’SPD Dagmar Schmidt. Posta renana. Ciò significa che l’app ha un ampio supporto e costituisce la base per la prima lettura del Bundestag prevista per marzo.

Secondo il quotidiano, i firmatari sono 153 dei socialdemocratici, 60 dei Verdi, tre politici del Partito Liberale Democratico e due di sinistra. Il Bundestag ha un totale di 736 deputati, quindi il numero dei firmatari è ancora lontano dalla maggioranza.

La bozza sarà discussa al Bundestag così come una proposta concorrente per la possibilità di introdurre la vaccinazione obbligatoria a partire dai 50 anni e un movimento contro la vaccinazione obbligatoria senza la pressione dei partiti. Anche la fazione della Federazione ha presentato una propria domanda, che inizialmente fornisce solo un record di vaccinazione e poi un piano a più livelli con un potenziale obbligo di vaccinazione per alcuni gruppi a seconda della situazione epidemica. I partner del semaforo hanno concordato una prima lettura il 14 marzo. (18/02/2022)

READ  L'FBI presenta il rapporto dell'autopsia - Omicidio di "Gabi" Pettito - Notizie dall'estero

Rapporto settimanale RKI: la variante Omicron BA.2 sta aumentando in modo significativo

La variante BA.2 di Omikron, che può essere trasferita più rapidamente in base ai risultati preliminari, è aumentata in modo significativo in Germania secondo il Robert Koch Institute (RKI). L’International Corona Institute ha registrato nel suo rapporto settimanale che la percentuale di casi di corona esaminati in un campione è recentemente salita al 14,9%. Queste informazioni si riferiscono alla settimana fino al 6 febbraio – per la settimana precedente, l’indice RKI dà la quota al 10,4%.

Non ci sono ancora dati sufficienti per poter valutare più accuratamente le caratteristiche dei sottotipi in relazione alla gravità della malattia. Tuttavia, data la progressiva prevalenza e facilità di trasmissione di BA.2, “non si può escludere un declino più lento o un nuovo aumento del numero di casi”, ha affermato.

Pertanto, il previsto rilassamento delle scale corona e un concomitante aumento dei contatti potrebbero contribuire a tale sviluppo. Di recente, gli esperti hanno sempre più indicato BA.2 come potenziale fattore di incertezza. In paesi come la Danimarca, il sottogenere si è già diffuso rapidamente. Pertanto, questo è possibile anche in Germania e, secondo molti, può garantire l’espansione dell’onda omicron.

Il carico sulle unità di terapia intensiva rimane elevato. A partire da mercoledì, 2.466 pazienti risultati positivi al coronavirus erano in cura in unità di terapia intensiva: una settimana prima il numero era di 2.398.

Alla luce della prevista facilitazione delle misure Corona, l’RKI avverte anche che si dovrebbe prestare particolare attenzione quando si tratta di gruppi vulnerabili. Il numero di focolai di coronavirus nelle case di cura è aumentato di nuovo nella settimana fino al 13 febbraio, mostra il rapporto settimanale. Il numero di focolai attivi nelle case di cura è salito a 414 (settimana precedente: 373). A seguito di questi focolai sono stati segnalati 5.226 casi. Nelle strutture di trattamento medico, il numero di focolai attivi è rimasto “stabile, ma a un livello elevato”. (18/02/2022)