Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Afghanistan: il corteggiamento di Erdogan ai talebani

Paesi esteri Afghanistan

Erdogan flirta con i talebani

Fonte: AP, AFP, Getty Images Montaggio: Infografica WELT

La Turchia sta negoziando la futura operatività dell’aeroporto di Kabul. L’accordo sarebbe il riconoscimento degli islamisti. Non è la prima volta che Ankara gioca un pericoloso doppio gioco.

DrL’accordo che Recep Tayyip Erdoğan aveva tanto atteso sembrava fuori discussione. Il presidente turco aveva parlato al governo di Washington di mantenere i soldati nel Paese e di mettere in sicurezza l’aeroporto di Kabul anche dopo il ritiro delle forze internazionali dall’Afghanistan. L’accesso al Paese sarebbe stato assicurato e la Turchia avrebbe potuto conquistare il favore di Joe Biden. Ma i talebani hanno ostacolato i piani di Erdogan quando hanno invaso Kabul a metà agosto. Gli islamisti non volevano che nel Paese vi fossero potenze straniere, compresa la Turchia. Almeno così sembrava.

Ma ora Erdogan è tornato in gara. Ma secondo il governo turco, ora sono i talebani a chiedere sostegno ad Ankara. Si tratta di aiutare a gestire l’aeroporto di Kabul, una gradita opportunità per la Turchia di espandere la propria influenza. Ma per l’Occidente è un rischio, perché non è la prima volta che Erdogan coinvolge gli islamisti contro gli interessi occidentali per portare avanti la propria agenda.

Leggi anche

NEW YORK - 22 luglio: L'ex direttore della Central Intelligence Agency (DCIA) sotto il presidente Barack Obama e il generale David Petraeus rilascia un'intervista al documentario, "esperti di spionaggio," A proposito dei direttori della CIA per Showtime/CBS.  Con i produttori Chris Whipple e Gideon e Jules Naudette, New York, NY, 22 luglio 2015 (foto David Hume Kennerly / Getty Images)

L’ex comandante in capo Petraeus

“Non abbiamo ancora preso una decisione in merito”, ha detto di recente Erdogan, riferendosi ai recenti attacchi all’aeroporto. Sembra preoccupato se i talebani saranno in grado di garantire la sicurezza nella capitale. Tuttavia, gli osservatori presumono che una svolta nei negoziati sia imminente.

Il Middle East Eye (MEE) ha riferito: Citando circoli informati, Turchia e Qatar gestiranno congiuntamente l’aeroporto e Ankara vuole costituire una società privata con ex soldati e agenti di polizia turchi incaricati della sicurezza. Un accordo simile dovrebbe essere finalizzato questa settimana. Si dice che inizialmente Erdogan volesse consultarsi con gli alleati della Nato, guidati dagli Stati Uniti.

La Germania partecipa

Tale disposizione presenta inizialmente vantaggi per l’Occidente. Le forze turche sul posto possono garantire l’arrivo di operatori umanitari stranieri e facilitare ulteriori evacuazioni. Inoltre, il Paese della Nato sarà almeno in parte responsabile della sicurezza di Kabul. La Germania è anche interessata a creare un aeroporto funzionante per il trasporto di tedeschi e afgani bisognosi di protezione rimasti nel paese. Anche il ministro degli Esteri Heiko Maas ha offerto assistenza tecnica in un incontro con il suo omologo turco.

Toni positivi nei confronti di Ankara si sentono anche dagli Stati Uniti. “La Turchia è un importante alleato della NATO e un partner inestimabile nella regione”, ha scritto su Twitter il segretario di Stato americano Anthony Blinken. All’interno dell’alleanza militare, solo la Turchia aveva una popolazione a maggioranza musulmana ed era considerata un partner strategicamente prezioso con un buon accesso alle forze locali durante l’intera missione in Afghanistan.

Leggi anche

Il ministro degli Esteri Heiko Maas vuole evacuare più persone dall'Afghanistan, quindi ha bisogno del Pakistan

D’altra parte, Ankara vuole impedire un grande movimento di rifugiati dall’Afghanistan e impedire alle persone di entrare nel loro paese attraverso l’Iran. L’umore verso i rifugiati in Turchia è irritabile. Il governo ha sottolineato più volte che non può assorbire più afgani. D’altra parte, Erdogan promette di espandere il suo ruolo di leader del mondo musulmano e di acquisire influenza in Asia centrale. Anche Cina e Russia competono per il potere nella regione; Una presenza turca in Afghanistan rafforzerebbe la posizione negoziale di Ankara. Ultimo ma non meno importante, ha a che fare con gli interessi economici.

Ma per l’Occidente c’è un pericolo nelle ambizioni turche. Scrive: “Il governo Erdogan ha lavorato in passato con gruppi estremisti sunniti”. Lizel Haines Dalla Johns Hopkins University sul sito web del Center for Applied Turkish Studies (CATS).

Leggi anche

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nella sala da pranzo della Casa Bianca mentre difende il ritiro dall'Afghanistan

Biden per ritirarsi dall’Afghanistan

In Siria, ad esempio, la Turchia non ha combattuto a lungo in una coalizione contro lo Stato Islamico (ISIS). e consentire ai combattenti islamisti di attraversare il confine in Siria. Perché Erdogan sperava di danneggiare il suo avversario politico, il presidente siriano Bashar al-Assad. Allo stesso tempo, Ankara nel nord della Siria si affida alle milizie islamiste per combattere le unità curde, che a loro volta hanno sostenuto gli Stati Uniti nella missione di combattere lo Stato Islamico. Finché è vantaggioso per lui, Erdogan non si limita a cooperare con gli islamisti, anche se danneggia gli interessi dell’Occidente e della NATO.

Riguardo all’Afghanistan, Erdogan ha già detto che le condanne dei talebani non contraddicono quelle della Turchia. “Forse questi metodi amichevoli dovrebbero preoccupare di più la comunità internazionale”, afferma Hintz, l’esperto turco.

Leggi anche

Campo di evacuazione afghano presso la base aeronautica di Ramstein, in Germania, sabato 28 agosto 2021. Partenza per l'aereo per gli Stati Uniti.  Fotografo: Alex Kraus, contatto: alex@kapix.de, cellulare +49 160 94467749

Evacuazione dall’Afghanistan

C’è anche qualcosa di realizzabile nell’equazione per i talebani. Secondo il rapporto Middle East Eye, la bozza dell’accordo operativo dell’aeroporto di Kabul contiene la seguente frase: “La Turchia riconosce i talebani come governo legittimo dell’Afghanistan”. Questo sarà un passo decisivo sulla scena internazionale del regime terroristico.

READ  Il padre gestisce suo figlio (3) nella fattoria