Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

2024 DC: l’Italia soffre di bancarotta e problemi: l’umiliante partenza del detentore del titolo

2024 DC: l’Italia soffre di bancarotta e problemi: l’umiliante partenza del detentore del titolo

HA due passi dalla Curva Tifosi, e qualche tocco incoraggiante da parte del ct della Nazionale Luciano Spalletti, si chiude l’Europeo per i campioni in carica. Italia agli ottavi. 0:2 (0:1) contro la Svizzera. La Squadra Azzurra non è mai stata una delle favorite, ma la sua partenza è stata indegna dei campioni in carica.

Solo Gianluigi Buffon è apparso veramente toccato nei momenti successivi all’eliminazione. La leggenda dei portieri italiani, che ora è l’allenatore della Nazionale, era ancora seduta in panchina pochi minuti dopo il fischio finale. Davanti ai suoi occhi i giocatori azzurri scivolavano svogliatamente nelle catacombe dello Stadio Olimpico.

“Oggi non abbiamo mostrato la prestazione giusta. Abbiamo bisogno di giocatori che siano corridori più forti. Abbiamo bisogno di giocatori che possano essere la forza trainante di questa squadra – ha detto Spalletti analizzando criticamente la prestazione scandalosamente scarsa della sua squadra – Non siamo stati fisicamente attivi . Per neutralizzare prima l’avversario, dovevamo correre di più. “Ma non lo siamo”, ha spiegato. L’allenatore sembrava calmo e istruito con attenzione. Forse la prestazione italiana più forte della giornata.

Gli italiani sono stanchi

È diventato subito chiaro che non sarebbe stata una partita per il campione in carica. Senza il loro miglior giocatore, Riccardo Calafiore – il difensore centrale squalificato – gli italiani hanno giocato in modo aggressivo fin dall’inizio. Ma a una seconda occhiata è apparso subito chiaro che la squadra di Spalletti era sempre un passo indietro nei duelli decisivi.

Leggi anche

Gli italiani apparivano stanchi, quasi letargici, come dopo un pasto abbondante in un pomeriggio caldo. La partita è stata caratterizzata da passaggi sbagliati e incomprensioni. La tattica è stata cercata invano. Insoddisfatto è apparso anche Spalletti, che ha agitato più volte la mano e girato la testa dall’altra parte, apparentemente offeso dal calcio della sua squadra.

FBL-EURO-2024-MATCH38-SUI-ITA

Partenza amara: il ct della Nazionale Spalletti esce dal parco di Berlino

Fonte: AFP/Kirill Kudryavtsev

D’altra parte, lo svizzero voleva segnare un gol. Dopo 24 minuti, Brill Imopolo costringe Gianluigi Donnarumma a un’eroica parata sulla porta italiana. Sulla base delle esperienze passate, non pochi in campo sono giunti alla conclusione: tutto è pronto perché l’Italia possa avanzare. In ogni modo.

READ  I leader del Bayern hanno risposto al Manchester City: consolazione di Tuchel e rimprovero dell'arbitro

L’aura di invincibilità italiana cominciò subito a incrinarsi. Remo Freuler ha approfittato di uno dei tanti sonnellini della difesa attorno ad Alessandro Bastoni per realizzare l’1-0 (37°). Nella quarta partita di questo Europeo, l’Italia è sotto per la quarta volta. Lo svizzero è riuscito a effettuare sette tiri dall’area di rigore solo nel primo tempo.

Spalletti ha subito il gol a bordo campo come una figura di marmo. immobile. Ha poi portato in disparte Mister Nicolò Barella, che detta il ritmo a centrocampo, per ricordargli le linee guida tattiche, che a quanto pare c’erano già. Spalletti ha avuto un’altra occasione per aggiustare poco dopo l’intervallo.

La decisione è stata presa poco dopo la fine del primo tempo

Tuttavia, ogni potenziale effetto delle sue istruzioni svanì in pochi secondi. Dopo il calcio d’inizio, l’Italia ha giocato tre passaggi. Uno indietro, uno di traverso e uno in avanti. Dopo aver conquistato facilmente la palla, la Svizzera si è subito ritrovata davanti alla porta di Donnarumma. Mentre i difensori italiani si alzavano e speravano apparentemente di riuscire in qualche modo a tirare, Ruben Vargas ha sparato la palla nell’angolo più lontano (46).

Spalletti ancora una volta impietrito. Poi ha applaudito in modo incoraggiante. Sembrava impotente. Per la prima volta dalla finale del 2012 (0-4 contro la Spagna), l’Italia ha subito più di un gol in una partita del Campionato Europeo. Il sogno italiano di raggiungere i quarti di finale svanì come il gelato caduto sull’asfalto rovente sotto il sole cocente del pomeriggio.

Leggi anche

Combinato M

Quella sera gli italiani si trovarono ad affrontare una rara rimproverazione: giocarono senza emozioni. Senza cuore. Senza amore per il calcio. Anche durante l’inno nazionale il cantante più forte era in disparte. Era Buffon, ripreso dalle telecamere.

READ  Champions League: a cosa dovrebbe abituarsi lo Shakhtar Donetsk ad Amburgo | calcio

Gli Azzurri erano circondati da un’aura di invincibilità, soprattutto durante il periodo di massimo splendore dei portieri nei tornei più importanti. Un salvataggio dell’ultimo minuto sembrava sempre possibile. Il fine spesso giustifica i mezzi. Contro la Svizzera una lampada ad arco è caduta sul palo della porta (51). Questo sarebbe stato un tipico pareggio per gli italiani, la cui uscita di solito è certa solo se tornano alla Roma prima della finale.

Intanto Spalletti vagava per la sua zona lavoro, apparentemente alla ricerca di una grande idea. Una spinta che potrebbe dare alla sua squadra stanca. A volte concedeva ai suoi giocatori il passaggio successivo da bordo campo; Si determina come un’onda se la palla finisce contro l’avversario o fuori limite.

Nella fase finale, i cross del campione in carica di solito raggiungono solo l’altezza della vita in area di rigore. Appena utilizzabile per gli aggressori. Mancava la forza e, in fondo, mancava la fiducia nel cambiamento. Sotto il sole della sera a Berlino, gli italiani a volte hanno giocato come se fossero in vantaggio per 2-0. Anche Spalletti ha sviluppato ancora una volta un’ambizione chiara: quando ha sentito un fallo di mano di uno svizzero in area di rigore, ha fatto un gesto selvaggio. Questo era lui.

Euro 2024: Svizzera-Italia

Il portiere italiano Gianluigi Donnarumma si allunga invano mentre la squadra svizzera segna 2-0

Fonte: Agenzia di stampa tedesca/Markus Schreiber

Di tanto in tanto, la sua squadra mostra ancora la sua famigerata intelligenza. Ad esempio, Matteo Darmian, quando è avanzato velocemente davanti alla palla dopo un errore tattico a centrocampo per impedire allo svizzero di calciare una punizione veloce. Nessun italiano si mosse mai più velocemente quella sera. Non ha aiutato affatto.

READ  Pallone d'Oro: rivoluzione nelle elezioni mondiali di calcio dopo l'elezione di Messi - calcio

Ha aggiunto: “Lascio il torneo sapendo che è necessario fare un cambiamento. Il risultato non è così scandaloso come viene dipinto ora. La passione che metto è anche un segno del rispetto che ho per tutti i soggetti coinvolti”. ha sottolineato il ct della Nazionale italiana dopo l’amara uscita.

Il litigio di Spalletti con il giornalista

Con il respiro successivo si stava promuovendo. “Non ho avuto abbastanza tempo per avere giusta la mia idea di calcio. Non ho paura di affrontare le critiche e di difendere i miei giocatori. Adesso quando qualcuno me lo chiede, dico: continuerò, continuerò, lo farò Continua.”

Spalletti ha raccolto pochi argomenti. Dopo la vittoria iniziale contro l’Albania, sono seguite tre partite senza vittorie. Il pessimo rendimento degli italiani ha spinto un giornalista svizzero presente in conferenza stampa a porre una domanda insolente: se l’Italia di oggi è una Fiat Panda e la Svizzera una Ferrari?

Leggi anche

Herbert Hainer è presidente del Bayern Monaco dal 2019

Spalletti ha ascoltato due volte la traduzione, ha sorriso freddamente e ha risposto: “Dobbiamo accettare tutto, compresa questa metafora e queste insinuazioni di cattivo gusto”, ha detto con voce pacata l’allenatore. “Quando perdi devi accettare tutto. Devi essere una persona molto cinica, quindi ti dico: hai ragione”. Poi ha chiesto il nome del giornalista e del suo giornale ed è scomparso dal torneo come la sua squadra.

Un rapido sguardo a tutte le partite casalinghe del Campionato Europeo:
Calendario degli Europei 2024 con tutti i risultati