Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Vittorie della coalizione di destra – Meloni festeggia la vittoria elettorale

Roma Giorgia Meloni è la vincitrice delle elezioni politiche italiane: il suo partito postfascista Fratelli d’Italia ha ottenuto il maggior numero di voti. La loro ambita coalizione, che comprende anche la Lega di destra di Matteo Salvini e Forza Italia di centrodestra dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha conquistato più della metà dei seggi in parlamento poco prima della fine del conteggio.

Il blocco di destra era già entrato alle elezioni come candidato preferito e ha ricevuto circa il 44% dei voti. Poiché i mandati diretti hanno un peso speciale nella legge elettorale italiana e i partiti di destra hanno svolto un ottimo lavoro, raggiungeranno una netta maggioranza in entrambe le camere del parlamento. Secondo i calcoli di Al-Rai Tv, ci sono almeno 227 dei 400 seggi alla Camera dei rappresentanti e almeno 111 dei 200 seggi al Senato.

Melonis Fratelli d’Italia ha ottenuto il 26% dei voti, poco meno del 9% per la Lega e circa l’8% per Forza Italia. La seconda forza più forte sono i socialdemocratici (PD) con circa il 19 per cento. Come leader del partito più potente, Meloni guiderà quasi sicuramente il futuro governo come prima donna premier italiana.

Meloni vede un contratto di governo con un’alleanza legale

La 45enne vede chiaramente anche il mandato del governo nel campo di destra sotto la sua guida. Ha parlato di “una notte di orgoglio” e di una “notte di redenzione” nelle prime ore di lunedì mattina. Ha detto ai suoi seguaci che uno di loro non era nel luogo di arrivo, ma nel luogo di partenza.

READ  Guerra contro l'Ucraina: l'Assemblea generale dell'Onu condanna l'annessione

I migliori lavori di oggi

Trova i migliori lavori ora e
Sei avvisato via e-mail.

Il PD ha già ammesso la sconfitta e vuole entrare all’opposizione. “Questo è un giorno triste per il nostro Paese”, ha detto Deborah Seracciani, capogruppo del gruppo parlamentare alla Camera dei Deputati. Con la sua alleanza con il centrosinistra, è chiaro che l’ex partito al governo è stato lasciato indietro dal blocco di destra.

Più di 50 milioni di italiani sono stati chiamati a votare domenica. Ma meno persone che mai se ne sono andate: l’affluenza alle urne è scesa a un livello storicamente basso di appena il 64%. Nelle elezioni del 2018 la percentuale era di circa il 73%.

I partiti di centrosinistra sono frammentati

I partiti di sinistra non hanno fatto una campagna come una forza unita contro la coalizione di destra, sono apparsi frammentati e non hanno potuto concordare candidati congiunti nei collegi elettorali. Nonostante le differenze programmate, i partiti di destra erano più uniti che mai.

I Fratelli Meloni italiani hanno anche beneficiato del fatto di essere l’unica grande forza di opposizione in Parlamento. La sua decisione di non aderire alla “National Unity Alliance” di Mario Draghi le ha dato un profilo più alto e l’unico indirizzo degli elettori in protesta. È un aumento notevole: nelle elezioni del 2018, gli estremisti hanno ottenuto poco più del quattro per cento.

Il partito rappresenta posizioni nazionaliste, critiche e talvolta razziste dell’Unione Europea. Meloni vuole “l’Europa nazionale” e si oppone, ad esempio, al diritto di adottare ai gay. Ha anche parlato con decisione contro gli immigrati durante la campagna elettorale. Il partito, fondato nel 2012, ha nel logo una fiaccola nei suoi colori patriottici, che mira a perpetuare la memoria del dittatore fascista Benito Mussolini.

READ  Jamal Khashoggi: Secondo il New York Times, i colpevoli negli Stati Uniti hanno addestrato le forze paramilitari

>> leggo qui: Rischio elettorale italiano – I mercati temono di svoltare a destra

In Europa, molti partner hanno visto con preoccupazione una possibile vittoria per Meloni, anche perché Roman ha annunciato di voler discutere dell’utilizzo dei miliardi di euro del Fondo per la ricostruzione dell’UE e ha recentemente mostrato solidarietà a Viktor Orbán quando l’UE ha declassato il Paese ad autocrazia.

Congratulazioni da AfD e Law and Justice

Meloni ha ricevuto le prime congratulazioni dalla Germania dall’AfD: “Celebriamo con l’Italia!” Beatrix von Storch, membro del Bundestag, ha scritto su Twitter. Anche la sua compagna di partito Malte Kaufmann ha twittato: “Buona giornata per l’Italia, buona giornata per l’Europa”. Si è anche congratulato con il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki del partito conservatore Diritto e giustizia di destra. In Ungheria, i parlamentari hanno pubblicato foto di Orbán con Salvini, Meloni e Berlusconi.

D’altra parte, la vicepresidente del Parlamento europeo Katharina Barley ha espresso preoccupazione per il fatto che “gli sproloqui tattici sulla campagna elettorale per l’Europa” di Meloni non possano mascherare il fatto che rappresenta un pericolo per la cooperazione costruttiva in Europa, ha detto a “Ovest” il politico dell’SPD .

La coalizione di destra attorno a Meloni vince le elezioni parlamentari

Secondo il piano, le elezioni in Italia non dovrebbero tenersi fino all’inizio del 2023. All’inizio del 2021, la coalizione al potere di centrosinistra in quel momento si è disintegrata. Draghi, l’ex capo della Banca centrale europea, fu nominato in quel momento capo del governo senza essere rieletto. All’inizio ha governato il paese con calma e saggezza durante la crisi del Corona. Ma dall’inizio di quest’anno, i disaccordi nella coalizione multipartitica hanno continuato ad aumentare. A luglio, il Movimento Cinque Stelle ha ritirato la fiducia al presidente del Consiglio su un disegno di legge – e Draghi si è dimesso. Ma rimane in carica fino al giuramento di un nuovo governo.

READ  A maggioranza ristretta: il Senato degli Stati Uniti approva il pacchetto sociale e climatico

L’esperienza ha dimostrato che in Italia possono volerci diverse settimane: la costituzione prevede che i blocchi parlamentari debbano essere formati entro il 13 ottobre. Solo allora il presidente può ordinare al primo ministro designato di formare un governo. Secondo esperti e osservatori elettorali, ci vorranno almeno 30 giorni dalle elezioni per sostituire Draghi a Palazzo Chigi – da Meloni come appare attualmente.

Di più: Alleanza Radicale – Questi partiti di destra vogliono governare l’Italia

Primo messaggio: 22/09/, 19:19 (ultimo aggiornamento: 26/09/09:03).