Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Viaggio in bicicletta: Bushman va in Italia con carenza a Zero – Notizie

Secondo il compagno di squadra tedesco Emanuel Bச்chmann di Bora-Hansgrohe, le prime fasi di Zero non sono andate come previsto. Foto: Clara Margais / dpa / immagine d’archivio


Emanuel Buchmann lo aveva immaginato diversamente. Il rivale di tappa di Ziro aveva già fallito nel weekend di apertura in Ungheria. L’Italia è indietro di più di un minuto.

BALADENFURED – Emanuel Buchmann ha già sbagliato il suo primo gol del 105° Giro d’Italia in Ungheria. Dopo tutti i fallimenti, disgrazie e crolli, il tour tedesco ha voluto andare senza un calo di fiducia.

Ma il rivale di tappa è finito sull’asfalto in una cronometro personale, il che significa che si reca in Sicilia con un’invalidità di oltre un minuto. “La mia ruota anteriore è scivolata. Sono salito rapidamente sulla moto e doveva adattarsi di più”, ha descritto Bushman il suo incidente.

Tuttavia, per ora, il 29enne è in ritardo. L’ex campione del mondo britannico Marc Cavendish era a solo 1:08 minuti da Bushmann nella prima tappa del tratto di 201 chilometri da Kaboos domenica, dopo una vittoria di 201 chilometri sul francese Arnaud Demare e sul colombiano Fernando Gaviria. Il vincitore Matthew van der Poole

Ma i suoi due compagni di squadra, Wilco Geldermann (Paesi Bassi) e Jay Hindley (Australia), come Buchmann, hanno iniziato come capitani alla pari e hanno già preso il comando. Sarà importante se ad un certo punto ci sarà un cambio strategico nella squadra Bora-Hanskrohe.

Kamna è di umore aggressivo

L’aiutante di Puchman, Leonard Kamna, nei primi giorni ha pubblicato titoli positivi nell’opinione pubblica tedesca. Il vincitore della tappa del Tour de France 2020, che l’anno scorso ha subito una pausa di nove mesi dalle corse a causa di problemi di salute mentale, si è espresso ancora una volta in uno stato d’animo aggressivo. Già venerdì il 25enne ha sbalordito il campo con un brusco attacco poco prima della fine, il giorno dopo l’ex campione del mondo juniores è passato al buon ottavo posto nella cronometro.

READ  L'Italia dopo la bancarotta tra paura e opposizione



Esprimendo “grande desiderio” agli occhi di un vasto pubblico in Ungheria, Kamna ha detto: “È importante per la mia fiducia in me stesso avere il potere: guidare davanti è stato divertente. Che sfondo”. Da martedì, quando l’entourage del Giro parte per il monte Edna, vuole continuare la sua missione in terra italiana. Nel 2020 sta per arrivare una vittoria di tappa, proprio mentre ha inseguito il campione olimpico ed ex campione del Giro Richard Carabas sulla strada per il Willard-de-Lance nel Tour de France.

Non ci sono vittorie quotidiane nella mente di Buchman. Dopo essere arrivato quarto nel tour 2019, vuole finalmente salire sul palco per un grande tour. Cadute e malattie hanno spinto l’artista alpinista avanti e indietro negli ultimi due anni. L’anno scorso ha chiuso sesto al Giro fino al 15° posto, prima di doversi ritirare dopo una caduta a causa di una commozione cerebrale e lesioni facciali.

In Zero quest’anno, Puchman fa affidamento su una terza settimana in cui sono in sospeso condizioni difficili per la montagna. Poi vuole raggiungere la sua posizione più alta. Alla fine, ad aprile, la bronchite lo ha sbilanciato. Se vuole davvero andare in scena a Verona il 29 maggio, non dovrebbe lasciarsi cadere ulteriormente.