Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Un’enorme cometa sta correndo verso il nostro sistema solare

  • Cometa gigante che corre verso il nostro sistema solare
  • I ricercatori parlano di “forse la cometa più grande mai vista”
  • Sarà più vicino a noi nel 2031

Secondo i rapporti di ricerca, una cometa gigante si sta avvicinando al nostro sistema solare. Si prevede che raggiunga l’orbita di Saturno nel 2031. La roccia gigantesca è stata scoperta dai ricercatori Pedro Bernardinelli e Gary Bernstein von der Università della Pennsylvania a Filadelfia. Il tuo feedback su Minor Planet Center, Unione Astronomica Internazionale recuperarla.

Gli scienziati hanno scoperto la “cometa più grande di sempre”: 200 km di diametro

La cometa Bernardinelli-Bernstein (C/2014 UN271) è stata nominata secondo i suoi scopritori. Secondo i calcoli, l’ambra di Bernardinelli è sulla via diretta verso il sistema solare. Gli scienziati sono entusiasti: “Probabilmente abbiamo scoperto la cometa più grande mai vista. Almeno è più grande di qualsiasi cometa esaminata finora in modo più dettagliato”, afferma Pedro Bernardinelli, entusiasta del blocco di pietra di 200 chilometri di diametro. Questo le rende 10 volte più grandi della maggior parte delle comete conosciute. Inoltre, fino ad ora non è mai stata rilevata una cometa nel suo percorso verso il sistema solare.

Gli scienziati hanno ora anni per osservare da vicino il meteorite. Come previsto, la cometa inizierà a scaricarsi non appena si sposterà in regioni più calde come il nostro sistema solare. Il suo ghiaccio inizia a sciogliersi e si forma una tipica coda di cometa.

Il meteorite non è un pericolo per la Terra e i ricercatori lo vedono come un’opportunità: le comete sono come un viaggio nel “passato”. È probabile che il materiale della cometa sia particolarmente interessante, poiché ha una storia da raccontare che ha più di tre milioni di anni. “Trovare oggetti grandi come la cometa Bernardinelli Amber è fondamentale per la nostra comprensione della storia antica del nostro sistema solare”, afferma Chris Davis della National Science Foundation, sottolineando l’importanza di questi corpi celesti.

READ  iPhone 13 riceverà una bobina di ricarica più grande per la ricarica inversa › Macerkopf

Una cometa particolarmente vicina al sole nel 2031: sarà visibile ad occhio nudo?

Amber Bernardinelli è stata avvistata per la prima volta nel 2014. A quel tempo si trovava a 29 unità astronomiche (AU) dal Sole. Un’unità astronomica corrisponde all’incirca alla distanza tra la Terra e il Sole (149 milioni di km). Ora ci sono solo 20 unità astronomiche. Dovrebbe raggiungere il perielio, il punto più vicino al Sole, nel 2031. Dopodiché, passerà il Sole a una distanza di circa 11 unità astronomiche.

Consiglio su prezzo e prestazioni: guarda il telescopio per principianti ora su Amazon

Tuttavia, UN271 probabilmente non sarà visibile ad occhio nudo. Bernardinelli e Bernstein postulano che la cometa possa essere vista solo dal suo punto più vicino al Sole con l’aiuto di un grande telescopio.

Interessante anche: I buchi neri si scontrano: il “botto più forte dal Big Bang” può essere ascoltato anche sulla Terra

L’articolo contiene link di affiliazione

*Nota: nella redazione siamo sempre alla ricerca di grandi affari e prodotti utili per i nostri lettori, per cose che ci ispirano e affari che non possono essere ignorati. I link forniti in questo articolo e contrassegnati con un’icona del carrello o un asterisco sono chiamati link affiliati/link sponsorizzati. Se fai clic su uno di questi link e fai acquisti attraverso di esso, riceviamo una commissione dal rivenditore. Questo non cambia il prezzo per te. I nostri rapporti editoriali sono principalmente indipendenti dalla presenza o dall’importo della commissione.