Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ucraina- Notizie ++ La Russia segnala un attacco di droni a Sebastopoli – Kiev respinge le accuse ++

RLa Russia accusa l’Ucraina di aver lanciato un attacco con droni al quartier generale della flotta russa del Mar Nero a Sebastopoli nella Crimea occupata dalla Russia. Il governatore di Sebastopoli, Mikhail Rasvogaev, ha dichiarato nel suo blog sul canale di notizie Telegram che l’attacco è avvenuto domenica mattina e cinque persone sono rimaste ferite. Il drone ha colpito un cortile della sede. La Russia ha accusato l’Ucraina di utilizzare l’attacco dei droni per attaccare i preparativi per la celebrazione della Giornata della Marina russa.

L’Ucraina lo nega e un portavoce dell’amministrazione regionale di Odessa ha affermato in un video pubblicato su Telegram che le accuse russe erano una “provocazione deliberata”. “La liberazione della Crimea ucraina occupata avverrà in un modo diverso e più efficace”.

Le celebrazioni del Navy Day sono state annullate per motivi di sicurezza, secondo fonti russe. L’intelligence interna russa FSB sta lavorando a un’indagine. La Russia celebra ogni anno la Giornata della Marina russa con grandi sfilate di navi.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Domenica il presidente russo Vladimir Putin ispeziona una parata di navi da guerra, aerei e migliaia di soldati a San Pietroburgo per celebrare la “Giornata della Marina”. Il capo del Cremlino ha anche utilizzato il tradizionale evento come segno di forza cinque mesi dopo l’inizio della guerra aggressiva della Russia in Ucraina. Sono previste parate per onorare le varie marine e le loro flotte in diverse regioni della Russia.

Parteciperanno 40 navi da guerra, compresi i sottomarini. Secondo il Cremlino, la Russia ha in programma anche una parata navale nel porto siriano di Tartus, nel Mediterraneo. La Russia è in guerra in Siria con il presidente Bashar al-Assad.

READ  California: tre persone sono morte in un sospetto incidente con un rimorchiatore

Tutti gli sviluppi nel nastro della trasmissione in diretta:

10:57 – La geopolitica dopo la guerra d’aggressione russa: ancora possibile la visita di Pelosi a Taiwan

La famosa politica americana Nancy Pelosi sta lasciando una controversa sosta a Taiwan durante il suo viaggio in Asia. Le tappe a Singapore, Malesia, Corea del Sud e Giappone sono state annunciate in una dichiarazione rilasciata domenica dall’Ufficio degli oratori della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Non è stato menzionato se anche l’eminente democratico statunitense avesse in programma di visitare Taiwan. L’82enne è il numero tre negli Stati Uniti, dopo il presidente e il vicepresidente.

Le speculazioni sulla possibile visita di Pelosi a Taiwan hanno recentemente accresciuto le tensioni tra Washington e Pechino e hanno anche sollevato preoccupazioni internazionali per un’escalation. Pechino aveva minacciato chiare conseguenze in caso di un simile viaggio, cosa che non è stata confermata dallo stesso Pelosi.

“Oggi, la nostra delegazione del Congresso si reca nell’Indo-Pacifico per riaffermare il forte e incrollabile impegno dell’America nei confronti dei nostri alleati e amici nella regione”, ha detto domenica Pelosi. Alcuni membri del Congresso accompagneranno la politica nel suo viaggio. Il fulcro del viaggio è “sicurezza reciproca, partenariato economico e governo democratico nella regione indo-pacifica”, afferma la dichiarazione.

Leggi anche

La leadership cinese considera Free Taiwan parte della Repubblica popolare comunista e minaccia di occuparla. Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, sono cresciuti i timori che anche Pechino possa un giorno mettere in atto le sue minacce.

09:40 – Violenti attacchi missilistici russi nell’Ucraina meridionale

Secondo le autorità ucraine, la Russia ha attaccato nella notte le città di Mykolaiv e Nikopol nel sud del Paese con diversi missili. Il sindaco di Mykolaiv, Oleksandr Senkevich, ha detto in televisione che questo è stato forse il peggior attacco alla città finora.

Due persone sono rimaste uccise e tre ferite quando 12 razzi sono atterrati su case e istituzioni educative. Il governatore della regione di Dnepropetrovsk, Valentin Resnichenko, ha scritto su Telegram che 50 missili hanno colpito le aree residenziali di Nikopol. Una persona è rimasta ferita.

07:12 – Il Libano sequestra una nave carica di grano ucraino

Una nave battente bandiera siriana che trasportava un carico di grano è stata arrestata sabato in Libano su richiesta dell’ambasciata ucraina a Beirut. Un ufficiale giudiziario ha detto che il pubblico ministero Ghassan Qweidat ha incaricato la polizia di indagare sul carico della nave “Laodicea”, giunta al porto di Tripoli. Ha ordinato “il sequestro della nave in attesa di indagine”.

READ  Famiglia reale: il principe ereditario olandese Amalia deve sposare una donna

Secondo l’ambasciatore ucraino Ihor Utash, il grano caricato proveniva dalle aree del suo paese occupate dalla Russia. Il diplomatico ha chiamato giovedì il presidente libanese Michel Aoun in merito alla spedizione “illegale” della nave. Secondo l’ufficiale giudiziario, la polizia libanese è stata incaricata di collaborare con l’ambasciata ucraina nelle indagini.

07:00 – Maggioranza degli elettori del Partito dei Verdi per termini più lunghi per la centrale nucleare

Secondo un sondaggio, la maggioranza degli elettori del Partito dei Verdi è favorevole a prolungare la vita delle restanti centrali nucleari tedesche. In un sondaggio rappresentativo condotto dall’istituto di ricerca d’opinione Insa per “Bild am Sonntag”, il 54% ha sostenuto un’estensione per rendere le forniture energetiche meno dipendenti dal gas russo. Il 38 per cento degli elettori del Partito dei Verdi si è opposto alla continuazione del processo.

Nella popolazione generale, il 70% sostiene l’estensione, il 20% è contrario e il 10% è indeciso.

Il 37% delle persone in Germania vede anche il Partito dei Verdi dare il tono nella coalizione del semaforo, mentre solo il 25% è per l’SPD e il 20% è per il Partito Democratico Libero. Il 25% considera i Verdi i più credibili (SPD: 22%, FDP: 15%).

A causa dei timori di interruzione delle consegne di gas russo, è attualmente in corso il possibile allungamento della vita utile delle ultime tre centrali nucleari ancora in funzione in Germania, che secondo l’attuale legge nucleare dovrebbero cessare di funzionare a fine dicembre. Aaaah.

L’Unione e l’FDP stanno facendo una campagna per consentire almeno un numero limitato di operazioni in corso dopo la fine dell’anno. I socialdemocratici e in particolare i Verdi restano scettici. Né in genere vogliono escludere il proseguimento di operazioni almeno temporanee in caso di crisi.

Venerdì Insa ha intervistato 1.002 persone nel sondaggio.

04:40 – Lindner Habeck chiede la fine della produzione di elettricità a gas

Il ministro federale delle finanze Christian Lindner (FDP) ha chiesto al ministro federale dell’Economia Robert Habeck (Verdi) di interrompere la produzione di elettricità utilizzando il gas. “Dobbiamo lavorare per garantire che la crisi del gas non sia combinata con una crisi dell’elettricità”, ha detto Linder al quotidiano Bild am Sonntag. “Pertanto, l’elettricità non può più essere prodotta con il gas, come avviene ora”, ha aggiunto Lindner. Habek avrà l’autorità legale per impedirlo.

READ  Designer: Omikron potrebbe presto abbandonare gli studi negli Stati Uniti e nel Regno Unito

In tale contesto, il ministro delle Finanze ha chiesto ancora una volta il proseguimento dell’esercizio delle centrali nucleari in Germania al fine di ottenere “altre energie elettriche”. “C’è molto da dire sul fatto che non si chiudano centrali nucleari sicure e rispettose del clima, ma le utilizzino fino al 2024, se necessario”, ha affermato.

A causa dei timori di interruzione delle consegne di gas russo, è attualmente in corso il possibile allungamento della vita utile delle ultime tre centrali nucleari ancora in funzione in Germania, che secondo l’attuale legge nucleare dovrebbero cessare di funzionare a fine dicembre. Aaaah.

L’Unione e l’FDP stanno facendo una campagna per consentire almeno un numero limitato di operazioni in corso dopo la fine dell’anno. I socialdemocratici e in particolare i Verdi restano scettici. Né in genere vogliono escludere il proseguimento di operazioni almeno temporanee in caso di crisi.

3:40 – Leader del gruppo parlamentare FDP: Ruolo: i semafori compenseranno i costi energetici

Christian Dorr, capo del gruppo parlamentare del FDP, ha promesso un ulteriore allentamento alla luce dell’aumento dei costi energetici. Se i costi energetici aumentano, dobbiamo prendere delle contromisure. “Non dobbiamo lasciare che i consumatori cadano nella trappola del prezzo con gli occhi sbarrati”, ha detto Dor a dpa.

Secondo Dorr, sarebbe possibile premiare i beneficiari dell’indennità di disoccupazione II se risparmiano energia. Chi consuma meno gas rispetto agli anni precedenti può ottenere una quota delle spese di riscaldamento risparmiata a titolo di contributo. In questo modo possiamo anche confortare coloro che stanno attraversando un momento particolarmente difficile in questa crisi.

Dorr ha proseguito affermando che il ministro delle finanze Christian Lindner (FDP) ha annunciato un’esenzione per le persone a basso reddito e per le piccole e medie imprese. “Vogliamo renderlo possibile eliminando il freddo progresso e consentendo che l’indennità per i passeggeri entri in vigore prima. Questo scoraggerebbe anche i lavoratori che dipendono da autobus e treni”.

01:30 – Il presidente Wolff tutto in metallo chiede la costruzione di nuove centrali nucleari

Stefan Wolf, presidente della Gesamtittal Employers Association, si è espresso a favore del proseguimento del funzionamento delle tre centrali nucleari ancora in funzione in Germania e del dibattito sulla costruzione di nuovi reattori. “Penso che sia assolutamente essenziale che le centrali nucleari funzionino più a lungo”, ha detto Wolf ai giornali del Funk Media Group. La lunga durata delle tre centrali nucleari ancora in funzione potrebbe ridurre significativamente la produzione di elettricità da gas e aiutare a proteggere la fonte di energia quando il gas non è realmente disponibile.

“Ma dobbiamo anche avere una discussione sulla costruzione di nuove centrali nucleari”, ha detto Wolff. “Ci sono attualmente 50 nuove centrali nucleari in costruzione in tutto il mondo e la tecnologia è avanzata. L’Unione Europea ha appena classificato l’energia nucleare come energia verde”. E sebbene l’attenzione dovrebbe essere concentrata sulle energie rinnovabili, in futuro non sarà sufficiente per coprire il fabbisogno totale di elettricità della Germania.