Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Trump: Smorfia in aula – Il giudice minaccia di licenziare

Trump: Smorfia in aula – Il giudice minaccia di licenziare

New York. Alla presenza dell'accusato ex presidente Donald Trump, l'editorialista E. Jean Carroll ha testimoniato in tribunale di aver distrutto la sua reputazione. “Ha pagato il prezzo più alto che ha potuto”, ha detto Carroll mercoledì, riferendosi al danno subito da Trump.

Leggi di più dopo l'annuncio

Leggi di più dopo l'annuncio

Una giuria ha concluso l’anno scorso che Trump ha aggredito sessualmente Carroll in un grande magazzino negli anni ’90 e l’ha diffamata. L’attuale processo civile a Manhattan ruota attorno alla somma di denaro che Trump deve pagare a Carroll per i commenti fatti da presidente. Ha negato fermamente di aver attaccato la querelante o di conoscerla.

Trump fa una smorfia durante la testimonianza di Carroll

Trump ha sorriso mentre testimoniava, ha scosso la testa e si è rivolto al suo rappresentante legale. Lei si è opposta più volte per impedire che la giuria venisse informata sui dettagli delle accuse contro Trump.

Leggi di più dopo l'annuncio

Leggi di più dopo l'annuncio

Inizia il processo per diffamazione contro l’ex presidente americano Trump

Donald Trump è apparso a New York all'inizio di un secondo processo per diffamazione contro di lui da parte dell'autore americano E. Jane Carroll.

Carroll ha detto che Trump ha mentito pubblicamente su di lei a partire da giugno 2019. Il suo libro di memorie è stato pubblicato quell'anno in cui sono state mosse le accuse contro Trump. Mentisce ancora oggi. “Ha mentito il mese scorso”, ha detto Carroll. “Ha mentito domenica. Ha mentito ieri. E io sono qui per ripristinare la mia reputazione.” Carroll ha chiesto 10 milioni di dollari di danni e milioni di dollari di danni aggiuntivi.

READ  Convogli autobus evacuati: la Russia annuncia il cessate il fuoco per Mariupol

“Ora sono conosciuto come un bugiardo, un imbroglione e un pazzo.”

Carol ha detto che una volta era una rispettata editorialista di consigli. “Ora sono conosciuto come un bugiardo, un imbroglione e un pazzo.” Carroll ha detto di aver perso il suo lavoro di lunga data come editorialista per la rivista Elle a causa delle sue accuse contro Trump e della sua risposta ad esse. La rivista ha affermato che il contratto di Carroll non è stato rinnovato per altri motivi.

Che succede, America?

La newsletter settimanale statunitense fornisce ogni martedì informazioni chiave sugli sviluppi statunitensi in politica, società e cultura.

Martedì Trump ha affermato sui social media che il processo riguardava “bugie inventate e sciocchezze politiche”. Ciò avrebbe potuto portare denaro e fama al querelante. “Sono l'unico che ha subito danni da questo tentativo di ricatto”, ha scritto sulla sua piattaforma Truth Social.

Leggi di più dopo l'annuncio

Leggi di più dopo l'annuncio

Il giudice minaccia di espellere Trump dalla corte

A causa delle sue continue interruzioni, il giudice statunitense ha minacciato Trump di espulsione dall’aula. Mercoledì Trump ha ripetutamente ignorato gli avvertimenti di rimanere in silenzio mentre Carroll faceva la sua dichiarazione. Il giudice Louis A. ha detto: Kaplan ha affermato che Trump sarà privato del diritto di presenziare al processo a Manhattan se continua a interrompere il procedimento.

Kaplan è intervenuto dopo che l'avvocato di Carroll, Sean Crowley, ha suggerito per la seconda volta che Trump potesse essere sentito dire cose “mentive” al tavolo della difesa. Tra le altre cose, Trump ha detto che Carroll stava mentendo sull’aggressione contro di lei. Crowley ha osservato che la giuria avrebbe potuto ascoltare Trump se fosse stato possibile per gli avvocati di Carroll, che erano seduti a quattro metri di distanza dal repubblicano.

READ  Corona News dal 22 agosto: Festa con 500 ospiti: la polizia rovina i festeggiamenti senza il concetto di igiene

Kaplan ha detto a Trump che spera di non dover essere escluso dal processo. “Capisco che potresti volerlo.” Poi Trump ha detto: “Penso che sarebbe fantastico”. Kaplan ha risposto che sapeva che Trump lo avrebbe adorato. “Sembra che tu non riesca a mettere insieme le tue azioni su questo”, ha detto Trump, aggiungendo: “E nemmeno tu puoi”.

RND/AP