Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Trump ha permesso una pizzeria negli errori finali

  • Nel suo ultimo giorno in carica, Trump ha ordinato un embargo su quelli dell’industria petrolifera venezuelana.
  • In caso di falsa identificazione, due imprenditori italiani hanno mantenuto le loro aziende sulla lista nera.
  • I titolari di Verona Pizzeria e Sardinia Graphic Design Studio sono stati rimossi dall’elenco delle sanzioni.
  • Vedi altre storie sulla pagina aziendale di Insider.

L’amministrazione Trump ha accidentalmente imposto sanzioni a un ristorante italiano e uno studio di progettazione grafica prima che l’ex presidente si dimettesse. Difensore Annunciato.

Nell’ultimo giorno del mandato dell’ex presidente Donald Trump, ha ordinato l’imposizione di sanzioni alla rete di compagnie petrolifere venezuelane e individui affiliati alla compagnia petrolifera statale Petrolios de Venezuela (PTVSA).

Fa parte di un lungo embargo contro il Venezuela volto a porre fine al governo del presidente Nicolas Maduro.

Tuttavia, uno sfortunato errore è stato che due imprenditori italiani, che condividevano lo stesso nome di un uomo coinvolto nel commercio petrolifero venezuelano, hanno preso di mira le loro attività con la repressione.

leggi di più: È chiaro che gli Stati Uniti non si preoccupano più del volto della Cina

Alessandro Pasoni, titolare Una pizzeria Nella città italiana di Verona, The Guardian riferisce che dopo aver visitato la sua banca locale, ha scoperto che la sua attività era stata collocata in un blocco commerciale degli Stati Uniti.

“Quando ho saputo che i miei conti correnti erano bloccati, ho pensato che fosse uno scherzo”, ha detto Pasoni al quotidiano italiano. Courier della sera. “Questi sono già tempi duri per i proprietari di ristoranti. L’ultima cosa di cui avevo bisogno era che i miei account fossero bloccati”.

READ  Regole per Francia, Spagna, Grecia, Svezia, Austria, Croazia, Italia, Olanda

Pasoni ha detto al giornale di non essersi scusato. Tuttavia, ha affermato di essere grato che il suo nome sia stato rimosso dall’elenco delle sanzioni. “Ringrazio il nuovo governo Usa per il suo intervento”, ha detto Bassoni al corriere Della Cera.

Un altro uomo italiano, noto anche come Alessandro Pasoni, ha preso di mira la sua attività. The Guardian riporta che il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha aggiunto la sua società Serigraphic Lab alla lista nera.

L’imprenditore sardo, che ha rifiutato di commentare, ha confermato con carta che il suo studio di grafica era sulla lista degli embarghi.

Questi incidenti sono un caso di identificazione errata. Il governo degli Stati Uniti ha cercato di prendere di mira un altro cittadino italiano che era un “facilitatore centrale” di una rete progettata per aiutare PTVSA. Washington Post Annunciato.

Il 31 marzo Il Tesoro ha aggiornato la “lista nazionalista appositamente nominata”. E ha rimosso quelli colpiti dalla miscela.