Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Tornare in prima divisione?

Non c’è ritorno per Amin Yunus all’Eintracht Francoforte. L’ex nazionale è libero e deve cercare un nuovo club. Il sentiero conduce attualmente in Italia.

Tutto avrebbe potuto essere molto semplice e molto bello. Nel corso della scorsa stagione, lo stesso Amin Younes ha giocato al centro dell’attenzione dell’ex allenatore della nazionale Joachim Loew nell’Eintracht Francoforte, il promettente giocatore di differenza per la sua squadra. Ma l’orgasmo del 28enne si è interrotto bruscamente. In estate c’è stata una lite con SGE perché voleva essere costretto a trasferirsi in Arabia Saudita. Tra l’altro, si è rifiutato di allenarsi per due settimane.

Il commento segue allo stesso tempo. A differenza di Philip Kostek, Younes non è stato in grado di tornare in squadra. Non ha alcun ruolo sotto Oliver Glasner. Al contrario: è stato rilasciato e tale rimarrà, e deve uscire al più presto dal libro paga dell’Eintracht. Dovrebbe essere in discussione anche la risoluzione: in teoria, il suo prestito dall’SSC Napoli scade a fine stagione.

Il 28enne sta attualmente facendo molto per assicurarsi di trovare presto una nuova squadra. Segnalato da foto È stato fotografato mentre conversava con il suo consulente all’aeroporto di Francoforte. Presenti anche: Johannes Spurs, il nuovo direttore sportivo del Genoa FC.

Secondo il rapporto, Yunus avrebbe inizialmente spiegato la sua posizione per circa un’ora. Se non fosse stato per il gioco mentale teorico di tornare nella massima serie, questa conversazione probabilmente non sarebbe esistita in primo luogo. Inoltre, il Genoa si era interessato a lui nell’estate del 2020 prima che andasse in Bundesliga.

Il club italiano può comunque usufruire del supporto sportivo. Attualmente stanno resistendo al rischio di retrocessione e la prima metà della stagione finirà probabilmente con un posto tra le ultime quattro.

READ  Bring, Kat Ballou & Co al Tansbrunnen Cologne: i fan celebrano le loro stelle