Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

The Last of Us Part One: Sony svela il gameplay e lo sviluppo della nuova versione

Foto: Sony

L’avventura horror di grande successo The Last of Us è stata originariamente rilasciata nel 2013 esclusivamente su PlayStation 3 e successivamente come nuova versione per PlayStation 4. Questo sviluppatore Naughty Dog sta lavorando a una nuova versione per PlayStation 5 e PC, diventando solo conosciuto all’inizio di giugno.

Annuncio con molte perdite

Sony ha accidentalmente annunciato la nuova versione sul suo sito Web prima che The Last of Us Part 1, Part 2, PlayStation 4 fosse ufficialmente rivelato circa due anni fa come parte del Summer Game Fest 2022. E recentemente, le nuove informazioni sul gioco sono state solitamente non ufficiali: sono emerse diverse perdite con dettagli, schermate e persino registrazioni di gioco. Il vicepresidente di Naughty Dogs Arne Meyer ha espresso il suo dispiacere su Twitter: il team dietro il videogioco è stato molto deluso dalle fughe di notizie.

Tuttavia, ha anche menzionato un video di dieci minuti di The Last of Us Part I, in cui Sony e Naughty Dog danno una prima occhiata al gameplay e alla grafica. Resta da vedere se ciò sia avvenuto solo perché editori e sviluppatori intendessero ripristinare la supremazia dell’informazione e rimuovere terreno fertile per tali fughe di notizie, o se la presentazione fosse comunque pianificata – anche se Meyer sostiene quest’ultimo.

READ  Samsung Display raggiunge una nuova pietra miliare nella produzione di OLED QD

Anteprima video di dieci minuti

Ad ogni modo, Naughty Dog mostra animazioni migliorate nel video, tra le altre cose Corrispondenza del movimento, in cui il gioco non esegue l’animazione standard già pronta, ma combina i movimenti dei singoli personaggi con piccoli passaggi in tempo reale per creare animazioni più fluide. Questa tecnica è stata già utilizzata nella seconda parte di The Last of Us. Il rifacimento della prima parte ha anche nuovi effetti fisici: le esplosioni nell’area, ad esempio, fanno esplodere i vetri delle finestre; In generale dovrebbero esserci cose più distruttibili. Diverse altre mod includono un’IA nemica migliorata, nuovi contenuti cosmetici, una modalità “morte permanente” – in cui una singola morte si traduce in una perdita per il salvataggio del gioco – e una modalità “velocità” con visualizzazione del tempo.

Sono visibili anche le grafiche, che sono state scavate in relazione all’originale e alla versione modificata. Ci sono trame a risoluzione più alta, più dettagli, illuminazione più realistica ed effetti ombra migliorati. Naughty Dog ha già promesso due modalità grafiche per PlayStation 5, quindi i giocatori potranno scegliere tra un display UHD nativo a 3.840 x 2.160 pixel a 30 fotogrammi al secondo o una risoluzione dinamica – presumibilmente basata su 2.560 x 1.440 pixel – con un aggiorna a UHD e in cambio seleziona 60 fps. Tuttavia, il supporto della frequenza di aggiornamento variabile tramite modalità VRR o 40 FPS non è stato annunciato come un compromesso tra qualità grafica e prestazioni. Almeno c’è HDR e audio 3D.

Solo il primo è costoso su PlayStation 5

The Last of Us Part I uscirà il 2 settembre 2022, provvisoriamente per PlayStation 5. Il prezzo per la Standard Edition è relativamente alto, intorno agli 80€. La versione deluxe costa circa 90 euro. Il gioco uscirà anche per PC, ma non è stata ancora annunciata una data di uscita. Nel recente passato, Sony ha ripetutamente confermato che sta sviluppando di più anche per computer e telefoni cellulari.

READ  In recensione: Samsung Galaxy S22 Ultra