Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

The Job Coach: come gestire un evento traumatico sul lavoro

The Job Coach: come gestire un evento traumatico sul lavoro

Improvvisamente il collega crolla in ascensore: un drammatico evento in ufficio getta fuori pista la signora B. L’esperto di salute mentale Reinhold Fürstenberg spiega come testimoni oculari e assistenti possono affrontare incidenti e traumi simili sul lavoro.

Di Reinhild Furstenberg

Il direttore ha raccomandato alla signora B. * Puoi contattarci direttamente. La signora B ha vissuto un evento stressante in azienda due giorni fa, a seguito della quale era completamente fuori di sé e non poteva più lavorare. cosa è successo?

La signora B. lavorava. Nelle vendite della piccola azienda per due anni. Prende l’ascensore ogni giorno fino all’ottavo piano, dove si trova il suo ufficio. Questo è stato anche il caso martedì, quando una collega che conosceva bene è caduta improvvisamente nell’ascensore accanto a lei e non si è più potuto parlare con lei. Situazione difficile per la signora B: i frenetici tentativi di aiutare la sua collega e fornire il primo soccorso mentre si fermava contemporaneamente l’ascensore hanno causato il panico della signora B e il resto del viaggio fino all’apertura della porta dell’ascensore sembrava immortale. Un momento di completa tensione per la signora B, soprattutto perché era sola con il collega in ascensore, con un senso di perdita di controllo e allo stesso tempo paura per la vita del collega.

Anche dopo che la collega è stata prelevata dall’ascensore molto tempo fa da due paramedici, è stata così coinvolta in un vortice di paura, pensieri confusi e auto-rimprovero che poteva solo piangere. Dopo un’ora e mezza, la signora B ha appreso che la sua collega era di nuovo stabile, il che le ha grandemente beneficiato, ma non ha migliorato significativamente le sue condizioni.

Reinhold Furstenberg È uno scienziato della salute, un consulente sistemico e un terapista familiare. chi l’ha guidata Istituto Furstenberg From Hamburg fornisce consulenza ad aziende, manager e dipendenti su come ridurre lo stress, apportare cambiamenti salutari e migliorare l’armonia tra lavoro, famiglia e vita privata. per lui stella L’esperto riferisce in una sequenza vaga di casi dalla sua consultazione – e spiega cosa possiamo imparare da loro.

© Verena Reinke

Aiuto con consigli immediati

Lo stesso giorno, la signora B. Con il nostro servizio di consulenza immediata sulla sua azienda. Il consulente prima chiede cosa sia successo e tranquillizza la signora B, che è ancora molto turbata. Chiede anche cosa sia stato particolarmente negativo per la signora B. in posizione. La signora B dice di essere rimasta molto scioccata nel vedere il suo collega quando non si muoveva più e non poteva parlargli. Inoltre, due dei suoi colleghi non riuscivano affatto a capire le loro preoccupazioni, perché “l’aiuto è arrivato rapidamente e tutto è andato bene”. La signora B pensò: c’è qualcosa che non va in me?

Il cancelliere spiega che la sua reazione è una reazione normale a un evento così anomalo – e che non è stata la signora B a comportarsi in modo errato o eccessivo. L’anima è semplicemente immersa in tali situazioni insolite: le quantità di dati che poi raggiungono il cervello spesso non possono essere elaborate così facilmente, anche se è molto diverso da ciò che le persone sperimentano come trauma. Una situazione così dolorosa somigliava a un terremoto dell’anima. Tutto il nostro essere tremò in una volta. Non abbiamo nulla a cui aggrapparci: la terra viene letteralmente strappata via da sotto di noi.

Il consigliere spiega anche alla signora B. Che questa condizione non duri e migliori di giorno in giorno: la quantità di dati viene gradualmente elaborata dal cervello. Consiglia anche alla signora B di rendersi conto che la sua vita e la sua quotidianità sono rimaste le stesse di prima, si sente diversa solo per quello che è successo, che ha avuto pieno effetto. La signora B è a suo agio – da un lato sulle buone prospettive e dall’altro sulla possibilità di parlare con qualcuno che comprende la sua situazione e ha familiarità con il suo argomento.

Qual è la richiesta più folle del cliente?  Domande imbarazzanti per una puttana

Trova la strada per tornare alla vita di tutti i giorni

Il Cancelliere discute con la Sig.ra B. A cosa dovresti prestare attenzione ora. Innanzitutto è importante darsi quanta più organizzazione possibile nella vita di tutti i giorni, perché l’evento fa si che la struttura interna non sia più tangibile come al solito. Una routine quotidiana regolare, attività leggere, ma anche esercizi di rilassamento come la camminata regolare possono aiutare, e per molti affetti è un ottimo supporto, soprattutto nei primi giorni. Più velocemente trovi la strada per tornare alla stabilità quotidiana, meglio è per il tuo benessere. Spesso è utile parlare di quello che hai passato con persone che conosci, che si prendono cura di te e ti capiscono. Fare cose che ti fanno bene e ti aiutano a rilassarti. Si consiglia inoltre di bere abbastanza cibo e mangiare pasti regolari per rafforzare il corpo dopo un evento stressante.

riferì la signora B. L’immagine della sua collega in ascensore le viene in mente più volte durante il giorno e anche di notte e non sa come liberarsi delle immagini. Il consulente consiglia due modi per farlo: da un lato, la signora B. Consenti alle immagini che sembrano andare via come nuvole, ma non agire contro di esse, perché tendono a condensarsi. La seconda possibilità è che si distragga consapevolmente con qualcosa, faccia qualcosa di pratico, esca o si svegli di notte. Il consulente spiega che l’aspetto delle immagini è un meccanismo di elaborazione e dovrebbe diminuire nel corso dei prossimi giorni e settimane. In caso contrario, contrariamente alle aspettative, esistono buoni metodi come “EMDR” o “Wingwave” mediante i quali le immagini nel cervello possono essere bilanciate e quindi annullate a vicenda.

Il cancelliere percorre la struttura per i prossimi giorni con la signora B in modo che abbia una struttura buona e confortevole che possa utilizzare come guida. La signora B vorrebbe richiamare tra tre giorni e pensa di riuscire a superare molto bene il tempo fino ad allora. Il Consigliere è lieto che la Sig.ra B. Vuoi rimanere in cima all’argomento. la signora B. Sono contento che ora abbia un punto di contatto che può chiamare in qualsiasi momento se si rende conto di aver bisogno di nuovo di una spinta. Dal momento che ha un ottimo rapporto con il suo manager, li ha brevemente informati sulle motivazioni positive che ha ricevuto. Il manager è anche sollevato dal fatto che la signora B stia facendo un lavoro migliore.

Ecco i miei consigli per te:

  • Renditi conto che sentirsi scioccati e impotenti è una reazione normale a un evento anormale.
  • Se puoi, parla di ciò che hai vissuto con persone di cui ti fidi e che ti capiscono. Non reprimere i loro sentimenti, ma allo stesso tempo non dare loro molta importanza.
  • Cerca di tornare alla tua normale routine il prima possibile.
  • Presta attenzione alla struttura: routine quotidiane regolari, esercizi leggeri e attività leggere supportano il recupero.
  • Anche se è difficile: fai le cose che ti danno piacere e che trovi utili e comode. Questo aiuta l’anima nell’elaborazione.
  • Mangia regolarmente e bevi abbastanza.
  • Non esitate a cercare supporto psicologico se necessario.

* Un caso di studio dalla pratica di consulenza del Fürstenberg Institute. La sua identità è stata nascosta con il consenso dell’interessato.

READ  Corona in Baviera: la decima circoscrizione scavalca il mille con un balzo da gigante