Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Tesla: l'approvazione c'è - "non più il banco di lavoro esteso per l'Occidente"

Tesla: l’approvazione c’è – “non più il banco di lavoro esteso per l’Occidente”

Economia Fabbrica Giga a Gruenheide

Approvazione finale di Tesla – “No Longer West Extended Workbench”

Due anni dopo l’inizio della costruzione, l’impianto Tesla è stato approvato

Il produttore di auto elettriche statunitense Tesla ha ricevuto il via libera per il suo stabilimento di Grünheide, vicino a Berlino, quasi due anni dopo l’inizio della costruzione. Inizialmente doveva iniziare nell’estate del 2021.

Il Brandeburgo dà l’approvazione alla terza casa automobilistica tedesca: la Tesla Gigafactory. La produzione dovrebbe iniziare tra poche settimane. Il paese prevede un boom economico a sud-est di Berlino e una nuova era economica.

nSolo tre anni fa, anche a Berlino, solo una piccola minoranza conosceva la città di Grunheid nel Brandeburgo. Oppure scopri che esiste una stazione ferroviaria regionale chiamata “Fangschleuse”. La metà del mondo ora lo sa. Perché nelle immediate vicinanze, a pochi chilometri a sud, è stata costruita a tempo di record la terza fabbrica di automobili più grande della Germania e la prima “Gigafactory” in Europa per la casa automobilistica americana Tesla.

“Improvvisamente, la gente ci conosce”, afferma il ministro dell’Economia del Brandeburgo Jörg Steinbach. Venerdì, l’Agenzia statale per l’ambiente ha concesso l’approvazione per l’impianto in conformità con la legge sul controllo dell’immigrazione. Questa approvazione è la pietra miliare più importante sulla strada per avviare la produzione.

Leggi anche

Dopo solo un anno e mezzo di costruzione, la prima vettura sarà prodotta nello stabilimento Tesla di Grünheide a luglio

Fabbrica Giga a Gruenheide

Può iniziare in poche settimane. Ci sono ancora alcuni cantieri più piccoli, ma gli addetti ai lavori affermano che le auto potrebbero uscire dalla catena di montaggio in appena due settimane come parte di ulteriori test.

Tesla prevede di produrre fino a 500.000 SUV Model Y all’anno su un’area di 740 ettari. In un’ulteriore fabbrica di batterie, verranno assemblati 500 milioni di celle. Fino a 40.000 dipendenti possono lavorare un giorno nel complesso. Inizialmente, tuttavia, dovrebbe iniziare su scala molto più piccola, soprattutto perché Tesla deve ancora soddisfare alcuni requisiti tecnici per il controllo dell’inquinamento atmosferico e la protezione dell’acqua potabile.

Una dichiarazione in 66 volumi

Ambientalisti e residenti in particolare hanno protestato, a volte ad alta voce, contro l’insediamento nel sito commerciale vicino alla A10 a est di Berlino. Ma in termini di diritto amministrativo e ambientale, è improbabile che siano in grado di ottenere molto ora. Il governo dello stato di Potsdam ha svolto un ottimo lavoro ed è chiaro che ha assicurato legalmente il progetto in tutti gli aspetti.

Shell costruisce una futuristica fabbrica di batterie a Grünheide

Shell costruisce una futuristica fabbrica di batterie a Grünheide

Fonte: Patrick Bloll / dpa-Zentralbild / dpa

Il premier Dietmar Wojdic (Partito socialdemocratico) ha presentato venerdì con orgoglio i risultati di due anni di frenetica attività amministrativa: l’avviso di approvazione è lungo 536 pagine, con circa 23.700 pagine in allegato. Il ministro dell’Ambiente Axel Vogel ha aggiunto che sono state compilate 66 schede, e questo non è senza orgoglio.

Leggi anche

Una Tesla Model Y si trova di fronte alla Tesla Gigafactory a Grünheide / Brandeburgo durante l'open day

Ci sono state circa 800 obiezioni da persone e organizzazioni. Molti di questi riguardano la conservazione dell’acqua nell’area. L’Autorità idrica competente, infatti, ha più volte avvertito della carenza della rete e chiesto nuovi rubinetti. “Sappiamo che l’acqua sta finendo”, ha detto Vogel.

Ma può essere rimosso senza compromettere la falda freatica. Nella fabbrica di automobili, in particolare, il reparto vernici ha bisogno di molta acqua. Tuttavia, attraverso modifiche ai processi, Tesla è stata in grado di ridurre la domanda di circa la metà durante la fase di pianificazione.

Leggi anche

Apparentemente, Elon Musk è spesso una mostra personale: qui alla presentazione del Premio Axel Springer 2020 a Berlino

Il capo di Tesla Elon Musk voleva effettivamente iniziare la produzione la scorsa estate. Il fatto che ci sia voluto un po’ di più non è stato nemmeno merito delle autorità. Ma il piano ricorrente dell’azienda sta cambiando, hanno riferito persone che hanno familiarità con il progetto. A quanto pare, la California ha sempre prodotto nuove idee. “Tesla è un’azienda agile e ha sfidato anche noi a essere più agili”, ha affermato Woidke, che spesso chiamava i californiani a tarda notte.

I fan di Tesla hanno esultato

Per due anni Tesla aveva costruito solo con permessi preliminari, a proprio rischio. Musk è venuto a visitare il sito diverse volte, che si è trasformato in piccoli festival per i fan. C’erano account sui social che documentavano l’andamento del cantiere in modo quasi minuzioso. Un fan di Tesla sorvolava regolarmente il cantiere con un drone fotografato, cosa che Elon Musk si sarebbe permesso di fare.

Leggi anche

Il primo Model Y è stato effettivamente costruito presso la Gigafactory di Tesla a Grünheide.  Ora sembra che il Brandeburgo riesca nel prossimo colpo di stato elettrico

Guben, Grünheide e Co.

Ora le persone nel Brandeburgo non vedono l’ora che arrivi la prevista spinta economica in una regione turbolenta. “Per la prima volta dal 1990, le catene del valore vengono stabilite di nuovo nel Brandeburgo”, afferma Woidke. “Non siamo più il banco di lavoro esteso dell’Occidente”. Altri investitori hanno riferito negli ultimi mesi e finora lo spazio commerciale è diventato scarso.

Il settore immobiliare ha scoperto molto tempo fa l’area tra l’aeroporto BER e la Gigafactory. Nei villaggi vicini, i prezzi delle case sono saliti alle stelle e la domanda di uffici e spazio logistico per gli appezzamenti di terreno finora remoti è diventata improvvisamente senza speranza.

“Se guardi a questo progetto in futuro, ci sarà tempo prima di Tesla”, ha detto il primo ministro Woidke. E quello con Tesla.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Usiamo il lettore di Podigee per il podcast WELT. Affinché tu possa vedere il lettore di podcast e interagire o visualizzare i contenuti di Podigee e altri social network, abbiamo bisogno del tuo consenso.

Accetto di mostrarmi i contenuti dei social network. Ciò consente il trasferimento dei dati personali a terzi. Ciò potrebbe richiedere la memorizzazione dei cookie sul tuo dispositivo. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo.

“All in Stock” è l’istantanea quotidiana della borsa valori del team editoriale di WELT Business. Ogni mattina dalle 7 del mattino con i nostri giornalisti finanziari. Per esperti di borsa e principianti. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica E il Deezer. o direttamente tramite RSS Feed.

READ  Le aziende giapponesi cercano di abbinare i dipendenti