Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Sulla scena sciistica austriaca: questa rassegnazione accresce la tensione – Sci alpino

Il ritiro sugli sci fa scalpore. © Social media

Con le temperature attuali, l’inverno sembra molto, molto, molto lontano. Tuttavia, lo sci è onnipresente anche in piena estate. Questa volta a causa della rassegnazione che ha portato all’intensificarsi della rabbia.

Non avrebbe potuto essere migliore per Mathias Graf. Un anno fa, il ragazzo del Vorarlberg ha deciso di passare dallo sci alpino (dove ha completato 12 gare di Coppa del Mondo) allo sci di fondo. Lì, il 26enne ha avuto una stagione solida sul posto: nella Coppa dei Campioni, la seconda serie di corse più importante, la Graf ha dominato a volontà, finendo sul podio in nove gare, otto delle quali al vertice. Di conseguenza, ha vinto la classifica generale e allo stesso tempo ha ottenuto un biglietto fisso per la prossima Coppa del Mondo. Ma non arriverà nulla: l’austriaco ha da poco annunciato la fine della sua carriera.

“Finanziariamente, non posso più farlo”, disse il Conte, che viene da Dornbirn, a Corona. Per dirla senza mezzi termini: lo snowboarder ha subito perdite finanziarie dopo aver lasciato la squadra alpina. Ecco perché ha fatto domanda per uno degli ambitissimi incarichi di allenatore come uno dei migliori atleti della polizia, simile ai gruppi sportivi in ​​Italia. Questo gli avrebbe dato un grande sostegno finanziario, con il quale avrebbe potuto continuare la sua carriera. Tuttavia, Graf è stato rifiutato e quindi si considerava nient’altro che continuare a praticare sport agonistici. “Se non avesse funzionato, mi è stato chiaro per molto tempo che avrei smesso”.

Nel gennaio 2019, Graf è arrivato 18 ° a Kitzbühel, quindi il suo miglior risultato in Coppa del Mondo. Nell’estate del 2021 è passato ai saltatori con gli sci. © APA / EXPA / JOHANN GRODER

READ  'Ecco perché sono qui': Ribery riceve un'accoglienza frenetica - Serie A

Questa è una brutta notizia per gli sciatori austriaci, perché Graf avrebbe potuto essere un contendente alla medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2026. “La decisione è un disastro per noi. Purtroppo, come associazione, non abbiamo alcuna influenza sulle decisioni del Ministero del Interni”, afferma. Markus Guttenberger, responsabile dello sci di fondo presso ÖSV, ora vuole fare di tutto per far cambiare idea a Graf.

reazioni miste

Reinfried Herbst, che è responsabile degli atleti della polizia come coordinatore sportivo senior presso il ministero dell’Interno, ha spiegato Corona: “Matthias è sulla buona strada, ma abbiamo avuto molti attaccanti che hanno davvero potuto celebrare grandi successi sportivi ad un livello superiore”. D’altra parte, avrebbe potuto provare un altro anno. Le sue dimissioni sono sicuramente un duro colpo per tutto lo sci austriaco”.

E lo stesso Graf? Ora vuole fare un allenamento “regolare” con la polizia per iniziare la sua terza carriera dopo lo sci e lo snowboard.