Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Speriamo già in tre medaglie a Pechino”.

“Abbiamo fatto molto, soprattutto in quota”, afferma Mehringer, osservando che le Olimpiadi invernali di Pechino (febbraio 2022) si svolgono anche ad altitudini comprese tra 1.600 e 1.700 metri. “Siamo stati in Italia, Francia, Davos (Svizzera) e Anthols (Italia), di recente da fine ottobre a metà novembre, perché volevamo prepararci il più possibile per l’escursione”, Old.

I Giochi invernali sono il momento clou della stagione ed è importante prepararsi di conseguenza. “Le Olimpiadi si tengono solo ogni quattro anni, quindi per noi sono più importanti della Coppa del Mondo”, afferma Mehringer.

Quindi è anche importante costruire la forma in modo tale che gli atleti in Cina possano ottenere la loro migliore forma personale. Negli ultimi anni, avverte, “ha funzionato bene per noi, ma anche altri paesi non dormono”.

Inoltre, costruire la forma giusta è una passeggiata sul filo del rasoio: dopotutto, gli atleti devono impressionarli anche nelle finali di Coppa del Mondo che iniziano questo fine settimana. “Vorremmo iniziare bene. Si tratta di lottare per qualificarsi alle Olimpiadi il più rapidamente possibile e anche di costruire fiducia in se stessi”.

Dennis Hermann (WSC Erzgebirge Oberwiesenthal) e Franziska Preuß (SC Haag/l’anno scorso terzo nella classifica generale di Coppa del Mondo), entrambi della base di Ruhpolding, sono ancora una volta la più grande speranza per un primo posto quest’anno. “Ci aspettiamo che siano in grado di correre costantemente davanti”. Certo, dovrebbero fare lo stesso a Pechino: “Penso che possiamo vincere tre medaglie. Speriamo di ottenere una medaglia individuale sia da Denis che da Franziska e una medaglia nella staffetta”.

Per quanto riguarda la pandemia di Corona, le necessarie restrizioni “alcune persone si sono abituate nell’anno precedente. Ma ora è andato tutto bene e per noi non è più un problema».

READ  DAZN celebra questo verdetto - il rivale Sky guarda il tubo

Meiringer vede un problema più grande con il lavoro con i giovani: “Questo è ovviamente nella mente dell’allenatore. L’anno scorso abbiamo notato che lo sport di club stava quasi crollando a volte. Ma almeno il calcio e lo sci di fondo hanno ripreso in mano in estate. Ma può diventare un problema. Per i club di nuovo – e rimanere bloccato molto con i genitori” perché: “È importante che i bambini si esercitino il più possibile all’aperto”.

Per inciso, Mehringer è soddisfatto anche degli atleti che di recente hanno dovuto lottare per la qualificazione alla Coppa del Mondo e alla Coppa IBF a Obertiljach. “Coloro che dovevano qualificarsi sono stati particolarmente convincenti durante le riprese”, dice.

In termini di corsa, gli atleti che sono stati ad alto livello per molto tempo non possono fare salti molto grandi nonostante gli allenamenti intensi. “Di solito puoi migliorare di circa lo 0,5 percento: se stai correndo dell’uno percento, è piuttosto sorprendente”, spiega. Lo ha dimostrato anche nella gara di qualificazione in cui ha corso anche Francesca Prius: è stata molto più veloce della seconda velocista, Vanessa Haines (SC Schliersee/Stützpunkt), che comunque era forte.

Oltre alle Olimpiadi, la Coppa del Mondo in casa a Ruhpolding Chiemgau-Arena è ovviamente uno degli eventi più importanti della stagione per Mehringer e la sua squadra. Alla luce dell’attuale situazione di Corona, non è ancora chiaro quale regolamento si applicherà in relazione ai tifosi nelle competizioni dal 12 al 16 gennaio 2022. “Naturalmente speriamo di avere il sostegno del pubblico locale, ma questo non è in le nostre mani.”

Pertanto, allenatori e atleti si concentrano sull’influenzare ciò che possono influenzare. Questo significa: allenarsi il più possibile per avere una stagione di successo. Con il maggior numero di posti possibile, specialmente a Ruhpolding e Pechino…

READ  I capi del Bayern Monaco incrociano le dita per Nagelsmann vs Dortmund

Chi è il