Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Sotto choc il giocatore del Napoli Juan Jesus dopo la sentenza del Tribunale Sportivo

Sotto choc il giocatore del Napoli Juan Jesus dopo la sentenza del Tribunale Sportivo

Il calciatore professionista Juan Jesus del Napoli è rimasto sbalordito dopo che Francesco Acerbi è stato assolto dall'accusa di insulti razzisti.

Mercoledì, il 32enne brasiliano ha scritto in una lettera di aver letto più volte con grande rammarico la sentenza in cui il giudice sportivo ha ritenuto che non vi fossero prove che fosse stato vittima di abusi razzisti durante una partita di Serie A. avviso. Ha aggiunto: “Questa è una valutazione che rispetto, ma trovo difficile da capire e mi fa sentire molto amareggiato”.

In una partita di Serie A tra Inter e Napoli a metà marzo, Acerbe avrebbe insultato razzialmente il suo avversario Juan Jesus. Il difensore dell'Inter ha poi negato con forza l'accusa.

A ciò è seguito uno scambio di attacchi verbali tra i due per più di una settimana. Jesus ha respinto la versione di Acerbe e ha rinnovato l'accusa di razzismo contro il nazionale italiano. Ma martedì il giudice sportivo della Lega Italiana Calcio ha assolto Acerbi, 36 anni, dall'accusa di razzismo per mancanza di prove.

Gesù ha affermato: “Non mi aspettavo un risultato del genere, che temo – ma spero di sbagliarmi – possa costituire un pericoloso precedente per la successiva giustificazione di certi comportamenti”.

READ  Il Gladbach ne approfitta! La Federcalcio tedesca interviene dopo il caos di Saarbrücken

Teme che dopo questa decisione chi si trova nella sua posizione agirà in modo completamente diverso per tutelarsi e cercare di contenere “la vergogna del razzismo, che purtroppo sarà difficile scomparire”. (Dpa)