Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Sony rimuove centinaia di film dal proprio negozio di video e dalla propria libreria

Ci sono sempre più esempi che dimostrano che anche il mondo puramente digitale ha degli svantaggi. L’ultimo riguarda il noleggio e l’acquisto di film dal PlayStation Video Store, la cui licenza scade alla fine di agosto.

Ciò è particolarmente vero per i film del distributore Studio Canal, che contano circa 300, che Sony non ha più concesso in licenza. Ma invece di smettere di offrire loro di acquistare o prendere in prestito, la loro opzione è stata disattivata qualche tempo fa, ora vengono eliminati anche dalla biblioteca privata di tutti – finora nessun rimborso!

Un breve messaggio dice solo:

“A partire dal 31 agosto 2022, a causa dell’evoluzione degli accordi di licenza con i fornitori di contenuti, non sarai più in grado di visualizzare i contenuti di Studio Canal acquistati in precedenza e verranno rimossi dalla tua libreria video. Apprezziamo molto il tuo continuo supporto. Grazie PlayStation Store “

Gli utenti perdono tonnellate di denaro

I film interessati includono, tra gli altri Apocalypse Now, Deepwater Horizon o diverso sega-Film. L’elenco completo può essere trovato qui con questo link. A volte questo significa una perdita finanziaria di diverse centinaia di euro per utente.

Questa pratica contrasta con quanto affermato da Sony quando ha chiuso il negozio di video, secondo cui i film non possono più essere acquistati o noleggiati, ma se li hai nella tua libreria, puoi continuare a usarli. Una vera bugia come ora sappiamo.

Sony non è un caso isolato in tal senso, perché qualcosa del genere è già successo su Amazon, ma è così raro. Resta da vedere se Sony offrirà un qualsiasi tipo di compenso per i film che ha già acquistato ma che non ha mai posseduto.

READ  goffamente simile alla realtà