Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Salute – Rapporto delle Nazioni Unite: La lotta globale contro l’AIDS è in stallo – salute

MONTREAL (Associated Press) – Secondo un rapporto delle Nazioni Unite, la lotta all’AIDS si è fermata in tutto il mondo. Negli ultimi due anni – anche alla luce dell’epidemia di Corona e di altre crisi – sono stati disponibili molti meno soldi di prima per combattere l’HIV e l’AIDS, secondo un rapporto pubblicato mercoledì dal Programma delle Nazioni Unite per combattere l’AIDS (UNAIDS) . In alcune aree dove prima il numero di nuovi contagi era diminuito, ora sta aumentando di nuovo; Sono in gioco milioni di vite.

Circa 1,5 milioni di persone in tutto il mondo sono state infettate da HI l’anno scorso. Ciò significa che il numero di nuove infezioni è ancora in calo rispetto all’anno precedente, ma solo del 3,6%, in meno rispetto al 2016. Nell’Europa orientale, parti dell’Asia, America Latina, Medio Oriente e Nord Africa, tra gli altri paesi , il numero di nuovi contagi è aumentato Il numero di nuovi contagi. Il progresso si è bloccato nell’Africa orientale e meridionale. C’è stata una diminuzione delle infezioni, ad esempio, nell’Africa occidentale e centrale e nei Caraibi.

Se l’infezione da HIV non viene curata, il virus indebolisce il sistema immunitario al punto da sviluppare malattie potenzialmente letali. Poi si parla di AIDS (sindrome da immunodeficienza acquisita).

“I nuovi dati confermano la nostra peggiore paura: che l’impatto della pandemia globale di COVID-19 e di altre crisi abbia rallentato la lotta contro l’AIDS”, ha affermato Tom Hart, presidente di Development One. “Il progresso in due decenni si è interrotto bruscamente in soli due anni”.

Più di 38 milioni di persone sono state contagiate

READ  Mönchengladbach è l'ottavo più alto in Germania

In termini relativi, il numero di nuove infezioni tra giovani donne e adolescenti è stato particolarmente alto, secondo il rapporto. Nel 2021 c’è stato un nuovo infortunio in questo girone ogni due minuti. In totale, ci sono più di 38 milioni di persone nel mondo che ora vivono con l’HIV. Circa 650.000 persone sono morte l’anno scorso a causa dell’AIDS. “Questi numeri mostrano che la lotta globale contro l’AIDS è in pericolo”, ha affermato Winnie Byanyima, capo del Programma congiunto delle Nazioni Unite sull’HIV/AIDS.

A partire da venerdì, migliaia di esperti e parti interessate vogliono discutere modi e strategie per combattere l’epidemia alla 24a Conferenza mondiale sull’AIDS a Montreal, in Canada. Nel 2020, la conferenza si è tenuta solo in digitale a causa della pandemia di Corona, e questa volta ci saranno anche presentazioni digitali per incontrarsi a Montreal. La conferenza, che si tenne per la prima volta nel 1985, è considerata il più grande incontro scientifico al mondo sul tema dell’AIDS.

© dpa-infocom, dpa: 220727-99-171944 / 6