Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ross Brawn, Direttore Sportivo di Formula 1: ‘Ferrari Extreme’ / F1

Il pilota della Ferrari Carlos Sainz aveva dichiarato: “La Ferrari F1-75 2022 sarà un’auto innovativa e coraggiosa”. Il direttore sportivo di Formula 1 Ross Brawn è rimasto colpito dal lavoro del suo ex datore di lavoro, la Ferrari.

Dal 1997 al 2006 Ross Brawn ha lavorato alla Ferrari come direttore tecnico e team leader, e oggi il 67enne inglese lavora come direttore sportivo della Formula 1.

I primi segnali dei test invernali in Spagna sono incoraggianti. Ross Brawn, direttore sportivo della F1, è entusiasta delle diverse soluzioni per i dieci team di gara. Finora non c’è nulla per gli inglesi che preoccupi i governanti.

“Abbiamo lavorato con la nostra conoscenza e convinzione per trovare e colmare le lacune nei regolamenti. Ci è sempre stato chiaro: forse qualcuno troverà davvero la Pietra Filosofale. Ma il team aspetterà il più a lungo possibile in modo che altri non lo facciano ho il tempo di reagire. Ma non prevedo quello scenario perché abbiamo costruito un gruppo troppo forte di regolamenti”.

Ross ha dichiarato a F1TV dopo i test sul Circuit de Catalunya di Barcellona: “Non ho visto nulla in Spagna che possa influire sulle caratteristiche di base delle vetture. Ma i nostri dipendenti non sono a loro agio, e se abbiamo l’impressione che lo sviluppo di un particolare l’auto sta andando in una direzione che non ci piace, quindi abbiamo l’opportunità di dare un punto di intervista a Small.

“I piloti hanno già notato che è più facile seguire l’avversario con queste vetture”.

Ross Brawn ha notato qualcosa di speciale nelle 10 auto? “Penso che la Ferrari sia andata all’estremo con queste sponde laterali distintive. Vedo anche alcune soluzioni molto ingegnose sulla parte inferiore della scocca. Nel complesso, i tecnici di tutte le scuderie brillano con approcci innovativi”.

READ  Coach Luca Dalmonte deve salvare gli Skyliners dalla retrocessione
Prova di Barcellona

1. Lewis Hamilton (GB), Mercedes W13, 1:19.138 min (mescola C5 Pirelli)
2. George Russell (GB), Mercedes W13, 1:19.233 min (C5)
3. Sergio Perez (Messico), Red Bull Racing RB18-Red Bull, 1:19.556 (C4)
4. Lando Norris (GB), McLaren MCL36-Mercedes, 1:19.568 (C4)
5. Charles Leclerc (MC), Ferrari F1-75, 1:19.689 (C3)
6. Max Verstappen (Paesi Bassi), Red Bull Racing RB18 – Red Bull, 1:19.756 (C3)
7. Sebastian Vettel (D), Aston Martin AMR22-Mercedes, 1:19.824 (C5)
8. Pierre Gasly (centro), AlphaTauri AT03-Red Bull, 1:19.918 (C4)
9. Carlos Sainz (E), Ferrari F1-75, 1:20.072 (C3)
10. Daniel Ricciardo (Australia), McLaren MCL36-Mercedes, 1:20.288 (C4)
11. Alex Albon (T), Williams FW44 Mercedes, 1:20.318 (C4)
12. Nicholas Latifi (CDN), Williams FW44-Mercedes, 1:20.699 (C4)
13. Fernando Alonso (inglese), Alpine A522-Renault, 1:21.242 (C3)
14. Nikita Mazepin (Russia), Haas VF-22 Ferrari, 1:21.512 (C3)
15. Yuki Tsunoda (J), AlphaTauri AT03-Red Bull, 1:21.638 (C3)
16. Guanyu Zhou (RCH), Alfa Romeo C42-Ferrari, 1:21.885 (C3)
17. Lance Stroll (CDN), Aston Martin AMR22-Mercedes, 1:21.920 (C3)
18. Mick Schumacher (D), Haas VF-22 Ferrari, 1:21.949 (C3)
19. Esteban Ocon (W), Alpine A522-Renault, 1:22.164 (C3)
20. Valtteri Bottas (FIN), Alfa Romeo C42-Ferrari, 1:22.288 (C3)
21. Robert Kubica (PL), Alfa Romeo C42-Ferrari, 1:24.909 (C3)

Mescole pneumatici: C5 (estremamente morbido), C4 (morbido), C3 (medio duro)

Esame di guida invernale

Dal 10 al 12 marzo: Sakhir, Bahrain

Campionato mondiale di Formula 1 in programma 2022

20 marzo: Sakhir, Bahrain
27 marzo: Gedda, Arabia Saudita
10 aprile: Melbourne, Australia
24 aprile: Imola, Italia
8 maggio: Miami, USA
22 maggio: Barcellona, ​​Spagna
29 maggio: Montecarlo, Monaco
12 giugno: Baku, Azerbaigian
19 giugno: Montreal, Canada
3 luglio: Silverstone, Regno Unito
10 luglio: Spielberg, Austria
24 luglio: Le Castellet, Francia
31 luglio: Budapest, Ungheria
28 agosto: Spa-Francorchamps, Belgio
4 settembre: Zandvoort, Paesi Bassi
11 settembre: Monza, Italia
2 ottobre: ​​Singapore
9 ottobre: ​​Suzuka, Giappone
23 ottobre: ​​Austin, USA
30 ottobre: ​​Città del Messico, Messico
13 novembre: San Paolo, Brasile
20 novembre: Yas Marina, Abu Dhabi

READ  Mondiali di hockey su ghiaccio: esploso il sogno d'oro della Germania - amara bancarotta contro la Finlandia