Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

RKI vede una ragione per la quota di vaccinazione: l’infezione è in aumento a est, in diminuzione a ovest

RKI vede la ragione per la quota di vaccinazione
Il tasso di infezione è in aumento a est e in diminuzione a ovest

Se il tasso di vaccinazione è buono, l’incidenza diventa meno significativa. Se il livello di immunizzazione è basso, questa è un’indicazione di preallarme. Il Robert Koch Institute ha diagnosticato una netta spaccatura nel processo di contagio: in Oriente il numero dei casi è in aumento, in Occidente è in diminuzione o in diminuzione.

La pandemia di coronavirus mostra un’altra netta divisione tra est e ovest in Germania: il tasso di infezione a 7 giorni, che mostra il numero di nuove infezioni confermate in laboratorio per 100.000 abitanti in una settimana, è aumentato rapidamente in molti stati federali orientali. D’altra parte, nell’ovest della repubblica, è rimasto alto o è diminuito in modo simile, secondo l’ultimo rapporto settimanale del Robert Koch Institute in serata. Nella Germania orientale, i tassi di vaccinazione sono spesso ancora molto più bassi che nell’ovest.

Un confronto dell’incidenza a 7 giorni di RKI si riferisce alla prima e alla seconda settimana di settembre. Successivamente, i valori di Sassonia e Turingia sono passati dalla 35a settimana alla 36a settimana del 40 percento ciascuno, seguiti da Brandeburgo (più 19 percento) e Sassonia-Anhalt (più 17 percento). Nel solo Mecklenburg-Vorpommern, l’aumento è stato abbastanza moderato, pari al sette percento.

La tendenza al ribasso è lieve a livello nazionale

Al contrario, gli incidenti sono diminuiti significativamente nel Saarland (meno 26 percento), nello Schleswig-Holstein (meno 15 percento) e nel Nord Reno-Westfalia (meno 14 percento). A livello nazionale, gli incidenti di sette giorni sono diminuiti leggermente, del cinque percento. Secondo il rapporto settimanale, questo sviluppo potrebbe essere dovuto alla riduzione dei viaggi estivi, al minor numero di infezioni diagnosticate all’inizio della scuola e alla diffusa prevalenza di basi 2G o 3G.

In Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turingia, le vacanze estive non sono terminate fino all’inizio di settembre. La Sassonia, il Brandeburgo, la Turingia e la Sassonia-Anhalt sono in fondo alla gamma quando si tratta di vaccinazioni.

Il verificarsi di 7 giorni è considerato un indicatore di preallarme dell’ulteriore corso dell’epidemia. Valori nettamente aumentati possono portare a più ricoveri e più decessi due o tre settimane dopo, specialmente nei gruppi ad alto rischio non vaccinati. La frequenza dei test ha continuato ad aumentare a livello nazionale. Nella 35a settimana di calendario, ci sono stati 945.676 test PCR, nella 36a settimana 991366, trasmessi da circa 200 laboratori alla volta. Secondo il rapporto settimanale di RKI, la porzione positiva dei campioni è stata di circa l’otto percento, con una tendenza leggermente al ribasso.

READ  Quanto sono contagiosi i bambini? La nuova grafica di Drosten non mostra quasi alcuna differenza