Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ricerca sul campo: silicone contro l’essiccamento?

Orecchie più forti – Più ritorno

Per dimostrarlo, in primavera Jörg Schaller ha fertilizzato diverse aree di prova con silicato amorfo formato artificialmente e ha auspicato un’estate calda e secca.

Dopo meno precipitazioni negli ultimi mesi, le piante nelle aree trattate con silicati dovrebbero ora essere sane e forti. Il gruppo di controllo non trattato dovrebbe teoricamente svanire. Ma due eventi di pioggia torrenziale hanno messo in crisi il lavoro di Jörg Schaller: anche l’orzo primaverile non trattato non sembra male a prima vista.

Tuttavia, i grani sono più densi nell’area trattata rispetto al gruppo di controllo non trattato. La differenza diventa ancora più pronunciata quando si confrontano le singole spighe di grano, secondo Schaller: “Puoi vedere chiaramente che ci si può aspettare una resa molto più elevata dalla variante arricchita con silicio rispetto all’area non fertilizzata”. La sua conclusione: più silicati amorfi nel terreno possono effettivamente prevenire i danni della siccità.

È disponibile una quantità sufficiente di silicato?

Il materiale per l’agricoltura non ha requisiti di qualità elevati come i silicati per l’industria dei semiconduttori e può essere prodotto da qualsiasi minerale di silicato, spiega Jörg Schaller: “Ci sono anche grandi quantità di produzione di silicati come rifiuti. Ci sono molti stabilimenti chimici in tutta la Germania, che attualmente trasportano migliaia di tonnellate di materiale in discarica”.

Ma può offrire anche altri settori: ad esempio i birrifici. Il residuo d’orzo, il chicco esaurito, contiene quantità significative di silicati amorfi da bucce d’orzo fermentate. Con tali residui dell’industria, anche la concimazione con i silicati sarà conveniente.

Molti i vantaggi, ma non è ancora pronto per l’uso pratico

Oltre a immagazzinare l’acqua nel terreno, la concimazione con i silicati ha un altro effetto positivo: la maggior parte delle enormi quantità di fertilizzanti fosfatici sparsi nei campi tedeschi sono inaccessibili alle piante perché i fosfati sono strettamente legati alle particelle di terreno. Nei terreni ricchi di silicati, invece, l’acido silicico liberato dissolve le particelle di fosfato e le mette a disposizione delle piante. “La fertilizzazione con fosforo dopo potrebbe diventare non necessaria per decenni”, afferma Schaller.

READ  Ecco come i batteri intestinali comunicano con altri organi: la pratica della guarigione

Tuttavia, c’è un problema: se viene portato in campo molto silicato amorfo, in breve tempo possono essere rilasciate grandi quantità di nutrienti, che nel peggiore dei casi possono essere dilavati nei corpi idrici, dove c’è il rischio di fioriture algali di massa. Quindi ci vorranno probabilmente altri cinque o dieci anni prima che la fertilizzazione con silicato sia veramente pronta per l’uso pratico.