Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Red Bull si avvicina alla FIA per quanto riguarda la Mercedes: “È sorprendente”

Aggiornato il 13 ottobre 2021 alle 23:17

  • Lewis Hamilton e Max Verstappen combattono testa a testa per il titolo mondiale.
  • La Mercedes ha chiaramente un chiaro vantaggio nel boom di fine stagione.
  • Questo sorprende e impressiona la Red Bull.

Puoi trovare altri argomenti sulla Formula 1 qui

È strano: Max Verstappen è in testa al campionato Nel fine settimana in cui non aveva una possibilità realistica di vincere. Il capo è già un po’ nervoso all’idea di riconquistare il dominio mercedes sullo stretto.

“La tua supremazia del motore sta aumentando sempre di più”, ha detto a Sky il boss della Red Bull Christian Horner dopo il Gran Premio di Turchia di domenica scorsa: “Dobbiamo migliorare il nostro telaio in modo da poterlo almeno in parte compensare”.

Mercedes scaccia la Red Bull: “Ora non possiamo più averla”

si presenta Red Bull Non sulle viti corrette, unità Lewis Hamilton al suo ottavo titolo mondiale. Il detentore del record ha sei punti di vantaggio su Verstappen, che guida la classifica generale con 262,5 punti.

“Hai fatto un enorme passo avanti con la tua velocità sullo stretto”, ha detto Horner. “Siamo stati in grado di rimediare a questo con ali più piccole prima, e ora non possiamo andare da nessuna parte”.

Lo svantaggio della velocità massima della Red Bull rispetto alla Mercedes è stato enorme a Istanbul: durante Verstappen È stato il pilota più lento sul campo con 297,1 chilometri all’ora e Hamilton ha raggiunto il secondo valore più alto con 310,7. “È incredibile che lei [Mercedes, Anm. d. Red.] Hanno fatto un tale passo con l’unità di potenza”, ha esclamato Horner.

READ  ISBRENE Berlin incoronato DEL - Germany Champion

Allo stesso tempo, il capo squadra non ha potuto nascondere i suoi dubbi sul motore Mercedes. “Lo abbiamo visto da Silverstone. C’è qualcosa di strano lì.”

Così Horner e Red Bull si sono presentati alla FIA. Il capo squadra ha confermato a Sky che la squadra corse non aveva presentato una protesta ufficiale, ma ha posto alcune domande se tutto stesse andando bene con i suoi compagni di squadra britannici, con cui la Red Bull non era sola, secondo Horner.

Leggi anche: Dopo il grande tracollo: Verstappen e Hamilton sulle tracce dei leggendari duelli dell’odio

Horner abbaglia la velocità della Mercedes

Horner ha detto che ora spetta alla FIA “guardarlo e osservare” e ha aggiunto: “Quando si ha una velocità maggiore rispetto a quando si apre il DRS, è impressionante”.

Ma la Red Bull non vuole fare affidamento esclusivamente sulla FIA per essere davanti a Mercedes e Hamilton a fine stagione. “Dobbiamo massimizzare il nostro gruppo nel miglior modo possibile. Dobbiamo trovare un po’ di velocità sullo stretto – potrebbero aver avuto una diversa configurazione di carico aerodinamico, ma dobbiamo trovare la velocità”.

Mancano ancora sei gare. “Ci sono alcune strade che speriamo funzionino per noi, ma Austin è territorio di Hamilton”, afferma Horner. E in Texas – sulla pista preferita di Hamilton, dove ha vinto finora quattro gare su sei – la prossima sarà tra dieci giorni. Quindi il britannico potrebbe sorpassare di nuovo il collega olandese, in pista e in classifica generale.

Leggi anche: Corinna Schumacher: “Michael manca a tutti”

Fonti utilizzate:

  • motorsport-magazin.com: un motore Mercedes illegale? La Red Bull ha ancora dei dubbi
  • youtube.com: Intervista a Christian Horner dopo la gara del Gran Premio di Turchia 2021
  • afp

READ  Baseball M: Heathers porta la medaglia d'argento

È uno dei piloti da corsa più famosi di tutti i tempi: a otto anni dal suo grave incidente sugli sci nel dicembre 2013 e dal suo successivo ritiro dai media, Michael Schumacher sta ancora definendo l’interesse pubblico. Netflix sta ora dedicando il proprio documentario alla vita e al lavoro del 52enne. “Schumacher” uscirà il 15 settembre, quasi 30 anni dopo la prima apparizione dell’atleta in Formula 1 su Netflix. © ProSiebenSat.1