Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Rapporto settimanale RKI: trend al ribasso dei numeri Corona

ion L’onda estiva di Corona se ne rende conto Istituto Robert Koch Tendenza al ribasso, ma ancora non dando tutta la chiarezza. Il tasso di infezione a sette giorni a livello nazionale è diminuito drasticamente del 21% la scorsa settimana rispetto alla settimana precedente, secondo il rapporto settimanale dell’istituto su Covid-19 giovedì sera. Gli incidenti sono diminuiti in un confronto settimanale in tutti gli stati federali e gruppi di età. Tuttavia, la pressione complessiva dell’infezione rimane elevata, avvertono gli autori. “Anche il relativo onere per il sistema sanitario rimane elevato, anche se la situazione operativa è leggermente migliorata nell’ultima settimana”.

Gli esperti di RKI indicano valori ARI più bassi nella popolazione generale, come il numero di visite mediche, rispetto alla settimana precedente, ma in questo momento sono ancora più alti rispetto agli anni precedenti. . Inoltre, i focolai sono continuati nelle case di cura. Quando si tratta di decessi legati al virus, l’RKI ha recentemente parlato di un livello abbastanza stabile: nell’ultima settimana sono stati segnalati 444 decessi.

Con l’avvicinarsi delle prossime settimane, l’istituto prevede “una continuazione di un gran numero di casi di ricovero, pazienti Covid-19 che necessitano di terapia intensiva e decessi, soprattutto nei gruppi di età più avanzata”.

La sottolinea di omicron BA.5 è leggermente aumentata a un livello elevato e, secondo gli ultimi dati disponibili, è stata trovata in oltre il 92% dei campioni positivi. L’RKI chiede anche il rispetto “assoluto” delle raccomandazioni per evitare l’infezione.

Milioni di persone hanno ancora bisogno di vaccinazioni

Robert Koch Institute ancora vedere pandemia di corona Milioni di persone hanno ancora bisogno di vaccinazioni, anche se a luglio ne sono state somministrate leggermente di più rispetto al mese precedente. La vaccinazione di richiamo continua a fornire una protezione altamente efficace contro i cicli gravi, anche in tempi omicon, motivo per cui, oltre ad avviare la vaccinazione per i non vaccinati, devono essere colmate le lacune vaccinali anche per coloro che finora hanno ricevuto solo la vaccinazione di base, il team di RKI scrive giovedì nel nuovo rapporto mensile sulle vaccinazioni Covid 19.

Secondo gli esperti, circa 1,3 milioni di persone di età superiore ai 60 anni e circa 7,8 milioni di persone di età inferiore ai 60 anni che hanno solo la vaccinazione primaria dovranno aggiornare la loro protezione vaccinale con almeno un vaccino. Circa 7,3 milioni di adulti di età inferiore ai 60 anni e 1,9 milioni di età superiore ai 60 anni non sono mai stati vaccinati.Poco è cambiato qui rispetto al mese precedente.

READ  Esperimento sulla fusione nucleare: "Wendelstein 7-X ready" | NDR.de - Notizie