Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Rapporto di mercato: mercato del lavoro statunitense debole, mercato azionario forte

Rapporto di mercato: mercato del lavoro statunitense debole, mercato azionario forte


Rapporto di mercato

Al: 3 maggio 2024 alle 22:13

I segnali di debolezza provenienti dal mercato del lavoro statunitense hanno attratto gli investitori verso il mercato azionario. Ci sono stati forti guadagni, soprattutto a Wall Street, e le speranze per un altro taglio dei tassi sono alte.

A Wall Street, le rinnovate speranze per i tassi di interesse hanno assicurato una buona conclusione della settimana. Anche i dati trimestrali accolti positivamente da Apple hanno avuto un impatto. L’indice Dow Jones è salito dell’1,2% a 38.675,68 punti. L’indice più ampio Standard & Poor’s 500 è salito dell’1,3% a 5.127,79 punti. L’indice tecnologico Nasdaq 100 è salito del 2% a 17.890,80 punti.

Wall Street ha ricevuto un forte impulso dal rapporto mensile sul mercato del lavoro americano, che ha ravvivato le speranze di un taglio dei tassi di interesse statunitensi: l’economia americana ha creato molti meno posti di lavoro in aprile del previsto, e il tasso di disoccupazione è aumentato leggermente, contrariamente alle aspettative, a 3,9. per cento. Inoltre, sorprendentemente, la crescita dei salari si è indebolita.

Poiché le previsioni sono fallite, sui mercati sono aumentate le speculazioni su una riduzione dei tassi d’interesse, ha commentato Ralph Rund, esperto della Helaba. “Tuttavia, se giugno sia un’opzione seria per la Fed americana potrebbe essere messa in dubbio dopo la recente riunione del FOMC e i commenti del presidente della Fed Powell. Ora riteniamo probabile un calo in declino.”

Secondo Christoph Balz, economista della Commerzbank, i dati dovrebbero nel frattempo smorzare le speculazioni su un possibile rialzo dei tassi da parte della Fed.

Anche il rapporto sul mercato del lavoro statunitense ha riportato gli investitori sul DAX sul mercato, ma i guadagni complessivi dei prezzi sono stati più gestibili: il DAX è rimasto +0,6 a 18.001,60 punti, appena sopra la soglia recentemente contestata di 18.000 punti. Nonostante l’aumento, l’indice principale tedesco ha perso lo 0,9% nel corso della settimana.

Apparentemente sono necessari più impulsi e slancio per avvicinarsi nuovamente al livello di resistenza di 18.200 e poi possibilmente superarlo, afferma Konstantin Oldenberger, analista di mercato di CMC Markets.

La prossima settimana, gli investitori continueranno a concentrarsi sulla soglia dei 18.000 punti. L’attuale stagione dei rendiconti può fornire una boccata d’aria fresca. In Germania gli investitori attendono i resoconti trimestrali di undici società del DAX.

READ  Segreti degli sconti: ecco cosa probabilmente non sapevi di Aldi | Vita e conoscenza

Secondo il capo economista della Dekabank Ulrich Katter la stagione dei rendiconti sta andando meglio che negli ultimi due anni. Negli Stati Uniti si registrano sorprese positive sugli utili pari al 9%, mentre in Europa queste sorprese sono più significative, pari a circa il 20%.

Dal punto di vista economico vengono monitorati i dati della domanda dell’industria tedesca. Inoltre vengono pubblicati i dati sulle esportazioni tedesche. Gli affari sono stati sorprendentemente scarsi a febbraio a causa della minore domanda da parte di Europa e Cina. Tuttavia, l’umore nel settore dell’export tedesco è migliorato notevolmente a marzo, dando agli esperti speranza per sviluppi migliori.

Mercoledì i dati sulla produzione industriale mostreranno se la tendenza verso un’uscita graduale dall’economia si sta rafforzando.

Nel frattempo, negli ultimi giorni di negoziazione, i prezzi del petrolio hanno continuato la loro tendenza al ribasso. I prezzi sono diminuiti dall’inizio della settimana, perdendo circa cinque dollari al barile durante questo periodo. Gli osservatori del mercato hanno riportato la peggiore perdita settimanale da febbraio.

La ragione principale di questo sviluppo è la speranza di allentare le tensioni nella guerra di Gaza. L’impatto del conflitto tra Israele e Hamas sulla produzione petrolifera in Medio Oriente è stato finora minimo. Il rischio di estensione del conflitto, soprattutto all’Iran, ha recentemente portato in diverse occasioni a premi di rischio più elevati nel mercato petrolifero.

Il tasso di inflazione è nuovamente aumentato in Türkiye. Nel mese di aprile i prezzi al consumo sono aumentati del 69,8% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, ha annunciato l’Ufficio statistico di Ankara. Si tratta del tasso più alto dalla fine del 2022. Gli analisti si aspettavano un tasso medio del 70,1%.

Alla fine della settimana, il mercato delle criptovalute ha beneficiato delle speranze di una politica monetaria meno restrittiva negli Stati Uniti. Venerdì pomeriggio, il prezzo della valuta digitale più popolare, Bitcoin, è balzato a oltre 60.000 dollari. Al massimo giornaliero, sulla piattaforma di trading Bitstamp sono stati pagati circa 60.750 dollari per un bitcoin. Si trattava di circa 1.600 dollari o circa il 3% in più rispetto al giorno precedente. Anche altri asset crittografici sono aumentati.

READ  L’alleato di Putin potrebbe aver salvato i media di Trump dalla rovina

Dopo il calo delle vendite all’inizio dell’anno, Apple promette un annuncio anticipato dell’intelligenza artificiale (AI). L’azienda vede grandi opportunità in questo settore e ne parlerà meglio nelle prossime settimane, ha confermato il presidente di Apple Tim Cook. Nel frattempo, le deboli vendite di iPhone hanno trascinato al ribasso le entrate di Apple nell’ultimo trimestre. Tuttavia, per il trimestre in corso, il gruppo prevedeva un aumento delle vendite nell’ambito di una fascia percentuale bassa a una cifra.

Il Borussia Dortmund Football Club si è ritirato più profondamente nella zona rossa nell’ultimo quarto. La perdita del gruppo al netto delle imposte è salita a 21,7 milioni di euro nei mesi da gennaio a fine marzo, dopo una perdita di 15,2 milioni di euro un anno fa, ha annunciato oggi la società sulla base dei dati preliminari. Il fatturato è passato da 100,8 milioni di euro a 98,2 milioni di euro, mentre le spese per il personale sono aumentate da 61,6 milioni di euro a 66,2 milioni di euro.

Secondo un resoconto della stampa, la guerra delle offerte per l’acquisto della Paramount è aperta. Il gruppo di intrattenimento giapponese Sony e l’investitore finanziario statunitense Apollo hanno presentato un’offerta non vincolante da 26 miliardi di dollari per lo studio cinematografico e operatore di servizi di streaming, ha scritto oggi il Wall Street Journal. Gli addetti ai lavori avevano già segnalato tali piani qualche settimana fa.

Il presidente di RWE Markus Kreber è sottoposto a crescenti pressioni da parte degli azionisti affinché riducano le emissioni di anidride carbonica e scorporano la sua attività di produzione di energia elettrica alimentata a carbone, dannosa per l’ambiente. “Create al più presto una soluzione per le vostre attività nel settore del carbone”, ha detto Ingo Speich, responsabile della sostenibilità e della governance aziendale presso la società di fondi Deka Investment, durante l’assemblea generale virtuale, secondo il testo del discorso. Nel mercato dei capitali, sempre più azionisti vedono le emissioni di biossido di carbonio come un rischio.

READ  Farmaci rinvenuti nelle filiali Lidl: i dipendenti effettuano un'operazione su larga scala

DHL senza Deutsche Post? I fondi vogliono essere controllati di tanto in tanto

All’assemblea generale del colosso della logistica DHL le società finanziarie si sono espresse a favore dello studio di un’idea di spin-off per il settore postale e dei pacchi in Germania. “La Deutsche Post è la proprietaria legittima del settore postale e dei pacchi?”, ha chiesto all’assemblea degli azionisti Hendrik Schmidt, rappresentante della DWS. La redditività del dipartimento dipende in modo critico dai risultati della riforma della legge postale avviata dal governo federale.

Secondo fonti informate la società di produzione energetica Uniper, nazionalizzata durante la crisi energetica, prima di ritornare in borsa dovrà rimettere in ordine i vecchi contratti di fornitura di gas con la Russia. Diverse persone a conoscenza della questione hanno detto a Reuters che gli accordi sono stati sospesi ma sono ancora legalmente validi. Questi sono i contratti con il gruppo russo Gazprom e i loro termini fino al 2035.

Il produttore di autocarri Daimler Truck ha leggermente aumentato i suoi profitti nel primo trimestre nonostante un significativo calo delle vendite. Il risultato operativo rettificato (EBIT) nel periodo gennaio-marzo è aumentato del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso a 1,21 miliardi di euro, ha annunciato oggi il gruppo DAX. Con un fatturato stabile, il margine operativo è salito dall’8,8% al 9,3%. Il risultato finale è che gli abitanti svevi hanno ricevuto 847 milioni di euro, il 7% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il rapido scambio di criptovalute ha portato ad un aumento dei profitti di Coinbase. Il più grande exchange di criptovalute statunitense ha dichiarato che l’utile netto è stato pari a 1,2 miliardi di dollari. Nello stesso periodo dell’anno scorso ci fu una perdita di 79 milioni di dollari. Il titolo è sceso del 3% nelle contrattazioni after-hour dopo aver terminato le contrattazioni regolari con un guadagno di quasi il 9%.