Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Questi alimenti possono aiutare contro l’artrite, i reumatismi, ecc.

  1. Pagina iniziale
  2. Consigliere
  3. Salute

creatura:

a: Caroline Schaefer

Abitudini alimentari malsane possono portare a infiammazioni croniche. Gli alimenti antinfiammatori possono aiutare: dovresti saperlo.

Francoforte – che si tratti di diabete, reumatismi, artrite, poliartrite, sclerosi multipla o neurodermite – non importa quanto diverse siano le malattie, spesso si basano su reazioni infiammatorie nel corpo. “I processi infiammatori svolgono un ruolo in un numero incredibile di malattie”, ha spiegato il nutrizionista Matthias Riedel. NDR. Fondamentalmente, l’infiammazione è un’importante reazione difensiva al danno tissutale. L’obiettivo è rimuovere l’effetto dannoso. L’infiammazione di solito appare come arrossamento della pelle, calore nell’area infiammata e gonfiore. Questo è spesso accompagnato da dolore e la funzione è solitamente limitata. D’altra parte, l’infiammazione nel corpo inizialmente passa inosservata ed è espressa, ad esempio, da febbre, malessere generale e dolore.

Se c’è un’irritazione a lungo termine di alcune parti del corpo, possono svilupparsi malattie infiammatorie croniche. Di solito sono evidenti da sintomi di ricaduta, come artrite o reumatismi. Molti fattori lavorano insieme per creare e mantenere i processi infiammatori, tra cui mancanza di sonno, esercizio fisico, fumo, consumo eccessivo di alcol, stress e una dieta malsana.

Prevenire l’infiammazione nel corpo: dovresti evitare specificamente cibi malsani

Troppo grasso, troppo zucchero, nutrienti troppo bassi e troppe calorie vuote: a causa dell’eccesso di cibo nei paesi occidentali di oggi, molte persone tendono a condurre stili di vita malsani. La reumatologo Ann Flick mi ha detto che “i dolci, i prodotti a base di grano e il consumo eccessivo di carne, in particolare il maiale, che contiene un gran numero di sostanze pro-infiammatorie” promuovono l’infiammazione nel corpo. NDR. Anche la mancanza di cibi antinfiammatori nella dieta gioca un ruolo importante.

READ  Casi noti del 2014 e del 2020: un pilota AMOC di Berlino aveva avuto in precedenza problemi psicologici
Frutta e verdura sono fondamentali per una sana dieta antinfiammatoria. © Fabian Estate / dpa

Per evitare infiammazioni croniche, è fondamentale seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di vitamine e minerali. Fondamentalmente, uno stile di vita sano inizia con liquidi adeguati sotto forma di acqua o tè non zuccherato. L’Associazione dietetica tedesca raccomanda almeno 1,5 litri al giorno. Di più quando ci si sposta o nelle temperature estive.

Infezioni croniche: frutta e verdura fanno parte di una dieta sana

Frutta e verdura dovrebbero anche formare parti importanti della dieta. La compagnia di assicurazione sanitaria AOK raccomanda almeno tre manciate di verdure crude o cotte al giorno. Si consigliano due manciate di frutta a basso contenuto di zucchero. Uno speciale effetto antinfiammatorio è attribuito a questi tipi di frutta e verdura:

  • Verdure, porri e cipolle: Molte vitamine (A, B, C, E) e un’elevata quantità di minerali come sodio, potassio, magnesio, calcio e fosforo
  • Broccoli: Fornisce sostanze fitochimiche come i glucosinolati
  • Pepe rosso: Tanta vitamina C e tante fibre
  • Ciliegia e bacche rosse: Un sacco di vitamina C e Fitochimici come gli antociani
  • spinaci: Ricco di vitamine (C, E) e minerali come beta-carotene, zinco e selenio

Noci, oli vegetali e spezie hanno anche un effetto antinfiammatorio. Gli acidi grassi polinsaturi come l’omega-3 rafforzano il sistema immunitario e permettono di calmare i processi infiammatori nel corpo. Si dice che anche curcuma, zenzero e pepe abbiano un effetto antinfiammatorio.

Dieta sana: noci, oli e spezie hanno effetti antinfiammatori

Non è necessario che una dieta antinfiammatoria mangi solo determinati alimenti. Come regola generale, è sufficiente incorporare cibi sani come frutta e verdura nel proprio piano alimentare e ridurre cibi infiammatori come alcol, carne o dolci. Chi soffre già di infiammazioni croniche come reumatismi, artrite e simili dovrebbe evitare costantemente i cibi infiammatori. Ciò include anche prodotti altamente trasformati, come piatti pronti, salsicce, formaggi e cibi che contengono in particolare glutine.

Un consumo elevato di prodotti animali può non solo portare a un’infiammazione cronica nel corpo, ma anche ad essa Aumento del rischio di depressione.

“Una dieta prevalentemente vegetariana e vegana garantisce un apporto adeguato di sostanze antinfiammatorie”, ha scritto l’Independent Health Advice Association. “Più colorata e varia la scelta del cibo, meglio è.” (formaggio)