Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Più cancro al colon con antibiotici frequenti

Dio vi benedica microbioma

Più cancro al colon con antibiotici frequenti

Cancro al colon, computer grafica.

Il cancro al colon è uno dei tre tipi di cancro più comuni in Germania

Quelle: Getty Images / Science Photo Libra

Un nuovo studio mostra che le persone che assumono antibiotici frequentemente e per lunghi periodi di tempo hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al colon. Sorprendentemente: in alcuni casi, i batteri killer sembrano proteggere dai tumori.

ungli antibiotici sono un vantaggio in medicina e salvano vite ogni giorno. Tuttavia, ha anche i suoi svantaggi, poiché i principi attivi possono uccidere anche i batteri benefici. Pertanto, l’uso frequente di antibiotici può ridurre il rischio di ottenerli Cancro al colon Lo ha scoperto un team guidato da Sophia Harled dell’Università svedese di Umeå. L’ampio studio è stato pubblicato sul “Journal of the National Cancer Institute”. L’uso frequente di antibiotici ha aumentato la probabilità di sviluppare il cancro al colon del 17%.

Il cancro del colon è uno dei tre tipi di cancro più comuni in Germania: la malattia è stata recentemente diagnosticata in circa 60.000 persone a livello nazionale. Il cancro del colon è la forma più comune.

I ricercatori svedesi spiegano i loro risultati con il fatto che gli antibiotici nell’intestino alterano il microbioma, cioè la comunità di microrganismi. Il rivestimento intestinale sano è colonizzato da diversi ceppi di batteri.

Illustrazione dei batteri nell'intestino.

L’intestino è colonizzato da molti batteri benefici.

Quelle: Getty Images / Science Photo Libra

Queste flora intestinale svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario. Gli antibiotici possono danneggiare la flora intestinale. Può portare a diarrea o accendi Piombo – E come ha dimostrato lo studio, aumenta anche il rischio di cancro al colon.

L’esperto tedesco Andreas Stalmach dell’ospedale universitario di Jena sottolinea la necessità di utilizzare gli antibiotici in modo responsabile. “Ci sono persone che hanno una sorta di cicatrice nel microbioma dopo aver assunto antibiotici”, spiega Stallmach, che non è stato coinvolto nello studio. Il direttore della clinica di gastroenterologia spiega perché questo accade ad alcune persone e non ad altre è oggetto della ricerca attuale.

Stallmach è rimasto colpito dalle dimensioni dello studio. In esso, i ricercatori hanno confrontato più di 40.000 pazienti con cancro del colon-retto con più di 200.000 persone senza la malattia. Le informazioni, che provengono da ampi database, indicano anche chi ha assunto antibiotici tra il 2005 e il 2016.

Gli antibiotici a lunga durata d’azione sono particolarmente pericolosi

Il trattamento con antibiotici per più di sei mesi, in particolare, ha aumentato il rischio di svilupparne uno tumore Entra nelle sezioni superiori del colon. La maggior parte dei batteri che gli antibiotici uccidono vive lì. Ma non tutti gli antibiotici sembrano avere lo stesso effetto: secondo l’analisi, classi di principi attivi come i chinoloni aumentano particolarmente il rischio.

Leggi anche

Pancia di una donna con una placca che mostra l'apparato digerente umano.

Nel retto, l’ultima parte dell’intestino crasso, è stato riscontrato l’effetto opposto: lì, le donne che assumevano antibiotici avevano meno probabilità di sviluppare tumori. Una possibile spiegazione: infezione da clamidia Il più delle volte provoca l’infiammazione del rivestimento intestinale nelle donne. Questo può anche contribuire allo sviluppo del cancro. I ricercatori sospettano che un trattamento antibiotico efficace elimini l’agente patogeno in modo che la mucosa possa riprendersi.

“I nostri risultati sottolineano il fatto che ci sono molte ragioni per cui gli antibiotici non vengono prescritti generosamente”, spiega Harled in una dichiarazione della sua università. Molte malattie possono essere curate anche senza trattamento antibatterico.

Leggi anche

Gli uomini amano particolarmente l'oppressione quando provano dolore

Stallmach sostiene anche l’uso razionale degli antibiotici. Tuttavia, i farmaci sono ancora indispensabili per il trattamento delle infezioni batteriche. Chiunque prenda antibiotici dovrebbe preoccuparsi del cancro al colon? “Non devi preoccuparti affatto solo perché hai preso antibiotici”, dice Harled.

“I pazienti che assumono antibiotici per un periodo di tempo più lungo dovrebbero assolutamente partecipare allo screening del cancro del colon”, consiglia Stallmach. Con la colonscopia regolare, i tumori possono essere rilevati e rimossi in una fase precoce. In Germania, lo screening del cancro del colon-retto è soggetto all’assicurazione sanitaria obbligatoria per gli uomini dall’età di 50 anni e per le donne, a causa del rischio generalmente basso, a partire dall’età di 55 anni.

READ  La "più grande esplosione dal Big Bang" può essere avvertita anche sulla Terra