Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Pilota di F1 sulla TV britannica: ecco perché Vettel si definisce un ipocrita – Formula 1

Autocritica in tema di tutela ambientale!

Il professionista di Formula 1 Sebastian Vettel sente che c’è un conflitto tra il suo lavoro e il suo impegno per la protezione dell’ambiente. “Guidare un’auto è la mia passione e ogni volta che guido un’auto la adoro”, ha detto Vettel giovedì sera nel talk show Question Time della BBC.

Heppenheimer continua: “Naturalmente, quando esco dall’auto, penso anche: è qualcosa che dovremmo fare: viaggiare per il mondo e sprecare risorse?”

Alla domanda della BBC se fosse un ipocrita come pilota di Formula 1, “uno degli sport più dispendiosi di carburante”, ha accettato. pellegrino a. “Hai ragione”, ha detto il 34enne.

“Non sono un santo. Mi preoccupo per il futuro. Le domande sull’energia e la dipendenza dall’energia mi preoccupano. Dobbiamo smettere di fare affidamento sull’energia. Possiamo. Ci sono soluzioni a questo”, ha continuato Vettel.

Tuttavia, per il suo lavoro di pilota da corsa, ha chiesto comprensione. “D’altra parte, ci godiamo anche le persone”, ha detto il pilota dell’Aston Martin. “Durante la pandemia di Corona, siamo stati uno dei primi sport a tornare di nuovo. Quando le teste di tutti sono esplose, ci sono state di nuovo gare di Formula 1 in TV”.

Allo stesso tempo, si pone molte domande e cerca di fare la sua parte nella protezione dell’ambiente. “Mi chiedo: devo salire su un aereo ogni volta”, ha detto Vettel. “Non se posso guidare un’auto. Ci sono cose che posso controllare e altre cose che sfuggono al mio controllo”.

READ  Formula 1: amara bancarotta! Nessuno se lo aspetta

Riferendosi al gas russo, Vettel ha affermato che la Germania avrebbe dovuto riconoscere la minaccia molto tempo fa. “Non dobbiamo contare su di lui. Dobbiamo passare al passo successivo e prepararci per il futuro”, ha detto il campione del mondo 2010-2013. E dobbiamo assicurarci di vivere su un pianeta che sia felice domani come lo è oggi”.