Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Piccoli rifugiati del Mediterraneo in Italia: “Temuti, disorientati”…

Piccoli rifugiati del Mediterraneo in Italia: “Temuti, disorientati”…

Croton (avena)

Nei primi sei mesi del 2023 sono oltre 6.000 i minori non accompagnati fuggiti attraverso il Mediterraneo verso l’Italia. Secondo SOS Villaggi dei Bambini, sono ospitati lì in condizioni estremamente difficili.

“Molti bambini e ragazzi rimangono per mesi o più di un anno in centri di accoglienza che non sono pensati per questo scopo. Non hanno il permesso di lasciare il campo e spesso hanno difficoltà ad andare a scuola”, racconta Francesca Cardamone, psicologo di SOS Villaggi dei Bambini, che coordina l’assistenza ai rifugiati dell’organizzazione umanitaria in Calabria, Italia.

Cardamomo è particolarmente preoccupato per la condizione psicologica dei minori. “Vengono mandati da soli a un bivio difficile e pericoloso per la vita: uno shock per molti. Sono spaventati, disorientati e senza speranza. Spesso non comunicano nemmeno con le loro famiglie”.

SOS Villaggi dei Bambini ha già sostenuto 1.000 bambini e giovani rifugiati a Crotone, in Calabria. Forniscono supporto psicologico e attività di sollievo, si sforzano di rafforzare la fiducia in se stessi dei minori e di fornire loro competenze di vita cruciali di cui hanno urgentemente bisogno nei paesi ospitanti. “Se iniziano a credere in noi, possiamo fare una grande differenza. Possiamo migliorare la loro resilienza, combattere i traumi, mostrare loro che vale ancora la pena vivere. Se per un momento dimenticano dove si trovano e iniziano a sorridere, è tutto. È una vittoria”, dice Cardamon.

Anche il personale dei centri di accoglienza è coinvolto in SOS Villaggi dei Bambini. I professionisti delle organizzazioni umanitarie mostrano come sostenere al meglio i bambini e i giovani a livello sociale ed emotivo.

L’organizzazione chiede che le condizioni dei giovani rifugiati siano completamente migliorate. Cardamomo afferma: “I bambini hanno diritto a condizioni adeguate ed eque: un alloggio adeguato, l’opportunità di continuare la propria istruzione, un sostegno per l’integrazione e una routine quotidiana adeguata all’età. Soprattutto, non dobbiamo dimenticare che sono bambini. Giovani – sono qui con noi con gli stessi bisogni fondamentali dei loro coetanei.”

READ  Il debito dell'Italia nel sistema dei pagamenti in euro è aumentato a fine anno

Per ulteriori informazioni, contattare:

Boris Breyer
Portavoce
SOS Villaggi dei Bambini nel mondo
Tel: 0160 – 984 723 45
E-mail: [email protected]
www.sos-kinderdoerfer.de

Contenuti originali da: SOS Villaggi dei Bambini in tutto il mondo, pubblicati da NewsActual