Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Perché non dovrebbero esserci più ondate di aura mortale

  1. Pagina iniziale
  2. Germania

creatura:

a: Maria Sandy

Sikhulile Moyo è stato il primo a scoprire la variante omicron. E spiega quali virus possono essere difficili dopo Corona.

Mentre nuove varianti del coronavirus sono emerse ripetutamente dallo scoppio della pandemia, attualmente sono state trovate solo varianti sub-Omicron. Non circolano più nuovi tipi di virus e non ci sono ancora ondate di contagi. Ma perché?

Ad oggi, le terapie anticorpali approvate non hanno influenzato la nuova variante di omicron. © Uwe Anspach / dpa

“Il virus è rimasto bloccato nella nicchia di omicron”, ha detto a Tagesspiegel il virologo Sikhulile Moyo, che è stato il primo a scoprire la variante di omicron. Quindi il virus non cambia. Osservando l’evoluzione del virus, sembra che anche la vaccinazione e l’immunità sviluppata abbiano un ruolo.

Omicron: Cosa ci proteggerà dall’ondata di infezioni mortali?

Il virus continua a essere trasmesso ad alti livelli in tutto il mondo. Ma: non si riflette più nelle degenze ospedaliere e nei decessi perché la popolazione è stata immunizzata. I virologi attualmente credono che – anche con nuove varianti – l’immunità della popolazione proteggerà il mondo dalla prossima ondata mortale di infezioni.

Sichuleli Moyo È una virologa della Botswana Harvard AIDS Institute Partnership. Dirige il laboratorio presso l’Harvard HIV Reference Laboratory in Botswana ed è ricercatore presso la Harvard TH Chan School of Public Health. Nel novembre 2021, lui e il suo laboratorio sono stati i primi a identificare la variante Sars-CoV-2 Omicron. Nel 2022, Moyo è stata nominata tra le 100 persone più importanti di Time.

Dopo Corona in Germania: questi virus saranno difficili in futuro

“Stiamo assistendo a un forte aumento delle epidemie di Zika, dengue, chikungunya e febbre gialla”, afferma Sikulele Moyo. I virus sono trasmessi da zanzare o zecche. Anche questa è una brutta notizia per l’Europa: anche qui c’erano Focolai di dengue e chikungunya. Moyo: “Stiamo creando un consorzio globale per la sorveglianza del genoma e l’identificazione dei patogeni”.

READ  Fuoco continuo dallo spazio: la terra cresce o si restringe?

Il virologo ritiene che questi virus potrebbero diventare la prossima sfida globale. È fondamentale investire nella salute globale. “In modo da avere un sistema di allerta e risposta precoce”, afferma Moyo. “In modo che le epidemie non si trasformino in epidemie e le epidemie non si trasformino in epidemie”.

A causa di Omikron BQ.1.1: segnali di una fine imminente della pandemia?

Anche il virologo Christian Drosten vede la rapida successione delle ultime ondate di corona come un segno che la pandemia di corona finirà presto. Secondo il virologo berlinese Christian Drosten, l’inverno con Omikron BF.7 sarebbe “il caso migliore”, afferma in un’intervista a Die Zeit. Perché spera che omicron BF.7 e non il sottotipo omicron BQ.1.1 diventi presto la variante principale.