Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Perché Lorenzo Insignie è così importante per l’Italia in EM?

DrLa storia della Nazionale italiana, che sabato affronterà l’Austria negli ottavi di finale allo stadio di Wembley a Londra (alle 21 nella diretta FAZ degli Europei di calcio oltre che su ZDF e MagentaTV), sull’Adriatico, inizia con maggiore precisione a Pescara. Pescara è una città sottovalutata nella regione sottovalutata dell’Abruzzo.

Al locale stadio di Adria, tre giocatori hanno corso per il Pescara Calcio nella stagione 2011/2012, e ora fanno parte della rosa sotto la guida di Roberto Mancini. Il regista del Paris Saint-Germain Marco Verratti ha recuperato da un infortunio al ginocchio in tempo per la fase cruciale del torneo. Ciro Immobile, attaccante al servizio della Lazio e Lorenzo Insigne, capitano della SSC Napoli. Le basi del gioco d’attacco italiano sono state progettate quasi dieci anni fa a Pescara. L’allenatore che ha riunito i tre ragazzi prodigio era Zdenek Zeman.

“Vorrei aver fatto la mia parte”

Se l’Italia continua a dare spettacolo in questo torneo come nella fase a gironi con tre vittorie (su Turchia, Svizzera e Galles), è anche merito della cupa perfezione di Zeman. Il ceco ha recentemente scritto su immobili e scudetti alla Gazzetta dello Sport: “Ci ricorda quanto ciecamente si capiscano, parlano la stessa lingua e si muovono con e senza palla. Spero che la mia parte di questa chimica abbia contribuito. “

Dopo il torneo finora, l’Italia non è stata l’unica delle favorite a vincere il titolo per Zeman. Dovrebbe essere compreso anche il fatto che il badge e l’immobile parlino letteralmente la stessa lingua. Entrambi provengono da Napoli, Insigne dal nord della città e Immobile dal sobborgo di Torre Annunziata ai piedi del Vesuvio. 3° posto nel campionato napoletano nel squadra blu È la guardia Gigi Donnarumma di Castellammare di Stabia, il vicino comune di Torre Annunziata.

READ  Julia's Appeal - Nuovo quotidiano altoatesino

Lorenzo Insigne fa solo ora il salto di qualità in Nazionale. Ha appena compiuto 30 anni e per Mancini è uno dei tre principali attaccanti del suo 4-3-3. Per la prima volta, Insigne dell’SSC Napoli è ora un giocatore chiave nella squadra italiana, sotto Mancini che indossa il regista n. 10. Il Napoli è sempre stato considerato un grande talento, è passato per le squadre giovanili della SSC Napoli, è stato ceduto in prestito alle province di Foggia e Pescara, a un certo punto ha prevalso la prima squadra a Napoli ed è diventato addirittura capitano del Napoli e dopo Marek Hamsik nel 2019 ha finalmente salutato il personaggio centrale del suo club.