Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Partito della Destra in Italia: Quando Mussolini non fu bandito

Stato: 03.01.2022 05:29

Nel 1922, Benito Mussolini e il suo partito fascista salirono al potere in Italia. Cento anni dopo, un partito che non disprezza il nome Mussolini è in prima linea nei sondaggi d’opinione.

Di Jörg Seisselberg, ARD Studio Roma

Georgia Meloni è attualmente il politico più popolare in Italia, davanti al solo Mario Draghi nel sondaggio. Il leader del partito di destra, Fradelli d’Italia (tradotto: Fratelli d’Italia), deve la sua popolarità, tra l’altro, alla sua capacità di fare dichiarazioni chiare e populiste.

Qualche anno fa, il 44enne disse del recente passato oscuro dell’Italia: “ha un rapporto sciolto con il fascismo” e Mussolini è una “personalità complessa, va visto in un contesto storico”.

Il partito tace sul fascismo

La principale ricercatrice fascista italiana Julia Albanese dell’Università di Padova ha criticato Meloni e il suo partito: “I Fratelli Italiani sono straordinariamente tranquilli nella storia del fascismo. Il partito è caratterizzato da elementi di continuità, in particolare culturalmente e ideologicamente”.

Questo è già espresso nel logo del partito, dice Toramazo Montanari, professore d’arte a Firenze: “Il partito di Georgia Meloni non ha fatto nulla per santificarsi: prendere le distanze nettamente dal fascismo, perché è profondamente intrecciato con questa storia”. Non è un caso che abbia una fiamma verde-bianco-rossa sul simbolo del suo partito, “emerge dalla bara di Mussolini in identità neofascista”, dice Montanary.

Il politico più famoso in Italia dopo il premier Drake: Georgia Meloni, leader dell’estrema destra Fradelli d’Italia.

Immagine: dpa

Al livello degli occhi dei socialdemocratici

Gli attuali sondaggi d’opinione suggeriscono che il Partito dei Fratelli in Italia ha vinto circa il 20 per cento dei voti, quasi alla pari con i socialdemocratici del PD in una diretta competizione per il potere come l’attuale partito leader in Italia.

READ  Come funziona il destino in Italia

Il successo della formazione di destra è legato al carismatico leader del partito Meloni, che attualmente ricopre il ruolo di unica grande opposizione al governo panpartitico di Mario Tragi – ma i crimini della storia e dei fascisti di molti italiani, il ricercatore fascista Albanese dice.

“Ciò che la ricerca storica ha scoperto sulla sua responsabilità per il fascismo e la violenza, l’ascesa del regime nazista, la sua partecipazione alla seconda guerra mondiale e il genocidio non è ancora penetrato nella coscienza pubblica italiana”. Albanese lamenta che “non fa ancora parte della conoscenza quotidiana degli italiani sul fascismo”.

Poco interesse mediatico

Il professore di storia incolpa, tra l’altro, il disinteresse dei media italiani sull’argomento, ma questa parte della storia italiana ha toccato brevemente le materie scolastiche, anche nelle scuole superiori. Nel centenario dell’ascesa del fascismo, Albanese auspica che si svolga in Italia un ampio dibattito su questo tema, che influirà anche sull’attuale dibattito politico.

Il successo dei “Fratelli d’Italia” si basava su una diffusa ignoranza dell’argomento. Il fascismo si gioca da tempo in Italia, “dice”.

Meloni evita domande importanti

Meloni, il leader dei Fratelli d’Italia, insisteva sul fatto che fascisti e razzisti non avevano posto nel suo partito. Dall’altro lamenta che le domande dell’ex ministro della Gioventù Silvio Berlusconi sono domande sull’alienazione dal fascismo e che invece “in tre dibattiti televisivi” “dovrebbe parlare di storia, non di politica attuale”.

Durante le elezioni comunali a Roma in autunno, il partito di Meloni ha fondato la nipote del dittatore, Rachel Mussolini, che ha dibattuto pubblicamente la Giornata della Memoria italiana per la liberazione dal fascismo. La nipote di Mussolini ha ricevuto il maggior numero di voti di tutti i candidati per i “fratelli” alle elezioni.