Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Olimpiadi 2022: Doping nel pattinaggio artistico! Valieva (15 anni) ha preso un cocktail di droghe

Palude doping intorno alla Russia Camila Valeeva, prodigio del pattinaggio artistico (15) sta diventando sempre più profondo!

Ora spuntano i rapporti dell’agenzia di stampa americana AP e del “The New York Times”: nel test antidoping positivo della Valeeva del campionato russo del 25 dicembre sono stati trovati altri due farmaci per il cuore oltre alla trimetazidina vietata!

Gli stabilizzanti ipossene e L-carnitina non sono nell’elenco degli steroidi – Valieva ha persino dichiarato che li stava assumendo prima del test, secondo le regole. Ma: secondo la valutazione dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA), i nuovi risultati fanno crescere ancora di più i già alti dubbi sulla difesa della squadra di Valeeva. Questo vuole rendere credibile che la sostanza vietata sia entrata accidentalmente nel corpo del quindicenne.

All’udienza della Corte dello Sport a Kas, gli avvocati di Valeeva hanno affermato che Valeeva ha bevuto dal bicchiere di suo nonno, che è in cura con trimetazidina per problemi cardiaci. Immediatamente, l’esperto di doping Fritz Sorgel ha classificato questa come una scusa fragile. La quantità necessaria dell’agente, che poi porta a un risultato positivo del test, non può essere trasferita dalla saliva che rimane sul vetro.

Il fatto che stesse invece assumendo altri due farmaci indica chiaramente che Valieva veniva trattata sistematicamente per migliorare le sue prestazioni. Cocktail di droga per l’età di 15 anni! L’ambiente in cui vive Valeeva attorno al famoso allenatore di pattinaggio artistico russo Eteri Tutberidze è ora al centro delle indagini.

Travis Tygart, il cacciatore di doping statunitense, ha affermato che le due sostanze combinate con la trimetazidina erano un’indicazione che “stava succedendo qualcosa di più grave”. Si dice che anche l’ipossene e la L-carnitina, che possono essere assunti in determinate condizioni, rafforzino il cuore. Per Tygart, è chiaro che una combinazione di trattamenti mira ad “aumentare la resistenza, ridurre l’affaticamento e promuovere un uso più efficiente dell’ossigeno”.

READ  Pista di Coppa del Mondo: quattro donne tedesche perdono medaglie

Medagliere attuale

Il test positivo al doping di Valieva è diventato noto solo dopo aver vinto la medaglia d’oro con la Russia nella competizione a squadre di Pechino. Da allora è stato l’argomento dei giochi. Dal momento che il reato può essere definitivamente chiarito solo dopo, Valieva può anche iniziare una competizione da solista – in libertà vigilata.