Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nora Cherner parla della sua depressione

Soffre di depressione da quando aveva 18 anni, ma Norah Cherner ha tenuto a lungo la sua diagnosi al pubblico. Ora l’attrice parla apertamente del punto più basso della sua vita.

In un sondaggio lo è stato Nora Cherner mesi fa Eletto il più famoso commissario “scena del crimine”. Oltre alla serie poliziesca, è stata anche vista più volte in commedie come “Keinohrhasen”, il cui ruolo è stato svolto con molto umorismo nel cuore del pubblico. Quasi nessuno dubita di quanto male l’attrice si sia comportata lontano dalle telecamere.

Per anni, Nora ha sofferto di una grave depressione, ma ha sempre tenuto la sua lotta lontana dalla folla. Ne ho parlato l’anno scorso per la prima volta in un podcast e da allora ho cercato di affrontare apertamente la malattia mentale. Quando il comico Kurt Kroemer ha recentemente parlato della sua depressioneIn un post su Instagram, l’ho ringraziato per la sua onestà. Ora, la 39enne ripensa ai suoi momenti più difficili in un’intervista con “SZ-Magazin”.

“Ho avuto il mio primo attacco di depressione quando avevo 18 anni, ma il punto negativo è arrivato dieci anni fa”, rivela Nora Cherner. Ho completato una lista di controllo sul sito web della clinica per la depressione. “Ha detto:” Se hai risposto sì a tre delle seguenti 20 domande, sarebbe molto bello se venissi il prima possibile. Per me era 19. “

La vergogna uccide più persone della depressione

Perdita di motivazione, affaticamento, perdita di appetito, ansia, letargia e insonnia erano solo alcuni dei punti. E vergogna. “Come persona speciale – un’attrice, un tetto sopra la mia testa, braccia sane e gambe sane – avevo la sensazione che non mi fosse nemmeno permesso di soffrire dei miei problemi”, spiega il 39enne. “Penso che la vergogna sia più persone mentre la depressione uccide.”

READ  Transgender - La modella Alex è "The Next Model in Germany"

Nora non ha mostrato nulla nel suo ambiente professionale e ha persino tenuto deliberatamente segreta la diagnosi. Perché: “Quando dico che ho sofferto di malattie mentali negli ultimi cinque anni, sorge la domanda: è stata annullata una giornata di riprese per questo motivo? Indipendentemente dal fatto che la risposta sia sì o no, il reparto di produzione ci penserà attentamente. se voleva tenerti occupata. “

“Mentito categoricamente”

Quindi ha sempre fornito informazioni sbagliate nei questionari assicurativi. “Ho mentito categoricamente”, ammette, “perché altrimenti non avrei avuto un lavoro”. Man mano che le sue condizioni si deterioravano, si ritirava sempre di più dal lavoro e alla fine andava in terapia. “Sono rimasta in clinica per due settimane, ma ho preso farmaci psichiatrici per un anno”, dice Nora.

Questa è stata esattamente la mossa giusta. L’attrice ha detto: “Sono stata senza sintomi per molti anni, creando un buon ambiente per me stessa, e ho preso precauzioni”. Guardando indietro, sa: “Forse non avrei mai prevenuto completamente la malattia, ma se mi fossi presa cura di me stessa meglio, non sarei caduta troppo lontano”.

Uno dei motivi per cui ora sta provando più seriamente è attirare l’attenzione sull’argomento. “Ricordo ancora esattamente quanto mi sentissi solo con la mia depressione e quanto mi avrebbe aiutato se non fosse stato un tabù. Forse qualcuno ha aiutato a capire: Guarda, divertente, lei è sul tappeto rosso, anche se era totalmente depressa. Ehi, forse non sono una tromba. “