Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Non tutti sono autorizzati a dichiarare la neutralità climatica

Non tutti sono autorizzati a dichiarare la neutralità climatica

Turbine eoliche

Molte aziende si definiscono “climaticamente neutre”: un errore, come ha scoperto il quartier generale della concorrenza.

(Foto: Agence France-Presse)

Dusseldorf In diversi casi, il Competition Center ha valutato l’affermazione pubblicitaria come “climaticamente neutra” come fuorviante e opaca e ha messo in guardia le aziende che la pubblicizzano. Inoltre, l’associazione, che si considera un’istituzione di autoregolamentazione dell’economia e che comprende circa 800 associazioni e circa 1.200 aziende associate, ha depositato un’ordinanza in quattro casi di sacchetti di plastica dichiarati “climaticamente neutri”. Il quartier generale del concorso annunciato mercoledì.

Per il watchdog della concorrenza, questi sono tutti casi di cosiddetto green washing: frasi come “100% climaticamente neutro” o “prodotto climaticamente neutro” danno l’impressione al quartier generale della competizione che la neutralità climatica sia pienamente raggiunta evitando le emissioni. Le misure.

Tuttavia, nei casi lamentati, la dichiarata neutralità climatica “non è altro che un risultato matematico ottenuto attraverso l’acquisto di certificati di compensazione di CO2”, ha affermato. Queste certificazioni supportano azioni nei paesi in via di sviluppo ed emergenti, per lo più senza alcun collegamento con la società pubblicitaria o i prodotti. Questi includono, ad esempio, campagne di piantumazione di alberi in Uruguay, fornelli puliti in Ghana e Brasile e coltivazione di noci in Perù.

La sostenibilità è uno dei principali motori di crescita delle aziende. Di conseguenza, spesso usano termini come “neutralità climatica” nei loro annunci, al fine di attirare in particolare i consumatori più giovani.

I migliori lavori di oggi

Trova subito i lavori migliori e
Riceverai una notifica tramite e-mail.

Il Competition Centre richiede chiare regole di trasparenza: “Anche se la compensazione per le emissioni residue è gradita fino alla completa deviazione dei processi per evitare le emissioni, questo deve essere chiaramente indicato”, ha detto Theodor Flah, un esperto di pubblicità presso il Competition Center. . Nel caso delle misure pubblicitarie contestate, è rimasto aperto quanto alta la percentuale di misure di protezione del clima incida direttamente sull’azienda in questione e sui suoi prodotti.

I certificati sono più economici di un vero cambiamento ecologico

Diverse aziende stanno ora finanziando tali progetti climatici al fine di migliorare il loro equilibrio climatico. Tuttavia, sul mercato è disponibile un’ampia gamma di certificazioni di CO2, con diversi gradi di efficienza e prezzi. I certificati di anidride carbonica per progetti di protezione ambientale nei paesi in via di sviluppo ed emergenti, ad esempio, sono molto più economici dei certificati di progetto nell’Unione europea e in Germania.

Alcuni progetti di compensazione sono così economici che le aziende non si preoccupano nemmeno di investire per evitare e ridurre le emissioni e migliorare i loro prodotti, come ha recentemente lamentato Matthias Finkbeiner, amministratore delegato dell’Istituto tecnico per la protezione ambientale presso l’Università tecnica di Berlino, in un “giornale alimentare” “. E metti un’etichetta climaticamente neutra sulla confezione.”

Perché una cosa è certa: molto più costoso dell’acquisto di certificati di compensazione climatica è un diversivo ecologico completo per le proprie attività. I critici si riferiscono anche alla compensazione climatica come a uno scambio di indulgenze.

Anche ai dirigenti piace Henkel– Il CEO Carsten Noble è critico. L’azienda di adesivi e beni di largo consumo vuole essere positiva per il clima entro il 2040, più gas serra di quanti ne causano. “Ma non vogliamo ottenerlo con le testimonianze”, ha detto Knobel in un’intervista a Handelsblatt a maggio. Vogliamo invece risparmi diretti e indiretti. Usare meno energia, usare elettricità verde e combustibili climaticamente neutri. E perché forniamo ad altre parti energia neutra all’anidride carbonica “.

Di più: Unilever vuole diventare più sostenibile e Ben & Jerry’s sta assumendo un modello

READ  Business - Biden amplia la lista nera delle aziende cinesi - Business