Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nella lotta contro Corona, l’Alto Adige punta (anche) sui test: la salute

Il numero di nuovi casi di corona in Alto Adige è leggermente diminuito, ma ininterrottamente per diverse settimane. Il paese afferma che i numeri sono ora in gran parte sotto controllo. Adesso è il momento di restare informati. Questo è il motivo per cui il paese e la società di forniture mediche vogliono introdurre i test Corona ovunque nel paese.

L’obiettivo è testare quante più persone possibile almeno due volte a settimana. Ciò riduce notevolmente la possibilità di trasmettere il virus inconsciamente. Secondo gli esperti, quasi nessun sintomo appare durante i primi giorni di infezione, sebbene quelli infetti siano altamente contagiosi.

I test nasali vengono verificati con un test PCR

Con lo slogan “Stiamo provando. Insieme contro Corona”, stanno gradualmente aprendo le stazioni di prova in Alto Adige. I cittadini vengono sottoposti a test branchiali. Questi sono i test che vengono utilizzati anche nelle scuole. Sono facili da usare e possono essere eseguiti da soli sotto la supervisione di personale addestrato. I potenziali risultati positivi del test vengono verificati con un test PCR. Il ristretto gruppo di persone risultate positive al virus verrà posto in quarantena preventiva solo quando sarà disponibile un risultato positivo del test PCR.

Porta con te la tessera sanitaria e la carta d’identità per il test. Se possibile, dovresti anche portare con te la scheda di lettura Qui Può essere scaricato e confezionato a casa. Tuttavia, viene fornito anche presso le stazioni di prova. Prima del test, è necessario fornire un numero di cellulare e un indirizzo e-mail a cui verrà inviato il risultato del test in seguito, come nel caso di un test completo.

READ  Corona in NRW: il valore degli infortuni è sulla buona strada?

“Stiamo testando. Insieme contro Corona” è una procedura della Società Medica dell’Alto Adige e dell’Alto Adige con il supporto attivo della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco volontari, della Croce Bianca, della Croce Rossa, del Comando Generale Alpino e del Soccorso Alpino di l’AVS, Soccorso alpino e speleologico del CNSAS e dell’Associazione Comunità del Sud Tirolo.

L’esercito popolare