Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

++ Monkeypox: infezione rilevata in Assia

  1. Pagina iniziale
  2. panorama

creatura:

a: Sofia Lutero

Il virus del vaiolo delle scimmie continua a diffondersi. Sono noti diversi casi in Germania: il primo caso è stato confermato anche nello stato dell’Assia.

Aggiornamento da martedì 24 maggio alle 20:00: Secondo il ministero degli Affari sociali, nello stato dell’Assia è stata rilevata un’infezione da vaiolo delle scimmie. L’autorità statale di Wiesbaden ha annunciato che il risultato è stato confermato mediante microscopia elettronica e PCR dall’Istituto di virologia medica dell’ospedale universitario di Francoforte. Il paziente è arrivato alla clinica universitaria il 24 maggio e presenta sintomi. Inizialmente non è possibile conoscere l’età e il sesso della persona in questione.

Il primo caso confermato in Germania è stato segnalato dalla Baviera la scorsa settimana. L’uomo in questione sarebbe stato temporaneamente a Francoforte sul Meno.

Un caso di vaiolo delle scimmie è stato segnalato anche nello stato dell’Assia (avatar). © Christian Ohdi / Imago

Il ministro della Salute dello Stato dell’Assia Kai Klose (Verdi) ha dichiarato che il rischio complessivo di infezione nella popolazione è considerato basso. Tuttavia, stiamo ovviamente seguendo da vicino gli sviluppi”.

Altri due casi di vaiolo delle scimmie sono stati confermati in Baviera. Il Ministero della Salute di Monaco ha annunciato che entrambi i pazienti erano recentemente tornati nello Stato Libero indipendentemente l’uno dall’altro dopo un viaggio all’estero. Uno dei due pazienti è ora all’ospedale Schwabing di Monaco. L’altro caso è stato segnalato dalla regione di Ansbach, dove ora anche la persona in questione è in isolamento.

Infezione da vaiolo delle scimmie: più di 250 casi in tutto il mondo

Aggiornamento da martedì 24 maggio alle 15:15: In tutto il mondo e dentro Unione europea Sono riemersi casi isolati di vaiolo delle scimmie. I primi casi di vaiolo delle scimmie sono stati segnalati in Slovenia e nella Repubblica ceca. In Germania sono note anche diverse infezioni da virus del vaiolo delle scimmie. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha segnalato più di 250 casi di vaiolo delle scimmie da 16 paesi (al 23 maggio).

READ  Si può essere contagiati dalla variante Corona passando?

A Gran Bretagna Finora sono stati registrati 56 casi di vaiolo delle scimmie. Le autorità sanitarie britanniche hanno somministrato più di 1.000 dosi del vaccino contro il vaiolo Imvanex ai contatti dopo un picco nei casi di vaiolo delle scimmie. Lo ha annunciato martedì (24 maggio) un portavoce dell’Autorità sanitaria. La portavoce ha aggiunto che ci sono altre 3.500 lattine in stock.

Monkeypox in Germania: Lothar Wheeler ipotizza altri casi

RKI presume più malattie del vaiolo delle scimmie in Germania. Martedì (24 maggio) presso l’Associazione medica tedesca a Brema, il presidente dell’RKI Lothar Weller ha affermato che è chiaro che sono attesi più casi in questo paese. “Il nostro obiettivo, quindi, è contenere l’epidemia”, afferma Wheeler. Ciò può essere ottenuto attraverso un tracciamento dei contatti di successo, evitando contatti ravvicinati con persone infette e misure igieniche. I gruppi a rischio dovrebbero stare attenti.

Il ministro della Salute Karl Lauterbach (SPD) non prevede l’inizio di una nuova pandemia, ma ha avvertito in una conferenza stampa martedì (24 maggio): tutti i segmenti della popolazione, compresi bambini e adolescenti, potrebbero teoricamente essere infettati dal vaiolo delle scimmie. scoppio Il politico sanitario vuole ridurre il vaiolo delle scimmie in Germania attraverso misure di quarantena e vaccinazioni. Nel caso di vaccinazioni ad anello, i contatti sono vaccinati.

Più infezioni da vaiolo delle scimmie: gli Stati Uniti preparano le vaccinazioni per i contatti

Aggiornamento martedì 24 maggio 07:15: Il Stati Uniti d’America Prepararsi a vaccinare i contatti con persone affette da vaiolo delle scimmie. “Per ora, speriamo di distribuire il vaccino il più ampiamente possibile a coloro che sappiamo ne trarranno beneficio”, ha affermato Jennifer McCuston del CDC. Secondo l’epidemiologo del CDC John Brooks, in particolare le persone immunocompromesse hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), gli Stati Uniti hanno circa mille dosi di vaccini contro il vaiolo e il vaiolo delle scimmie. Tuttavia, McKeston ha annunciato altre consegne “molto veloci”. Finora negli Stati Uniti sono stati confermati un’infezione e alcuni casi sospetti. Decine di infezioni sono già note in Europa e ci sono alcuni casi confermati anche in Germania. Oltre agli Stati Uniti, anche il Regno Unito offre vaccini.

READ  Jamal Khashoggi: Secondo il New York Times, i colpevoli negli Stati Uniti hanno addestrato le forze paramilitari

Nel frattempo, i pediatri in Germania lamentano un caso di “panico” di vaiolo delle scimmie. Il virus è “molto meno contagioso del corona” e si trasmette quasi esclusivamente attraverso “stretto contatto fisico e fluidi corporei”, ha affermato il presidente dell’Associazione professionale dei pediatri (BVKJ), Thomas Fischbach, della Neue Osnabrücker Zeitung. Pertanto, il rischio di infezione per i bambini – e anche per gli adulti – è attualmente molto basso in Europa.

Altre infezioni da vaiolo delle scimmie: già il sesto caso registrato in Germania

Aggiornamento da lunedì 23 maggio, ore 17:46: Sei casi di vaiolo delle scimmie sono stati segnalati in Germania a mezzogiorno di lunedì (23 maggio). Dopo che il primo caso della malattia è stato registrato a Monaco, ci sono state inizialmente altre tre infezioni confermate a Berlino, come annunciato dal Ministero federale della salute. Lunedì i ministeri della salute del Baden-Württemberg e della Sassonia hanno annunciato altri due casi. Secondo l’AFP, il ministro federale della sanità Karl Lauterbach (SPD) ha annunciato che presenterà informazioni sulla situazione attuale martedì (24 maggio) con il presidente della RKI Lothar Wheeler e il presidente dell’Associazione medica tedesca, Klaus Reinhardt.

Monkeypox: Ci saranno presto regole di vaccinazione e quarantena in Germania?

Primo reportage di lunedì 23 maggio: BERLINO – Monkeypox ha ormai raggiunto la Germania. Quattro persone con il contagio sono già state registrate. Il numero di infezioni da HIV è in aumento in tutto il mondo. Ma quali sono i piani della Germania e degli altri paesi colpiti per combattere il vaiolo delle scimmie?

Il ministro federale della Salute ha sottolineato che in Germania sono in preparazione ulteriori misure di contenimento Karl Lauterbach (SPD) a margine delle riunioni dell’Assemblea mondiale della sanità. Insieme al Robert Koch Institute (RKI), si stanno sviluppando raccomandazioni di isolamento e quarantena per prevenire la diffusione del vaiolo delle scimmie. Inoltre, secondo l’agenzia di stampa tedesca, si sta valutando “se dovremmo fornire raccomandazioni sulla vaccinazione per le persone particolarmente a rischio”, ha spiegato Lauterbach.

READ  Poliziotto di Londra accusato di nuovo di stupro

Monkeypox in Germania: in arrivo una vaccinazione contro il virus?

Secondo Lauterbach, la vaccinazione della popolazione generale non è attualmente in discussione. Ha chiesto un rigoroso contenimento internazionale. Un focolaio globale è così insolito che ci sono dubbi sul fatto che sarà come i precedenti focolai di vaiolo delle scimmie. È probabile che il metodo di diffusione sia cambiato, “quindi ora dobbiamo reagire rapidamente e duramente per contenere nuovamente l’epidemia globale”. Uno L’infezione da vaiolo delle scimmie si presenta con sintomi specificicome febbre, eruzioni cutanee e linfonodi ingrossati.

febbre
Mal di testa, muscoli e schiena
linfonodi ingrossati
pelle d’oca
frettoloso
Fonte: RKI

In arrivo la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie? Gli esperti parlano

Il presidente della World Medical Association, Frank Ulrich Montgomery, ha parlato ai giornali del Funke Media Group sul tema della vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie. “Tutti coloro che sono vaccinati contro il vaiolo sono ben protetti”. Chiunque sia più giovane che non ha questa vaccinazione ha maggiori probabilità di contrarre il vaiolo delle scimmie. Ha sottolineato che “è logico, quindi, prevedere la vaccinazione a tutti i giovani che non sono più soggetti alla vaccinazione obbligatoria contro il vaiolo”.

Attualmente stanno emergendo soprattutto i gruppi a rischio: “di solito uomini più giovani con molti contatti sessuali variabili”. Questa campagna di vaccinazione ha senso solo se condotta in tutto il mondo. Uno Il vaiolo delle scimmie viene solitamente trasmesso attraverso uno stretto contatto e materiali contaminati. La trasmissione è operata via etere, diversamente da circa aura – Ma non una svolta

Monkeypox: quarantena e isolamento in caso di infezione

nella lotta contro L’UKHSA ha ora stabilito il periodo di quarantena raccomandato per il vaiolo delle scimmie Tre settimane per i contatti stretti dei contagiati. Le autorità belghe hanno ordinato un isolamento di 21 giorni per i contagiati, ha confermato all’agenzia di stampa tedesca (Dpa) un portavoce del ministero della Salute. Questo non si applica alle persone che possono essere contattate lì, ma è solo consigliabile prestare particolare attenzione. (slo con dpa / AFP)