Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Misure Corona in Colombia: ai vaccinatori non è permesso “circolare liberamente” – Politica all’estero

Misure rigorose per corona nel comune di Sucre (Colombia)!

Le autorità hanno imposto un coprifuoco di otto giorni alle persone non vaccinate. “Tutti devono essere vaccinati, altrimenti non potranno circolare liberamente nel comune di Sucre”, ha detto lunedì a Radio Blue il sindaco Elvira Julia Mercado.

Tutti i residenti del comune sono tenuti a presentare la tessera di vaccinazione per entrare in supermercati, bar, discoteche, ristoranti, banche e negozi. Chi si oppone al provvedimento rischia una multa di circa 220 euro. Ripeti i delinquenti fino a quando non rischiano la reclusione.

La misura stabilisce che le persone che non sono state vaccinate contro il coronavirus possono uscire di casa solo in casi eccezionali, ad esempio per consultare un medico o farsi vaccinare.

Le restrizioni dovrebbero inizialmente durare otto giorni e poi essere verificate in vista del processo di infezione.

In una comunità di circa 28.000, finora solo 10.000 hanno deciso di vaccinarsi contro il coronavirus, anche se sono disponibili vaccini sufficienti per tutti. Mercado ha accusato la disinformazione che circola sul vaccino.

“Ci sono religioni che rifiutano di essere vaccinate, giovani a cui è stato detto che non possono più uscire a bere qualcosa – e altri che moriranno tra due anni e che il vaccino è contro Cristo”, ha contato.

Dopo Perù e Brasile, la Colombia è il Paese latinoamericano con il terzo maggior numero di decessi pro capite per corona: le autorità sanitarie hanno segnalato quasi cinque milioni di contagi e 121.000 decessi. Finora, solo 12,2 milioni su una popolazione totale di 50 milioni sono stati completamente vaccinati contro il virus.