Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Melonis Punti chiave: filo-ucraina, linea dura contro gli immigrati

Come se stesso Georgia Meloney Alla Camera dei Rappresentanti, con qualche minuto di ritardo, il suo Primo Ministro si alzò dalla sedia e andò da lei Per preparare il rapporto del governo Sul suo braccio sinistro si può vedere un messaggio politico di fondo: un grande braccialetto nei colori nazionali verde, bianco e rosso – un segnale che l’Italia ora ottiene un capo di governo che ha a cuore l’identità nazionale.

Impegno per la NATO

All’inizio del suo discorso di 70 minuti, Meloni si è impegnato per la prima volta nella NATO e nell’Unione Europea. La guerra in Ucraina, capo del partito di estrema destra Fratelli d’Italia, ha insistito sul fatto che l’Italia continuerà a schierarsi con Kiev: “A chiunque pensi che possiamo barattare l’indipendenza dell’Ucraina con la nostra pace e tranquillità, dico loro: cedete alle politiche di Putin. La minaccia dell’energia non risolverà il problema”. “Diventerà più grande man mano che aprirà la porta a più richieste e minacce”, ha detto Meloni.

Non ci sono paesi di prima e seconda classe

Ma Meloni ha anche chiarito di volere cambiamenti nell’Ue. Secondo lei, l’Unione Europea è la “casa comune del popolo europeo”, che non dovrebbe avere paesi di prima e seconda classe. L’Italia, ha annunciato il nuovo presidente del Consiglio, in futuro lotterà duramente per i suoi interessi a Bruxelles: “L’Italia ha il dovere più che il diritto di sedere a testa alta in queste associazioni internazionali”. Deve essere fatto con un atteggiamento costruttivo, ha detto Meloney, “ma senza essere condiscendente o condiscendente, come penso sia successo in passato”. In particolare, ha chiesto la fine del patto di stabilità e crescita di Maastricht in Europa, ad esempio, il limite di deficit del tre per cento.

READ  In Italia sono state attaccate due ville di una conduttrice televisiva russa

Meloni promette tagli alle tasse per imprese e famiglie

A livello nazionale, Meloni ha promesso tagli alle tasse per le società e le famiglie, tra le altre cose. Il nuovo primo ministro ha annunciato più libertà per l’economia. Il motto del suo governo quando ha a che fare con le società era “non disturbare coloro che vogliono fare qualcosa”. L’Italia non uscirà dal debito abbandonando una politica di austerità, ma attraverso la crescita economica. Meloni vuole abolire il reddito di cittadinanza introdotto dal governo Conte. Il 45enne, il terzo capo di governo più giovane nella storia d’Italia, ha detto che significava che le persone che potevano aiutare l’Italia nel loro lavoro non stavano lavorando.

Meloni vuole impedire la partenza delle barche con i profughi

Sulla politica dell’immigrazione, Maloney ha dichiarato una mano dura contro gli immigrati. In futuro vale la tassa: “In Italia, come in tutti gli altri paesi gravi, non si può entrare illegalmente”. Il vostro governo vuole garantire che le barche con migranti provenienti dal Nord Africa non possano partire. Ciò dovrebbe basarsi su un accordo tra l’UE ei paesi nordafricani. Inoltre, Meloni ha promesso una dura lotta contro la “mafia del cancro”.

“La bellezza della genitorialità”

È stato annunciato un cambiamento fondamentale Un politico di estrema destra Sulla politica familiare: la procreazione va incoraggiata: “Serve un programma economico, ma anche culturale attraente per riscoprire la bellezza di essere genitori e rimettere la famiglia al centro della società”. Allo stesso tempo, Meloni ha promesso di ampliare le opzioni di assistenza all’infanzia per i genitori che lavorano. Maloney ha sottolineato che non vuole limitare il diritto all’aborto.

READ  Festività pentecostali: queste regole della corona si applicano ora ad Austria, Italia, Croazia, Grecia, Spagna e altri paesi.

Un impegno per la democrazia

In una possibile nuova ondata di corona, il nuovo capo del governo ha annunciato che l’Italia non avrà più regole così rigide come in passato. Nella sua dichiarazione di governo, Meloni ha anche criticato le sue origini politiche dal partito neofascista MSI. Ha sposato i valori di libertà e democrazia e ha affermato: “Non ho mai provato simpatia o affinità per regimi non democratici. Nessun regime, compreso il fascismo”.

In serata si svolge il voto di fiducia al Lok Sabha. L’approvazione per Maloney è considerata una certezza, con la sua coalizione legale che detiene la maggioranza assoluta in entrambe le camere del parlamento. Meloni affronta domani il voto di fiducia al Senato. Dopo di che, secondo la costituzione italiana, Meloni, che aveva già prestato giuramento come presidente del Consiglio dal capo dello Stato, potrebbe riprendere le sue funzioni di governo.