Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’eruzione vulcanica provoca uno tsunami nel Pacifico meridionale

Eruzione vulcanica nell’Oceano Pacifico: le autorità hanno avvertito di inondazioni e sono state segnalate onde di due metri di altezza, anche negli Stati Uniti e in Sud America. Ora un altro stato è in allerta.

Secondo lo Tsunami Warning Center degli Stati Uniti, l’eruzione di un vulcano sottomarino nel Pacifico meridionale ha causato uno tsunami nella regione. Oggi, sabato, l’autorità ha affermato che sono state misurate onde di tsunami di circa 60 centimetri. Sabato è stato emesso un allarme tsunami in tutta Tonga. Anche la costa occidentale degli Stati Uniti è stata avvertita: “Stai lontano da spiagge, porti e porti turistici”, il servizio meteorologico degli Stati Uniti ha raccomandato ai residenti delle aree costiere in California all’Alaska. Secondo i media, due persone in California sono state trascinate in mare mentre pescavano quando l’onda si è ritirata.

Anche il Giappone avverte delle onde alte

Nel frattempo, anche le autorità giapponesi hanno emesso un allarme tsunami per la costa del Pacifico dell’isola. Come riportato dai media giapponesi domenica mattina presto (ora locale), onde di tsunami alte circa un metro sono state registrate sulla costa della prefettura di Iwate nord-orientale e nel sud-ovest di Amami. Inizialmente non ci sono state segnalazioni di danni o lesioni. I residenti sono stati invitati a prestare estrema cautela fino alla revoca dell’allerta tsunami.

I media locali di Tonga hanno riferito che lo tsunami aveva allagato le proprietà. Sono piovute cenere di cenere e i collegamenti telefonici sono stati interrotti. Secondo i media, il sesto re di Tonga Tubu. Fu portato in salvo dal palazzo reale nella capitale, Nuku’alofa.

Splendide immagini satellitari mostrano la massiccia esplosione nell’oceano e le sue conseguenze per le persone. Guarda il video qui sopra o qui.

READ  Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite: finalmente espellere la Russia!

L’entità del danno inizialmente non era chiara. Autorità meteorologica Australia Parliamo di un’altezza dello tsunami di 1,2 metri. Gli esperti su Twitter hanno riportato onde di due metri a Nuku’alofa, la capitale delle Tonga.

L’innesco delle onde di marea è la violenta eruzione del vulcano sottomarino Hongga Tonga Hung Hapai. Il vulcano aveva già vomitato cenere, vapore e gas fino a 20 chilometri nell’aria venerdì. Ha anche piovuto cenere su Nuku’alofa. Si dice che un’altra eruzione vulcanica sia avvenuta sabato mattina, 20 minuti dopo lo tsunami che ha inondato case, strade e automobili a Tonga. Le sirene sono state suonate nelle città costiere.

“Fratello mio, pensa, le bombe sono esplose.”

“Era enorme, il terreno tremava, la nostra casa tremava”, ha detto un residente della capitale al portale di notizie Stuff. “È arrivato a ondate, mio ​​fratello minore pensava che ci fossero bombe esplose nelle vicinanze.” La gente del posto ha invitato le persone a “pregare per noi”.

Anche le autorità di altri paesi del Pacifico hanno emesso allarmi tsunami, tra cui Figi, Samoa e Nuova Zelanda. Le Figi hanno affermato che i residenti dovrebbero evitare la costa “a causa delle forti correnti e delle onde pericolose”. Un giornalista televisivo delle Figi ha pubblicato un video su Twitter che mostra piccoli tsunami che colpiscono il suolo e persone che scappano verso la salvezza nelle loro auto. Per l’Australia, ci sono stati avvisi per alcune isole. autorità in Nuova Zelanda Hanno detto che avrebbero monitorato la situazione.

I residenti scappano sui tetti

I residenti di Tonga sono stati esortati a lasciare le spiagge e ad andare su un’altura. I residenti della spiaggia si sono fermati sui tetti e hanno filmato grandi onde che colpivano le loro case.

READ  Conflitto con la Russia: l'Ucraina accusa la Germania di "incoraggiare" Putin - Politica

Inizialmente è stato emesso un avviso per le Samoa americane, ma successivamente è stato revocato. Sulla base dei dati disponibili si può presumere che il rischio tsunami sia passato, ma possono esserci ancora fluttuazioni del livello del mare.

Hunga Tonga-Hunga Ha’apai è stato acceso e spento da dicembre. Il vulcano si trova a circa 30 chilometri a sud-est dell’isola di Fonuafo’ou a Tonga (conosciuta anche come Falcon Island).

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite esprime preoccupazione

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha espresso preoccupazione per le conseguenze dell’eruzione di un vulcano sottomarino vicino all’isola di Tonga. Le Nazioni Unite hanno dichiarato sabato a New York che Annan è “profondamente preoccupata” per le notizie di tsunami e cenere nella nazione del Pacifico. Ha anche espresso preoccupazione per gli avvertimenti di uno tsunami di altri paesi. Le Nazioni Unite stanno monitorando da vicino la situazione e sono pronte a fornire supporto.