Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Legge sulla protezione degli informatori: come le aziende dovrebbero proteggere gli informatori in futuro, ECOVIS AG Steuerberatungsgesellschaft, comunicato stampa

Legge sulla protezione degli informatori: come le aziende dovrebbero proteggere gli informatori in futuro, ECOVIS AG Steuerberatungsgesellschaft, comunicato stampa

A fine marzo 2022 il Dipartimento federale di giustizia ha presentato un disegno di legge per la legge sulla protezione degli informatori (HinSchG). In futuro, le aziende dovranno creare punti di segnalazione interni in modo che gli informatori possano segnalare le violazioni. Con la legge, il governo sta finalmente traducendo una direttiva dell’UE sulla protezione degli informatori nel diritto nazionale. Gli avvocati di Ecovis Axel Keeler a Rostock e Alexander Letich a Landshut sanno cosa aspettarsi dalle aziende.

Cos’è la legge sulla protezione degli informatori?

Il governo federale deve recepire la direttiva dell’UE sulla protezione degli informatori nel diritto nazionale. A fine marzo 2022 ha introdotto un nuovo disegno di legge per la legge sulla protezione degli informatori. Pubblicato ufficialmente il 13 aprile 2022. Con il disegno di legge, la Traffic Light Coalition vuole conciliare il miglioramento della protezione degli informatori con gli interessi aziendali. “Dal punto di vista del legislatore, gli oneri burocratici delle aziende devono rimanere sotto controllo”, afferma l’avvocato Alexander Lytich.

Quali obblighi specifici prevede la fattura?

  • Le nuove normative legali richiedono alle società, ai governi federali e statali di istituire uffici di segnalazione interni nelle loro società, autorità e uffici amministrativi.
  • Inoltre, dovrebbero esserci uffici di segnalazione esterni a livello federale a cui possono rivolgersi anche gli informatori.
  • Le aziende con più di 249 dipendenti devono offrire la posizione di informatore quando la legge entrerà in vigore. “Ci aspettiamo che il disegno di legge venga implementato nel prossimo futuro”, afferma Letich.
  • Le aziende con almeno 50 dipendenti devono istituire un ufficio informatori a partire dalla fine del 2023.
  • Il disegno di legge prevede un’estensione per includere le informazioni sulle violazioni del diritto penale e degli illeciti amministrativi nel diritto nazionale. Anche questo è stato incluso nel disegno di legge 2021.
READ  Macchine indipendenti contro la fame nel mondo

Axel Keeler è sorpreso che il disegno di legge non stabilisca esplicitamente l’obbligo di dare seguito alle segnalazioni inviate in forma anonima. Secondo gli studi, tra il 60 e il 70 per cento di tutti gli informatori vuole rimanere anonimo. “Se la legge va come previsto e le aziende non devono seguire le segnalazioni anonime, a nostro avviso il suo impatto svanirà”, afferma l’avvocato Axel Keeler.

Più o meno quanto costa alle aziende aprire un ufficio del registro

I costi di allestimento dell’ufficio di rendicontazione interno sono a preventivo sulla base della fattura

  • Per le aziende fino a 249 dipendenti a circa 12.500 euro per anagrafe,
  • Per le aziende con 250 dipendenti e più: 25.000 € per ufficio di registrazione.
  • I costi annuali di manutenzione del registro sono di circa € 5.772 per registro interno.

“Questo è un onere pesante che le aziende interessate possono affrontare se non trovano una soluzione più economica”, afferma Keeler.

Cosa dovrebbero fare le aziende ora

Per ora, è solo certo che il governo attuerà la legge sulla protezione degli informatori nel diritto tedesco. È discutibile quando, esattamente, in che misura e quali obblighi specifici siano previsti per le aziende. “Ecco perché è importante osservare la legislazione”, consiglia Axel Keeler.

“Gli imprenditori dovrebbero già verificare quali canali di segnalazione previsti nel disegno di legge possono implementare nella loro azienda o se sono necessarie ulteriori azioni per soddisfare tutti i requisiti della direttiva o della legge sulla protezione degli informatori”, consiglia Alexander Letich.

Consulenza aziendale

Ecovis offre alle aziende l’opportunità di creare un ufficio di reporting interno. Ciò soddisfa le disposizioni della Direttiva UE e le previste disposizioni di legge nazionali. Vuoi utilizzare il Portale Whistleblower di Ecovis? Puoi trovare maggiori informazioni qui: https://www.ecovis.com/datenschutzberater/meldestelle/

READ  L'azienda bavarese di cucine Lechner è insolvente - 600 dipendenti colpiti

Vuoi anche stabilire linee guida di conformità nella tua azienda a causa di requisiti legali? https://www.ecovis.com/Wirtschaftsstrafrecht/zettelgeberstelle/

allo sfondo

Entro il 17 dicembre 2021, gli Stati membri dell’UE avrebbero dovuto attuare una direttiva dell’UE per proteggere gli informatori nel diritto nazionale. Oltre alla Germania, altri Stati membri dell’UE, come l’Austria, non hanno attuato la direttiva in modo tempestivo. Nel frattempo, l’Unione Europea ha avviato procedure di infrazione contro questi Stati membri. Quindi gli Stati membri sono sotto pressione per agire.

Nell’aprile 2021, la legge sulla protezione degli informatori non è stata attuata a causa della tesa situazione economica causata da Corona. La Grande Coalizione non ha potuto concordare sul disegno di legge a suo tempo presentato per attuare la Direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2019 sulla tutela delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione.

I principali punti di contesa erano: il disegno di legge voleva includere nell’ambito di applicazione della legge anche i riferimenti alle violazioni del diritto penale e degli illeciti amministrativi previsti dal diritto nazionale. In questo caso, il legislatore non voleva aspettarsi che le società già gravate economicamente dalla situazione Corona istituissero e mantenessero uffici di segnalazione interni.