Bolzano – Nell’anno di Dante 2021, il Centro Culturale Italiano Trevi organizza una mostra visitabile fino al 28 ottobre. Alcuni pannelli di visualizzazione sono disponibili in un linguaggio semplice.

LPA

Dal 30 settembre al Centro Culturale Trevi-Trevilab di Bolzano sono esposte circa 50 opere della collezione privata di Fulvio Vincentini. In “Dante in Arte”, artisti italiani e internazionali raffigurano diverse scene della “Divina Commedia”, in cui vengono utilizzate tecniche e stili differenti. La mostra è stata organizzata dalla Società Dante Alighieri, in stretta collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, e resterà aperta fino al 28 ottobre. Si tratta di uno degli eventi più importanti dell’Alto Adige, che si svolge in occasione dell’anno dantesco nel 700° anniversario della morte del poeta e filosofo italiano.

LPA

Oltre all’opera d’arte, la galleria ha un’altra particolarità: le informazioni sull’opera sono disponibili anche in un linguaggio semplice in circa 10 pannelli espositivi. Ciò significa una forma e un’espressione semplificate della lingua. Pertanto, un linguaggio semplice è comprensibile anche per le persone con difficoltà di apprendimento e abbatte le barriere alla comprensione. Tale opera di sensibilizzazione è stata realizzata grazie alla stretta collaborazione tra l’Ufficio di Stato per le Persone con Disabilità e l’Associazione Dante Alighieri. Sono state selezionate dieci opere per le quali è stato possibile richiamare informazioni aggiuntive sulla lettura di un codice QR, ma anche in formato cartaceo in un linguaggio semplice. “Le barriere limitano la qualità della vita per tutti – questo vale anche per il linguaggio. È quindi importante che un linguaggio chiaro trovi sempre più spazio in tutti gli ambiti della vita”, sottolinea il consigliere di Stato Waltraud Digg: “Sono lieto che grazie al collaborazione con l’Ufficio delle Persone con Disabilità, abbiamo ottenuto informazioni sulla mostra disponibili anche per facilitare l’accesso alla lingua”. L’Assessore alla Cultura Giuliano Vittorato, che ha partecipato all’inaugurazione della mostra, conferma: “Solo quando si comprendi l’impatto di Dante sul mondo dell’arte ti rendi conto dell’importanza delle sue opere e del suo enorme contributo alla cultura italiana.Aggiungere informazioni in un linguaggio semplice è un progetto di successo attraverso il quale il nostro patrimonio culturale può essere accessibile a un numero maggiore di persone.

READ  Laura Mueller: Riferisce a Shitstorm di fare una cosa strana

Da: Ka