Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Lamborghini Huracán STO nei test in pista

Estate, tempo di pascolo. La tranquilla vita di campagna, le mucche che masticano l’erba, masticano di nuovo con le leve, scacciano le mosche scodinzolando. Ma da qualche parte deve essere apparsa una mandria di vacche da latte. In questo preciso momento un tuono rimbomba dritto contro la metà ad arco della ruota anteriore sinistra, almeno è come se la Lamborghini Huracán STO trasformasse qualcosa in questo famosissimo più due sulla L: diretto, spericolato, anche se goffo Leggermente, questo potrebbe essere dovuto alla tua sorpresa per la reazione dell’auto. Perché poco prima ho cambiato la modalità di guida premendo un pulsante nella parte inferiore del volante, Trofeo invece di STO.


Pioggia c’è ancora, sembra promettente, dopotutto è un privilegio della lingua italiana elevare le banalità a caratteristiche distintive. Pioggia significa: pioggia. Ma fuori: appena sotto i 30 gradi Celsius, il cielo è di un azzurro continuo, intenso quanto quello dell’Huracán. Tuttavia, i raggi del sole: un bianco scintillante invece di un caldo arancione. ma; Anche in modalità di avvio STO, quello che probabilmente è l’ultimo passo avanti per l’atleta a motore centrale non è così blando come i gusti insoliti del tofu. Al fianco? Tiralo fuori. Non ci sono semiassi anteriori, il 75% delle parti della carrozzeria sono in fibra di carbonio, il parabrezza dovrebbe essere più leggero del 20%, i cerchi sono in magnesio, i roll bar sono in lega di titanio e i dischi dei freni sono in carbonio – niente ceramica.


Inoltre, c’è un concetto aerodinamico che non richiede servomotori, a differenza del suo predecessore ideale, il Performante. Sì, l’ala posteriore può ancora essere modificata, in tre fasi, ma con uno strumento. La posizione dell’ala più alta porta il 13% in più di deportanza rispetto alla più bassa (420 kg a 280 km/h), ma costa solo un decimo di secondo quando si scatta da zero a 200 km/h, afferma Lamborghini.


istinto

Quello che i numeri completi non rivelano: L’esperienza, la sua intensità, a partire dal V10 aspirato, che suona in profondità al minimo, mettendolo sul sedile avvolgente (meno di 25 kg la coppia rispetto ai mobili standard) e le cinture a quattro punti, anche se con le stesse fibbie , preme sempre in qualche modo sull’ombelico – e il rivestimento del padiglione è male sulla testa come in quasi tutte le Lamborghini tranne la LM002 e la Urus. Quindi, sì allora … poi inizia a rotolare, STO, consente alla trasmissione a doppia frizione di passare alla 7a il più velocemente possibile (sebbene sia orientata alla guida, non per risparmiare carburante), l’unità da 5,2 litri si blocca e parte bene agli incroci e segnala il Traffico, spegne anche metà dei suoi cilindri in decelerazione (o nelle fasi di sicurezza dell’auto).


Sven Klitsch

Lo spazio di frenata con il sistema di raffreddamento da 100 km/h è di 31,5 metri. I dischi freno sono in carbonio.

Il consumo ecologico è ora di soli 10,9 l/100 km e il serbatoio da 80 litri è sufficiente per 761 km. Certo che alziamo questi valori, cosa ne pensi? Inoltre, gli ammortizzatori adattivi rispondono bene alle tolleranze, prevenendo urti violenti, sebbene l’elevata rigidità associata al concetto dell’intero veicolo sappia impedire il comfort a lunga distanza che è facile per la schiena. Bene, a un certo punto appariranno quei modi per cui è progettata la STO, nonostante tutti i prestiti dal motorsport, come assicura il produttore.

READ  Harry e Meghan: dopo aver riferito di Baby Lilibet Diana, hanno minacciato di intentare una causa


C’è un breve cigolio sul retro, e lo zack sta girando intorno a un’area di confine, stretta come una pinna montata sul cappuccio. È davvero un allarme perché l’attrito statico passa all’attrito radente? No. Perché il potere esecutivo locale è latente. Il motore, che ha un rapporto di compressione di 12,7:1, raggiunge gli 8750 giri/min, quindi la seconda marcia è sufficiente per farti girare la testa e la tua patente.


Ascolta le sirene!

Quindi moderati e non cedere alle sirene del V10. A partire da 5.000, suona più che fresco, esuberante e audace sotto un soffitto ad alta frequenza, che opera! Sì, puoi già sperimentare l’unicità della torta piatta di 4,55 metri, la sua attitudine rilassata ai movimenti di rotazione attorno all’asse verticale nel terzo superiore della velocità della curva, senza perdere completamente la sua stabilità. A proposito, i pneumatici con bloccaggio centrale sono sui pneumatici con accoppiamento Bridgestone Potenza Sport; In alternativa, si può montare la Potenza Race più densa di grip, con dimensioni identiche di 20 pollici, 245/30 all’anteriore, 305/30 al posteriore. Da tempo ho ceduto alla coreografia: abbassare la velocità, girare, ballare l’acceleratore, poi scendere, salire – lontano da quel lato delle possibilità Lamborghini, ma lontano da tutto ogni giorno.


Lamborghini Huracan STO

Sven Klitsch

Motore e resto di potenza, peso e aerodinamica fanno il resto. STO ha bisogno di 9,4 secondi per accelerare da 0 a 200 km/h – a una temperatura dell’aria di 27 gradi.

Quanto sono vicini i punti di frenata e di curva, a causa del punto di pressione dell’acqua pulsante del pedale del freno, seguito da un rallentamento pazzesco: fantastico! Poi calciano, vacche, sì, ora, in modalità STO. E nel Trofeo? Huracán appare più tesa, brutale, e ha chiaramente indicato le sue caratteristiche di guida, senza cambiare il suo carattere. Per gli amici della chitarra di fascia alta: prima il punk, poi l’hardcore newyorkese, sempre veloce, sempre di corsa, solo secondo con una pressione più brutale. L’intera vettura sportiva è vivace, vibrante e chiaramente non vuole essere legata per sempre alla linea perfetta, nonostante tutti gli alti accorgimenti aerodinamici.


Vieni, viviamo

Anche in pista, ogni curva, nonostante le gomme da corsa, è una specie di poker se vuoi fare il miglior tempo alla fine. A Lamborghini manca il design definitivo per soccombere alle piste. Invece, è impegnato nel divertimento dell’autista. Soprattutto nella Trofeo, sempre disposta a far sentire la vivacità di un concetto a motore centrale, per consentire angoli di slittamento laterali chiari prima che il controllo della trazione interferisca. Conversazione attiva con fisica, protetta su richiesta da un’elettronica di controllo estremamente veloce e decente. Anche nella posizione di partenza con tutti gli assistenti, rimane l’impressione di una sportiva molto agile, con le scatole elettroniche che vanno nella giusta direzione senza rallentarla. Il sistema LDVI Driving Dynamics introdotto con la serie di base EVO ha un impatto anche nella STO, ottimizzando la dinamica di guida attraverso velocità e precisione.

READ  Michael Wendler nella trappola del debito: la prossima battuta d'arresto


È quindi chiaro che lo sterzo elettromeccanico non passa granuli di asfalto al cento per cento nei palmi delle mani e sorprende anche con forze di tenuta piuttosto basse in un ambiente così radicale. Gli italiani rinunciano allo sterzo overlay con cambio variabile, lasciandolo fisso a 13.4:1 (Performante: 16.2:1).


per di più

D’altra parte, la leggera mancanza di feedback non impedisce alla STO di spazzare lo slalom di 18 metri a poco meno di 72 km/h e di cambiare corsia due volte a oltre 158 km/h. Le costellazioni lasciano il posto a strisce colorate. Durante le misurazioni di frenata, la preoccupazione è l’asfalto, dopotutto, le ancore del tutto insignificanti della Huracán con valori appena sotto i 13 m/s 2. Anche dopo innumerevoli giri ambiziosi sul circuito del Gran Premio di Hockenheim, l’impianto frenante non mostra punti Debolezza, che non è necessariamente un problema per Lamborghini. È tutto a causa dei dischi dei freni in carbonio (non in ceramica)? No, non solo almeno. Il produttore riferisce che il raffreddamento dell’impianto frenante è stato migliorato. Nella parte anteriore, i nuovi condotti di raffreddamento, insieme alle prese d’aria del Cofango, aiutano a migliorare il flusso. Sì, sei in questo momento per chiedere qual è il significato di cofango. Per favore: la parola italiana per il cofano è “cofano”, e quella per il paraurti è “parafango”. Da allora, e per la prima volta da Miura, entrambi gli ingredienti formano un’unità in STO, buzz and bang: Cofango. Bene, Sesto Elemento, limitato a 20 copie, aveva anche quello. E per tutti coloro che ora hanno “Bohemian Rhapsody” nel Queens bloccato nelle orecchie: sei il benvenuto. Anche se lì si chiamava “Fandango”.


Torna ai freni: i suoi dischi posteriori ottengono più aria di raffreddamento attraverso prese aggiuntive. Nel complesso, i dischi sono fino al 60% più flessibili e due chilogrammi più leggeri di una gamma full carbon-ceramic. Poiché ora la Huracán sfreccia sulla Parabolica a oltre 260 km/h, accelerando ancora di più, c’è tutto il tempo per dare un’occhiata al display di bordo. Sebbene possa essere difficile da usare, puoi dare un’occhiata alla temperatura del disco del freno della voce di menu (selezionala da fermo, ovviamente).

Lamborghini Huracan STO

Sven Klitsch

La STO pesa 1.519 kg – 83 kg in meno rispetto al suo predecessore ideale, la Performante.

Sulla base dei valori determinati da prototipi dotati di sensori a banda larga, il software utilizza i dati di guida attuali per calcolare lo sviluppo di calore e mostra il carico a colori (verde, giallo, rosso) – per ogni parte. Lo prenoti come una piccola vittoria quando almeno l’icona di segnalazione delle finestre anteriori è gialla. Quindi l’STO si avvicina al suo limite, tu stesso probabilmente sei molto più vicino al tuo limite, ma registri che l’STO è molto più compatto con una posizione dell’ala acuta (“alto”) ed è più strettamente intrecciato con la linea perfetta rispetto a un piatto ala (“basso”) ), soprattutto nelle curve veloci come la curva lunga dopo la pista Mercedes o alla curva nord. In mezzo: un allarme a dieci cilindri. Fuoco continuo, luminoso, per tutta la velocità, nessun respiro, nessuna usura.

READ  AC / DC: Brian Johnson pubblica la sua autobiografia


difficile ma di più

Il motore si precipita al limitatore con potenza senza compromessi, urla di più, ma non gli è permesso. Perché in realtà? Poi: lo scoppio dei cambi di marcia, di nuovo. Sì, fa più dell’EVO di base, non sale di livello, ma funziona intensamente, instancabilmente ed è più combattivo. Durante il Regno dei Cieli, chiunque voglia andare in pensione con un motore così grande dovrebbe mangiare pasta alla carbonara con salsa di panna e maiale bollito per sempre.


E per quanto sia piacevole la corsa dei tempi a Baden: la guida su strada di campagna (attenzione, i 100 km/h consentiti vengono raggiunti in un istante in tre secondi!), e la natura tumultuosa della STO in generale è allettante. Naturalmente, le mucche selvatiche non hanno un ruolo. Tanto più che il percorso preferito passa comunque attraverso zone boschive e vigneti.


Vantaggi e svantaggi

corpo

  • I sedili avvolgenti leggeri non solo hanno un bell’aspetto, ma aderiscono anche correttamente
  • Abbastanza spazio – tranne per le panchine giganti
  • Dato che vuoi comunque guidare solo la STO, il bagagliaio viene salvato
  • L’apertura del coperchio anteriore e posteriore solo con gli strumenti di bordo allena la manualità
Comfort di guida

  • L’ammortizzatore non è completamente privo di regali in risposta
  • Servo e aria condizionata disponibili
  • L’infotainment poco raccomandabile verrà presto scartato per dedicarsi alla guida
Capo

  • Sì! Reattività, facilità di rotazione, capacità di rotazione: un aspirapolvere può farlo
  • Convertitore balistico DKG
Caratteristiche di guida

  • Gestione agile fino alla frivolezza
  • Percorso molto accurato
  • Ampia diffusione tra le modalità di guida
sicurezza

  • Ottimo ritardo
  • Due diversi telai offerti per la migliore presa…
  • …ma non testato compreso nel prezzo
ambiente

  • … felice del look sexy
  • Inoltre: disattivazione del tamburo, spegnimento automatico – hai domande?
costi

  • L’alto prezzo base si ripaga praticamente da solo ad ogni uscita

Cinque stelle perché: uno spettacolo perfettamente messo in scena. Accelera e frena come se l’ultima performance, deliziosamente golosa per l’asse verticale, spronasse con un’accelerazione e un suono inaudito.

Informazioni tecniche

Lamborghini Huracan STO
Prezzo base 296.800 €
dimensioni esterne 4549 x 1945 x 1220 mm
Dimensione del tronco 38 litri
cilindrata/motore 5204 cc/10 cilindri
Energia 470 kW / 640 CV a 8000 unità/min
velocità massima 310 chilometri all’ora
0-100 km/h 3,0 secondi
Consumo di prova 14,7 l/100 km

Mostra tutti i dati tecnici