Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La squadra svizzera ha anche battuto il Kazakistan

Svizzera – Kazakistan 3-2 – La Svizzera mantiene la porta inviolata ai Mondiali di hockey su ghiaccio in Finlandia. Dopo le vittorie su Italia e Danimarca, anche la Svizzera ha battuto 3-2 il Kazakistan.

Il ruolo dei candidati ha reso le cose difficili per la prima volta agli svizzeri a Helsinki. La squadra di Patrick Fischer all’inizio mancava di franchezza contro i kazaki. Nel primo tempo, pare che lo staff tecnico svizzero abbia trovato le parole giuste quando il punteggio è stato di 0-0. In seconda divisione, gli svizzeri hanno spinto il ritmo. Lo svizzero ha segnato solo otto tiri in porta nei primi 20 minuti, ma nella ripresa sono stati 22. Due di quei tiri sono finiti in porta.

Ancora una volta, la seconda linea offensiva svizzera ha mostrato la via della vittoria. Denis Malgin ha portato la Svizzera in vantaggio con il suo terzo gol nelle finali di Coppa del Mondo (25). Dario Simeon ha segnato 2-0 con il suo primo gol in Finlandia dopo dieci minuti. Con tre gol e tre assist (e un più 4) a cinque giornate dall’inizio del Mondiale, Malgin è secondo nella lista dei marcatori dietro a Roman Cervenka (7 punti).

Il fatto che Malgin abbia rotto con Simeon e Pius Suter in Finlandia è dovuto principalmente al fatto che Sven Andregetto (anca) e Denis Hollenstein (ginocchio) hanno dovuto saltare la Coppa del Mondo a causa di infortuni. Pio Sutter ha preso la parte di Andrighetto durante la preparazione; Simeon questi sono dell’Holenstein. “La linea si adatta molto bene”, afferma l’allenatore della nazionale Patrick Fischer.

READ  Ogni tennista in Italia sta esaminando questa partita - tennis

Già prima del primo gol, la formazione di Malgin ha creato le migliori occasioni. Se al secondo minuto Malgin avesse segnato al posto del palo, lo svizzero avrebbe potuto conquistare la netta vittoria prevista.

gioco da brividi

Ma la partita è stata uno shock per la Svizzera, anche dopo essere stata in vantaggio per 2-0 dopo 40 minuti. Jesse Blacker ha ridotto il vantaggio della squadra del Kazakistan a 1: 2 al 46° minuto (!). Successivamente, il Kazakistan si è presentato con l’opportunità di giocare al potere. Anche il 3:1 di Fabrice Herzog non ha fornito la calma necessaria. A 128 secondi dalla fine, Valeri Orechow lo ha ridotto di nuovo a 2: 3. Il portiere Sandro Eichlemann (solo 12 parate) non ha fornito il miglior numero al suo debutto in Coppa del Mondo poiché ha subito entrambi i gol. Sebbene Aeschlimann abbia ottenuto la sua quarta vittoria nella sua quinta partita internazionale con la Svizzera, non è necessario aspettarsi di più in questa Coppa del Mondo.

Nonostante problemi e difficoltà imprevisti: per la terza volta negli ultimi nove anni, la Svizzera ha vinto le prime tre partite del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio. In Slovacchia nel 2019, la Svizzera ha vinto le prime quattro partite contro Italia, Lettonia, Austria e Norvegia. In Svezia nel 2013, la squadra svizzera ha iniziato il torneo battendo Svezia (3:2), Canada (3:2 ai rigori) e Repubblica Ceca (5:2) e ha persino vinto le prime nove partite prima di perdere contro la Svezia nel finale.

La squadra svizzera incontrerà la Slovacchia ad Helsinki mercoledì sera. Gli slovacchi hanno iniziato il torneo sconfiggendo la Francia, ma poi hanno perso contro Germania e Canada.

READ  Nations League: il Belgio di nuovo a mani vuote

Svizzera – Kazakistan 3-2 (0-0, 2-0, 1-2)

Helsinki. 2858 spettatori. – SR Hansen / Stano (NOR / SVK), Beresford / Zunde (GBR / LAT). – Gol: 24. Malgin (Curaccio, Signthaler) 1:0,35 Simon 2-0. 46. ​​​​Blackening (licenziamento da Shalabov!) 2: 1. 56. Herzog (ampolla) 3: 1. 58. Orekhov (Michailis, Falk) 3: 2. – Rigori: 2 volte 2 minuti ciascuno.

Svizzera: Aeschlimann; Kokan, segnalatore; Fura, Janis Moser; Glauser, Geiser. Egli, Marty; Kurashev, Hescher, Meyer; Simeone, Malgin, Sutter; Ambul, Corvi, Herzog; Ryatt, Berchie, Miranda.

Kazakistan: Shutov. Dannegar, Svedberg; Blacker, Orechov. Beketaev, Metalnikov; Shalbov. Shevchenko, Shestyakov, Akolzin; Banyukov, Falk, Michaelis; Savitsky, Sagadaev, Starchenko; Petukhov, Gorkov, Asitov; Rachmanov.

Note: Svizzera senza Scherwey, Thürkauf, Genoni (tutti in eccedenza) e Berra (portiere sostituto). – Secondo dopo il tiro di Malgin. 60. Time out del Kazakistan dalle 59:11 alle 59:44 e dalle 59:49 alle 59:54 senza guardia. Tiri: Svizzera 43 (8-22-13); Kazakistan 14 (3-5-6). – Rendimento Powerplay: Svizzera 0/2; Kazakistan 0/2.

classificazione:

1. Canada 9/3 (16:5). 2. Svizzera 3/9 (14:4). 3. Danimarca 3/6 (11:8). 4. Germania 3/6 (8:8). 5. Slovacchia 3/3 (6:9). 6. Francia 3/3 (6-8). 7. Italia 3/0 (4:13). 8. Kazakistan 3/0 (4:14).