Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La russa Gazprom attacca la Germania nella disputa sul gas

La russa Gazprom attacca la Germania nella disputa sul gas

Poiché a quanto pare Gazprom non fornisce abbastanza gas, la Germania ne sta pompando una parte in Polonia. L’azienda russa nega le accuse e incolpa il governo tedesco.

Il colosso energetico russo Gazprom ha respinto l’accusa di limitare le spedizioni di gas verso l’Unione europea. “Tutte le accuse contro la Russia e Gazprom secondo cui non forniremo abbastanza gas al mercato europeo sono assolutamente prive di fondamento, inaccettabili e errate”, ha detto un portavoce dell’azienda alla televisione di stato sabato in tarda serata.

Sergei Kupriyanov ha condannato fermamente il fatto che la Germania riesca a rivendere le forniture di gas russo alla Polonia. Pompare gas nella direzione opposta non è la “decisione più razionale” dato che “l’inverno è appena iniziato”.

Putin rimprovera la Polonia

Il governo polacco questa settimana ha accusato Mosca di aver interrotto le forniture di gas all’Europa attraverso il gasdotto Yamal e ha accusato Gazprom di “manipolazione”. Quella settimana, la Germania ha pompato gas nella direzione opposta alla Polonia.

Venerdì il presidente russo Vladimir Putin ha negato di utilizzare l’oleodotto come strumento politico. Invece, ha accusato la Polonia di “aggirare” la Russia durante la gestione del gasdotto. Kupriyanov, un portavoce di Gazprom, ha descritto le accuse contro la compagnia e la Russia come “bugie” e ha sottolineato che alcuni clienti russi di gas, in particolare Germania e Francia, non hanno richiesto ulteriori quantità di gas.

Gazprom: la Germania alza i prezzi

Koprijanov ha anche accusato la Germania di aumentare ulteriormente i prezzi dell’energia fornendo la Polonia. Ha detto che i prezzi per la “controconsegna” sono “molto più alti di quelli per i contratti di volume fissati da Gazprom”. “L’Europa occidentale ha creato i suoi problemi e non c’è bisogno di incolpare Gazprom per loro”, ha aggiunto. I paesi dell’UE dovrebbero “guardarsi meglio allo specchio”.

READ  Produttore di veicoli elettronici pre-IPO: poco prima dell'IPO di Rivian: Amazon possiede questa partecipazione in Rival Tesla | newsletter

I paesi occidentali hanno accusato per settimane la Russia di ridurre le forniture di gas all’Europa per esercitare pressioni politiche in questo modo. Alcuni esperti vedono la misura come un tentativo da parte di Mosca di forzare il controverso gasdotto del Mar Baltico Nord Stream 2 a funzionare. Da settimane anche le forti tensioni al confine ucraino stanno causando attriti tra la Russia e l’Occidente.

Domenica, il ministero federale dell’Economia ha dichiarato di monitorare “da vicino” la situazione per quanto riguarda le forniture e le quantità di gas. In una telefonata all’Afp, il ministero ha confermato che “la sicurezza degli approvvigionamenti è ancora garantita”. Al momento non ci sono segni di strozzature nell’offerta. Secondo le nostre informazioni, verranno rispettati i contratti di fornitura a lungo termine, compresi quelli russi, e le quantità di gas a lungo termine arriveranno in Germania.