Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La guerra in Ucraina in diretta: +++ 03:03 Incontro in Ucraina: la Turchia parla di “porre fine alla guerra” +++

Guerra in Ucraina in diretta
+++ 03:03 Incontro in Ucraina: la Turchia parla di “porre fine alla guerra” +++

Secondo la Turchia, l’incontro tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan riguarderà anche le vie diplomatiche per uscire dalla guerra. Al vertice trilaterale di giovedì a Leopoli, in Ucraina, tra le altre cose, “la fine della guerra tra Ucraina e Russia sarà discussa attraverso i canali diplomatici”, secondo una dichiarazione rilasciata dall’ufficio presidenziale turco. Le Nazioni Unite sono state più riluttanti a parlare con Zelensky della fine delle ostilità.

+++ 01:36 Kharkiv sotto il fuoco russo +++
Una serie di proiettili russi sono caduti in serata sulla città di Kharkiv, nell’Ucraina orientale. Il sindaco Ihor Terekhov ha dichiarato su Telegram che l’esercito russo ha utilizzato diversi lanciarazzi. A causa dell’urto sono state distrutte le pareti e le finestre distrutte accanto a un condominio. Secondo le prime informazioni, non ci sono vittime. “La notte è avanti, il solito tempo per gli attacchi a Kharkiv. Attenti!” Terekhov avverte i cittadini.

+++ 00:02 La compagnia nucleare ucraina segnala un attacco informatico russo +++
Secondo fonti ucraine, hacker russi hanno attaccato il sito web della società di energia nucleare Energoatom con sede a Kiev, ma non hanno causato grossi problemi. “Il gruppo russo ‘People Cyber ​​​​Army’ ha lanciato un attacco con 7,25 milioni di utenti di bot simulando centinaia di milioni di visite sulla home page dell’azienda”, spiega Energoatom. L’attacco è durato tre ore. “Ciò non ha influito in modo significativo sul funzionamento del sito”.

+++ 23:17 Selinsky avverte gli ucraini nelle aree occupate di stare attenti +++
Dopo una serie di gravi bombardamenti alle strutture militari russe in Crimea, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato gli ucraini nei territori occupati a prestare attenzione. “Per favore, non avvicinarti alle installazioni militari dell’esercito russo ea tutti quei luoghi dove immagazzinano munizioni e attrezzature, dove si trovano i loro quartier generali!” ha detto Zelensky nel discorso video serale. Ha rivolto questo appello “a tutto il nostro popolo in Crimea, in altre regioni dell’Ucraina meridionale, nelle terre occupate del Donbass e nella regione di Kharkiv”. Zelensky non sostiene che gli attentati siano stati attacchi riusciti contro l’Ucraina. Gli stimoli sono “molto diversi”, e si possono biasimare anche i russi.

+++ 22:20 Comandante dell’esercito ucraino: i russi sparano fino a 60mila colpi al giorno +++
L’esercito russo ha sparato ogni giorno da 40 a 60mila colpi di munizioni contro le postazioni dell’esercito ucraino, secondo le stime del comandante supremo ucraino Valery Zalochny. La situazione è attualmente più difficile vicino a Donetsk, dove le posizioni ucraine ad Avdiivka, Pisky e Marjinka sono sotto tiro, scrive Zalushny Facebook.

+++ 21:46 Macron chiede il ritiro della Russia dalla centrale nucleare +++
Il presidente francese Macron ha rinnovato il suo appello affinché le forze russe si ritirino dalla centrale nucleare di Zaporizhia. In una conversazione telefonica con il collega ucraino Silinsky, Macron ha espresso la sua “preoccupazione” per la situazione, ha spiegato l’Eliseo di Parigi. La presenza e il dispiegamento delle forze russe nel reattore nucleare, nonché il “contesto generale della guerra” costituiscono una “minaccia” per la sicurezza degli impianti nucleari ucraini. Quindi Macron chiede il ritiro delle forze russe.

+++ 21:08 Selenskyj annuncia la rinuncia ai preparativi aperti per la guerra +++
Il presidente ucraino Zelensky giustifica pubblicamente la decisione di non prepararsi alla guerra prima del 24 febbraio dicendo che non vuole che il suo Paese si faccia prendere dal panico. A partire dall’autunno del 2021, gli Stati Uniti lo avrebbero avvertito sempre di più di un’invasione russa, afferma Zelensky del quotidiano americano “Washington Post”. La sua leadership voleva evitare il collasso economico e preservare la popolazione del paese. “In generale, il nostro sentimento interiore era corretto: se seminiamo il caos tra la gente prima dell’invasione, i russi ci mangeranno”, dice Zelensky. “Perché nel caos la gente fugge dal Paese”. Mantenere il popolo ucraino era la chiave per difendere il paese.

I precedenti sviluppi nella guerra in Ucraina puoi Ho letto qui.

READ  BILD è sul suo posto in Afghanistan: "Non si vedono donne per strada" - Politica all'estero