Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La Formula 1 annuncia possibili risarcimenti per i tifosi

14:22

Dichiarazione Formula 1: Risarcire gli spettatori alle terme?

Gli spettatori che hanno aspettato invano una gara sotto la pioggia a Spa-Francorchamps riceveranno un risarcimento? La Formula 1 lo indica in una nuova dichiarazione. Si stanno lavorando a diverse soluzioni, ma non c’è ancora una risposta definitiva.

“Dopo gli effetti del tempo sul Gran Premio del Belgio di domenica 29 agosto, la Formula 1 e gli organizzatori stanno lavorando su varie opzioni per i possessori di biglietti per esprimere il nostro apprezzamento e ringraziamento per il loro impegno e dedizione”, si legge nell’annuncio.

“Forniremo maggiori dettagli il prima possibile in quanto vorremmo ringraziare i fan per il loro continuo supporto e passione per la Formula 1”.

14:56

Mick Schumacher sul go-kart

Mick Schumacher ha fatto alcuni giri veri dopo la gara di Spa, sul kartodromo di Kerben Mannheim, dove padre Michael era solito fare i suoi giri. Riesci a guidare più veloce con una tuta da corsa?


14:11

Fernando Alonso: Durerà nel 2023?

È ufficiale dalla scorsa settimana che anche Fernando Alonso vuole far parte delle Alpi nel 2022. Lo spagnolo onorerà il suo contratto 1+1, ma non avrà più un abitacolo sicuro. Secondo lui, la sua continuazione per un altro anno dipende anche da come sarà la performance nel 2022.

Perché dopo le tre posizioni sul podio della Renault nel 2020, l’aspettativa era di costruirne ancora tre o quattro nel 2021 – finora ce n’è stata solo una. “Siamo solo tra l’ottavo e il dodicesimo quest’anno. Vogliamo migliorare l’anno prossimo, questo è il primo obiettivo”, dice. “Questo incoraggerebbe anche me a continuare”.

Allo stesso tempo, non dipende solo dalla prestazione di Alpi, ma anche da se stessa: se mi accorgo che non sono pronto a graffiare o che non sto andando bene, sarò il primo ad alzare la mano e dire : “Forse sarà un volto nuovo e migliore per la squadra – ha detto Alonso -. Ma spero di no. Spero di alzare la mano e dire che sono pronto per la sfida del 2023”.


13:39

Non c’è DRS nella curva bancaria

Chiunque abbia visto il video postato in precedenza ha notato che le curve di sponda sono costruite al di fuori degli attuali limiti FIA e sono quindi molto più ripide di quanto effettivamente previsto. Ciò è stato fatto in modo che i conducenti avessero una maggiore pressione di contatto nel turno di banca e potessero attivare il DRS lì. Questo dovrebbe aumentare le possibilità di un sorpasso basso.

Tuttavia, la FIA ha deciso contro: non ci saranno DRS nei turni bancari nel 2021. Il capo della pista Jan Lammers afferma: “Questa è la decisione della FIA. Vogliono solo vedere come andrà quest’anno e vogliono raccogliere i dati infatti.”

“Non corri alcun rischio, il che è comprensibile con questa prima edizione in 36 anni”.


13:18

Nuovo limite di velocità intorno a Zandvoort

I conducenti in eccesso di velocità possono essere felici perché ora possono guidare tre chilometri più velocemente intorno a Zandvoort in aree di 30 km/h. Alcuni potrebbero chiedersi se Max Verstappen non può prendere 39? 😉


12:52

Domenicali a Spa: speriamo in una buona gara

A Spa, molti fan di Max Verstappen hanno potuto esultare per la vittoria del loro pilota, ma non hanno potuto vedere la gara, almeno non per la nostra definizione. Il boss della Formula 1 Stefano Domenicali spera che i fan saranno ricompensati con il Gran Premio di Zandvoort.

“Le aspettative sono alte perché stiamo andando in un posto dove ci sono sicuramente molte magliette arancioni”, dice. “Sarà un nuovo evento e un nuovo posto dove ci sarà molta tensione e speriamo di fare una buona gara per tutti i fan di F1 dopo che domenica è stata decisamente dura”.

Non è preoccupato che il Gran Premio sarà un evento agonistico per la mancanza di opportunità di sorpasso: “Non ancora, quindi speriamo che sia una buona gara”.


12:23

Intuizioni fantastiche sulla ristrutturazione di Zandvoort

Quello che voglio assolutamente consigliarti è questa documentazione sulla ristrutturazione a Zandvoort. Accompagnando il progettista di piste Jarno Zavilli nel suo lavoro, Zandvoort ha realizzato ciò che vediamo ora durante il fine settimana.

Come Zaffelli e il suo team hanno affrontato il compito, quanto duramente funzionerebbe la conversione, in particolare la curva ripida, in pratica e cosa si aspetta la Formula 1 al Gran Premio d’Olanda nel 2021 può essere sperimentato in circa 15 minuti. Devi vedere!

Se non parli inglese, puoi leggere le cose più importanti in tedesco in questa notizia.


Documentario su Zandvoort: “Come pericolosamente possibile”

Jarno Zaffelli, l’architetto principale della Trasformazione di Zandvoort, spiega la filosofia con cui ha affrontato il progetto. Altri video di Formula 1


11:57

Pneumatici in curva

Molti si chiederanno come le gomme Pirelli gestiranno le curve strette perché ricordano l’Indianapolis del 2005. All’epoca, la Michelin non riusciva affatto a gestire le curve strette a Indianapolis, quindi non tutte le vetture Michelin sono nemmeno partite. All’epoca avevi esperienza, ma questa volta Pirelli no.

“E’ chiaro che le gomme nelle due curve sono più cariche di quelle in piano”, dice il preside della Pirelli Mario Isola, ma non vede alcun problema. Pirelli darà ancora una volta ai team le specifiche sulla pressione delle gomme, ma non dovrebbe essere eccezionale. Perché: Silverstone o Spa sono visti come problemi di pneumatici più grandi.

“Le curve con le sponde sono solo due, diciamo una e mezza, perché una di esse è molto, molto corta. Ciò influisce sulle specifiche, ma non è una rivoluzione completa”, afferma Isola.

Per un breve periodo, il produttore ha pensato a pneumatici Zandvoort speciali, ma poi ha abbandonato l’idea. Era il 2020, prima che il COVID-19 portasse tutto a un punto morto. “Ora penso che abbiamo informazioni molto migliori e un prodotto migliore”, dice Isola. “Per questi due motivi, non abbiamo bisogno di altre costruzioni a Zandvoort”.


11:28

Gasly: ​​Monaco senza muri

La sostanza è chiara: per il weekend di Zandvoort i piloti si aspettano una qualifica entusiasmante, ma una gara meno entusiasmante. Perché il circuito è molto impegnativo a causa del suo design, ma non ti tenta di superare.

Per il pilota dell’AlphaTauri Pierre Gasly, lo Zandvoort è “una specie di Monaco senza muri”, afferma. “Le qualifiche saranno molto importanti. E prevediamo che sarà molto difficile superare la gara. Spero di sbagliarmi, perché da pilota si vogliono sempre lotte serrate e belle gare. Ma oggettivamente penso che ci sia”. Non lungo rettilineo. Non può essere così facile”.

L’unica lunga fila sulla linea di partenza/arrivo. Gli organizzatori sperano che il sorpasso sarà possibile lì. Oltre al DRS, dovrebbe aiutare anche l’ultima curva, che è stata trasformata in una curva a gomito con una pendenza di 18°. I conducenti devono essere in grado di portare con sé il loro slancio.

Secondo Gasly, fa di tutto con facilità. “Ti senti un pilota IndyCar per qualche secondo. E poi ti senti come se fossi di nuovo in Formula 1”.


11:11

Divisione FIA-PK

Questi i duetti che si svolgeranno domani alla conferenza stampa della FIA a Zandvoort. Non avere un accoppiamento così forte come Bottas/Russell in Belgio a prima vista, ma l’uno o l’altro potrebbe essere un’affermazione interessante. Naturalmente scoprirai tutto su questo domani qui nel nastro.


10:47

Mika Hakkinen: Ecco perché guidare non era la cosa giusta da fare

Il fifone della Formula è un “argomento” che la gente ama proporre quando la Formula 1 non può guidare a causa della pioggia. C’erano anche alcune voci a Spa che non riuscivano a capire perché la gara non fosse appena iniziata. Anche l’ex presidente Bernie Ecclestone ha detto che aveva appena iniziato.

Ma Mika Hakkinen dice che era assolutamente giusto non aprire la gara – e in quanto due volte campione del mondo, dovrebbe sapere di cosa sta parlando.

Per lui era impossibile guidare le auto: “Quando la macchina sbanda, non hai controllo – niente freni, niente sterzo – che è uno dei motivi per cui la pioggia battente a Spa domenica ha reso le condizioni così pericolose”, ha scrive nel suo libro Colonna su “unibet.co.uk”.
“Se la pioggia non smettesse, la pista non avrebbe alcuna possibilità di asciugarsi. Le attuali vetture di Formula 1 hanno circa 1.000 CV, pesano 752 kg e hanno un’aerodinamica altamente sviluppata che crea una cortina di spruzzi”.

“Non vuoi davvero volare fuori pista a 300 km/h nelle terme o su qualsiasi altra pista. I piloti di Formula 1 vogliono correre, anche in luoghi bagnati. Ma quando piloti come Lewis Hamilton, Max Verstappen e Fernando Alonso Renditi conto che è impossibile correre, devi ascoltarli.”


10:22

Glitch di Instagram Lewis Hamilton

Cominciamo oggi con alcuni errori del campione del mondo Lewis Hamilton. Ha pubblicato una sua foto dove lo si può vedere dormire sul divano con il cane Roscoe. Tuttavia, ha “accidentalmente” etichettato il futuro compagno di squadra George Russell sul suo cane.

Cosa sta cercando di dirci? Pilot Williams è solo il suo cagnolino? D’altra parte, potresti dire che ama assolutamente il suo cane e questo è un segno d’amore. Ed è questa la prova definitiva di uno scambio Russell-Mercedes?

Questo non dovrebbe essere sopravvalutato. Molto probabilmente è stato solo un errore. Perché R oscoe e Russell sono vicini quando si inserisce R per distinguere qualcuno. Il dito scivolerà solo per un po’.

Il post è stato comunque cancellato nel frattempo.


10:15

Buon compleanno e buongiorno!

Buon giorno! Il Gran Premio d’Olanda si avvicina. Domani i media saranno giovedì a Zandvoort, ma abbiamo anche alcune cose da chiarire sulle terme. Questo viene fatto di nuovo oggi da Norman Fisher, che vi accoglie calorosamente qui nel video.

Ieri a questo punto è sbiadito nelle lettere di molti lettori. Hai anche tu un’opinione sulla spa o una storia dal sito che vorresti condividere con noi? Quindi scrivici utilizzando il modulo di contatto o usa l’hashtag #FragMST su Twitter per domande e altre questioni.

Innanzitutto i miei saluti a Carlos Sainz, che oggi compie 27 anni. Forse il ferrarista avrà l’occasione di farsi dei regali nel weekend.

READ  DAZN ha una grande notizia: "Finalmente possiamo dirvelo"