Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Italia: investigatori di incidente aereo a Milano – Panorama

Cosa è successo tre minuti dopo l’inizio? A Milano la gente è confusa da un misterioso incidente aereo: domenica un jet privato appartenente a un multimiliardario rumeno si è schiantato contro un capannone industriale a San Donato Milano, esplodendo e squarciando un fosso in casa, uccidendo tutte le 8 persone a bordo. Gli inquirenti si chiedono cosa possa essere successo tra le due e le tre svolte nel cielo nuvoloso della città.

I primi due erano più casuali: l’aereo, un Pilatus PC-12, è partito dall’aeroporto di Milano Lynette City poco dopo le 13:00 e poi ha girato a nord due volte come previsto. Volo verso sud, direzione Sardegna – Destinazione: Olbia. Ma si voltò ancora una volta a nord. Ha chiesto perché la torre di controllo, ma era troppo tardi.

Don Petrescu, 67 anni, magnate immobiliare a Cockpit, uomo isolato, patrimonio valutato: tre miliardi di euro. È un pilota esperto. La macchina, costruita nel 2015, appartiene a lui ed è stata immatricolata in Romania. Petres non ha dato il Primo Maggio alla torre prima dello schianto. Pertanto, inizialmente si pensava che il pilota potesse essersi sentito improvvisamente incapace o perso l’orientamento nella tempesta. Giornale di Milano Corriere della sera Rapporti, citando fonti anonime, affermano che i controllori del traffico aereo hanno rilevato un’anomalia sul radar e hanno chiesto al pilota se stesse evitando disordini. “Una piccola deviazione”, si dice che Petrescu abbia risposto, “devo tornare a Lynette”. Poi è prevalso il silenzio.

Il motore si è scontrato con un edificio vuoto

Testimoni oculari hanno detto che l’aereo era già in fiamme e in agguato nell’aria quando è caduto in una “profondità verticale”. Il serbatoio era pieno e l’esplosione è stata impressionante dopo l’impatto. Poca fortuna in grande sfortuna: l’edificio è attualmente in fase di trasferimento e da domenica non ci sono lavoratori nel cantiere. La strada era deserta e nessuno aspettava alla fermata dell’autobus più vicina. Il nome della strada si adatta quasi di regola a questa tragedia: 8 Autopray 2001 è stato chiamato esattamente 20 anni fa dopo un incidente aereo. In quel momento qualcosa si è schiantato contro il linoleum MD-87 Su un jet privato della compagnia aerea scandinava SAS sono morte 118 persone e un solo passeggero è sopravvissuto.

READ  Incendi in Europa: l'Italia minaccia ondata di caldo ++ Scoppia incendio in Grecia

A bordo del Pilato PC-12Quelli che dalla fine di settembre si stavano preparando per un viaggio in Sardegna nell’hangar di Lynette erano membri di due famiglie che erano state amiche. Probabilmente si sono riuniti per una festa di Natale. Oltre a Petrescu, sono stati uccisi anche sua moglie, suo figlio e un amico canadese, un manager dell’Italia settentrionale, sua moglie rumena, il loro bambino di 20 mesi e sua nonna. Durante il regno di Syosas, Petres una volta fuggì dalla Romania in Germania e dopo essere tornato a casa nel 1989 creò un impero di proprietà di lusso, supermercati e centri commerciali.