Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Italia: Brien ottiene il suo miglior risultato a Puma/WRC con il P2

Con il caldo e le condizioni difficili, Craig Breen sulla Ford Puma Hybrid Rally1 ha conquistato un meritato secondo posto al Round 5 in Sardegna.

È stato un evento di successo per M-Sport quando Brien ha conquistato il secondo podio della stagione e Pierre-Louis Loubet ha superato le aspettative della squadra con una prestazione superba che li ha visti perdere brevemente il terzo posto. Loubet, insieme al copilota Vincent Landais, ha ottenuto il miglior quarto posto in carriera grazie al suo approccio intelligente.

Tutte le squadre hanno affrontato il caldo venerdì, ma una partenza superba di Lopett, che ha segnato tre volte più in alto nella prima fase della giornata, a soli 0,8 secondi dal miglior tempo, definirà la sua mentalità nel fine settimana. Bryn si vedrà anche alla ricerca del podio fin dall’inizio, segnando 3 volte il top nel giro mattutino, guidando la giovane squadra al servizio di venerdì rispettivamente al 3° e 4° posto assoluto, divisi da appena 1,2 secondi.

Nella puntata pomeridiana, Loubet e Breen hanno continuato la lotta, segnando tempi quasi identici e mostrando il ritmo competitivo della Puma Hybrid Rally1. Alla fine del venerdì, Loubet era terzo, a soli 0,4 secondi da Breen ea 15,1 secondi dal comando. Sabato, Brian avrà un’altra fantastica giornata, a partire dalla seconda mattina in assoluto dopo che Brian ha stabilito il primo miglior tempo per la M-Sport Ford nella tappa 12 e Loubet è stato il terzo più veloce.

Dopo una prima giornata deludente per Gus Greensmith, che è decollato nella terza tappa e si è fermato facendo perdere molto tempo, sabato ha visto una prestazione notevolmente migliorata che lo ha aiutato a risalire in classifica dopo la battuta d’arresto di venerdì per risalire

READ  Il ragazzo del bunker ha scosso il Milan - Serie A

Con le ultime due tappe annullate venerdì, Brien concluderà la giornata in cima alla formazione M-Sport al secondo posto, mentre il francese Loubet finirà quarto ma ancora in lizza per il terzo. Lo stile forte e maturo di Greensmith lo ha visto avanzare al settimo posto dal 25° di venerdì mentre la squadra ha raccolto preziosi punti in campionato.

Per Brienne e Lubet l’obiettivo di domenica era semplice: portare a casa la squadra con un risultato solido. I loro sforzi per M-Sport hanno assicurato il loro terzo podio stagionale grazie a Breen, insieme al miglior risultato in carriera di Loubet di un solido quarto e settimo posto per Greensmith.

E ancora Fourmaux

Adrien Fourmaux ha iniziato la gara a un ottimo ritmo e ha ottenuto un solido quinto posto venerdì. Il suo ritmo ha continuato a svilupparsi per tutto il sabato fino a quando la sfortuna non ha colpito di nuovo quando si è schiantato contro un albero in un’angolo ad alta velocità a destra nella tappa 17 e una bandiera rossa è stata posizionata sul palco. Fortunatamente, l’equipaggio è sopravvissuto illeso. L’incidente di Formo alla fine ha portato al suo ritiro.

Craig Breen, secondo assoluto, ha dichiarato: “Ovviamente è stato un ottimo weekend, sono molto contento di come è andato. Era importante ottenere un buon risultato qui dopo alcuni rally difficili. Quindi ci sentiamo decisamente meglio e non vediamo l’ora in Kenya ora. Ottenere un risultato così buono dovrebbe darci più fiducia”.

Quarto assoluto, Pierre-Louis Loubet ha dichiarato: “Siamo davvero felici di questo fine settimana solo per la nostra terza gara con la vettura e il team, e possiamo essere molto orgogliosi di ciò che abbiamo ottenuto. Grazie a tutti, avete fatto un ottimo lavoro costruendo un ragazzo così simpatico, quindi grazie ai meccanici e a tutti”.

READ  Let's Dance: una ballerina professionista è dovuta morire di fame durante la sua carriera

Gus Greensmith, settimo assoluto, ha commentato: “Ovviamente non è stato affatto un buon fine settimana, ho davvero faticato a prendere un buon feeling con la macchina questo fine settimana per qualche motivo e non ho trovato molta fiducia. Quindi abbiamo trascorso molto tempo il fine settimana a Provare cose nuove, aspettando con ansia il Kenya e oggi nella penultima tappa mi sono sentito a mio agio con la macchina per la prima volta e la velocità lo ha dimostrato. Almeno stiamo andando nella giusta direzione, ma sì, non un granché fine settimana.”

“E’ stata una conclusione deludente per quello che sembrava un buon fine settimana per la squadra”, ha detto Adrien Formeau, che si è ritirato sabato sera. Il piano per questo evento era quello di ottenere dei buoni punti per la squadra. Eravamo sulla buona strada, ma purtroppo un piccolo errore ha portato a un incidente. Voglio scusarmi con il team e ringraziarli per il duro lavoro svolto durante il fine settimana”.

Il Team Principal Richard Milner ha spiegato: “Cosa posso dire, è una bella sensazione tornare sul podio. Voglio ringraziare ancora una volta l’intero team che ha lavorato tre lunghissimi giorni per portare le vetture qui e ha aiutato Craig e Pierre ottiene un risultato solido e non vedo l’ora di aumentare il ritmo della Puma Hybrid Rally1 Gravel e penso che questo potrebbe essere l’inizio di alcuni buoni risultati per il nostro team giovane ed energico.Non vedo l’ora che arrivi il Kenya in poche settimane – abbiamo ancora molto da fare prima di allora”.

Risultato finale dopo 19 prove

Luogo

squadra/naz/veicolo

volta

1

Tanak/Järveoja (EE), Hyundai

3.10: 59.1

2

Brin/Nagel (IRL), Ford

+1: 03.2

3

Sordo/Carrera (E), Hyundai

+ 1: 33.0

4

Loubet/Landis (P), Ford

+ 2: 09.4

5

Rovanpera/Haltonen (FIN), Toyota

+3: 02.8

6

Katsuta/Johnston (J/IRL), Toyota

+ 4: 02.6

7

Greensmith/Anderson (GB/S), Ford

+5:23,6

VIII

Grizen/Alexandrov (LT), Skoda

+ 7: 37.2

9

Solans/Sanguan (E), Citroen

+8: 05.7

10

Huttunen/Lukka (FIN), Ford

+ 8: 10.8

Modalità Campionato Piloti dopo 5 manche su 13

Luogo

squadra/naz/veicolo

punti

1

Kali Rovanpera (Finlandia), Toyota

120

2

Thierry Neuville (B), Hyundai

65

3

Ott Tanak (est), Hyundai

62

4

Craig Brin (Regno Unito), Ford

52

5

Takamoto Katsuta (J), Toyota

47

6

Elfyn Evans (Regno Unito), Toyota

39

7

Sordo (E), Hyundai

34

VIII

Sebastien Loeb (P), Ford

27

9

Gus Greensmith (Regno Unito), Ford

26

10

Sebastien Ogier (D), Toyota

19

Il Campionato Mondiale Costruttori si ferma dopo 5 su 13 round

Luogo

squadra/naz/veicolo

punti

1

Toyota Gazoo Racing WRT

200

2

Hyundai Shell Mobis WRT

161

3

M Sport Ford WRT

120

4

Toyota Gazoo Racing WRT NG

53