Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Italia: 2 muoiono dopo lo spettacolo Lake Carta – Preghiere sulla tomba dell’armatore Umberto – Notizie

Brescia (Italia) – Questo è un gesto sorprendente in azione per i conducenti a velocità morta del Lago Carta. Secondo l’accusa, una notte di giugno nelle famose acque due tedeschi si sono scontrati con una barca di legno a bordo della loro barca a motore. Uccisi Umberto Corsarella († 37), un italiano a bordo, e la sua fidanzata Greta († 25).

In Brasile sono indagati un uomo d’affari (52) di Monaco di Baviera e un amico proprietario della barca Riva del suo compagno di reato.

BILD ha appreso: domenica scorsa l’armatore si è recato sulla tomba di Umberto. Il costruttore di caldaie all’epoca avrebbe avuto 38 anni.


Avviso funebre dei morti Greta (25)Foto: Jork Wolkerling

Il proprietario della barca finora è rimasto fuori dai giochi. Enzo Corsarella, il padre del defunto, è stato invitato a vederlo.

Ha detto a Bildt: “Voglio vederlo commemorare la morte di due giovani”.

Fatto: la persona che ha assicurato la responsabilità civile per chi ha perso un totale di 3,5 milioni di euro a titolo di risarcimento per dolori e sofferenze si è recata nel pomeriggio al cimitero.

“Non ce lo aspettavamo”, ha detto al Bild martedì l’avvocato della famiglia di Umberto, Raymondo Daldoso, a margine del terzo giorno del processo. “Ha portato un bouquet e poi i due uomini hanno pregato davanti alla tomba”.

Stava solo scambiando poche parole in italiano e l’atmosfera era triste. Daldoso: “E’ un bel gesto. Non stiamo parlando del processo”.

Padre Enzo Corsarella ha annunciato di voler sostenere gli altri colpiti dal suo dolore e sofferenza (300 300.000).

Il 2 febbraio l’armatore dovrà rispondere di persona alle domande del giudice. Finora è apparso solo davanti al conducente della barca Riva “Orzo”. Si era scusato.


Mappa: Pericoloso incidente in barca sul Lago di Carta - Carta

Secondo l’ufficio del pubblico ministero, gli uomini ubriachi hanno attraversato il lago la notte di giugno e hanno corso quattro volte più velocemente di quanto consentito quando sono saliti a bordo della barca con la coppia.

I coroner hanno testimoniato martedì all’inchiesta. I genitori di Greta e Umberto non volevano tornare fino al prossimo giorno di processo a gennaio.

READ  Go avverte che l'Italia non dovrebbe essere "dalla parte sbagliata della storia" seguendo lo stimolo di Schwarz